Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


TEORIE DELLA MORALE E DELLA POLITICA
THEORY OF ETHICS AND POLITICS

A.A. CFU
2015/2016 6
Docente Email Ricevimento studentesse e studenti
Daniela Bostrenghi Si veda quanto pubblicato sul sito della Scuola all’inizio del semestre: www.uniurb.it/lettere ed eventuali aggiornamenti sulla bacheca di Palazzo Albani, via T. Viti 10 (tel. 0722 303705).
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di mettere a fuoco, da un punto di vista teorico, le principali implicazioni etico-politiche degli argomenti trattati cercando di favorire l'acquisizione del linguaggio specifico e di sollecitare la capacità di leggere, comprendere e commentare un testo filosofico affrontandone i nodi concettuali fondamentali.

Programma


"La tolleranza non ha mai provocato una guerra civile; l'intolleranza ha coperto la terra di massacri" (Voltaire)


Proseguendo un filone di studio già avviato lo scorso anno accademico, nel corso delle lezioni si illustreranno le diverse accezioni della moderna "tolleranza", espressione che il linguaggio politico ha ereditato dalle controversie religiose adattandolo via via al significato positivo di "rispetto" dei diversi punti di vista nell'ottica del più ampio pluralismo dei valori.
Secondo la descrizione offertane dalla Nova iconologia di Cesare Ripa, dove tolerare è "sopportare qualche peso, dissimulando la gravezza di esso per qualche buon fine", l'accezione originaria dell'etimo, inteso come pura sopportazione dell'errore, gli conferiva, come è noto, valenza per lo più negativa. Ma, nel corso dei secoli, il termine ha progressivamente subito un deciso processo di riorientamento semantico acquisendo sempre di più un significato positivo che allude al pieno riconoscimento di un diritto. In quest'ottica, le pagine dello spinoziano Trattato teologico-politico, assieme a quelle del celeberrimo Trattato sulla tolleranza di Voltaire - in un caso e nell'altro veri e propri ‘manifesti' della libertà di pensiero ed espressione - offriranno agli studenti lo spunto per riflettere su un problema ancora attuale e dibattuto, reso di fondamentale importanza alla luce degli avvenimenti più recenti.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)


Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)

Gli studenti dovranno essere in grado di comprendere e spiegare testi filosofici di carattere elementare e intermedio, affrontare e risolvere problemi classici della storia della filosofia e della filosofia teoretica, utilizzare gli strumenti bibliografici e informativi attinenti al settore, conoscere le problematiche più recenti del campo di studi proposto. Ciò avverrà tramite seminari di approfondimento e introducendo tali elementi negli argomenti oggetto del corso.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali e attività seminariali in collaborazione con il Seminario permanente "Spinoza e il pensiero filosofico moderno" e il corso di Storia della filosofia (prof.ssa Cristina Santinelli). Intervento della dott.ssa Monia Andreani (assegnista di ricerca in Etica applicata, Dispea) sul tema: "La grammatica dei diritti umani nel XXI secolo tra inclusione ed esclusione". 

Obblighi

Il corso prevede una frequenza regolare, pari ad almeno due terzi delle lezioni. In alternativa si prega di avvalersi delle indicazioni per i non frequentanti.

Testi di studio

A. Testi filosofici

Spinoza, Trattato teologico-politico, Prefazione e capp. XVI-XX, traduzione e commenti di A. Droetto ed E. Giancotti Boscherini, Postfazione di P. Totaro, Einaudi, Torino 2007
Voltaire, Trattato sulla tolleranza, tr. it.Feltrinelli, Milano 2014 (oppure altra edizione, purché integrale)
Id., voce "Tolleranza" in Dizionario filosofico (può essere consultata qualsiasi traduzione italiana, purché integrale).


B. Strumenti di lettura

Un testo a scelta tra i seguenti:
L. Lanzillo, Tolleranza, Il Mulino ("Lessico della politica", 8), Bologna 2001.

F. Lomonaco, Tolleranza, Guida Editore, Napoli, 2005.

Ulteriori approfondimenti bibliografici verranno forniti durante il corso.

Modalità di
accertamento

Esame orale sui testi indicati ai punti (A) e (B) in quanto idoneo ad accertare, nell' ambito di un confronto ragionato sui testi, gli obiettivi del corso in precedenza indicati. Relazione scritta facoltativa da concordare con la docente con congruo anticipo rispetto al momento del colloquio.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni aggiuntive per studentesse e studenti non Frequentanti

Obblighi

Si prega di contattare la docente, possibilmente di persona, con almeno due mesi di anticipo sulla prevista data dell'appello per gli opportuni accordi sul programma.

Testi di studio

I non frequentanti aggiungeranno a quanto sopra indicato ai punti (A) e (B)
del programma d'esame la lettura di N. Bobbio, L'età dei diritti, Einaudi, Torino rist. 2014 (C).

Modalità di
accertamento

Esame orale sui testi indicati ai punti (A) e (B) e il testo aggiuntivo di Bobbio (C). Relazione scritta facoltativa da concordare con congruo anticipo rispetto al momento del colloquio.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Note

La docente è a disposizione degli studenti, nell'apposito orario di ricevimento, per chiarimenti, approfondimenti e ulteriori indicazioni bibliografiche sul programma d'esame, in particolare nel caso degli studenti non frequentanti.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 04/07/2016


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top