Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


STORIA MODERNA 2

A.A. CFU
2006/2007 5
Docente Email Ricevimento studenti
Guido Dall'Olio Come da calendario affisso presso l'Istituto di Storia.

Assegnato al Corso di Studio

Lettere (5) Filosofia (29) Scienze dei beni culturali (13)
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Acquisire una conoscenza delle principali interpretazioni storiografiche di fenomeni di difficile lettura e dell'uso che di tali fenomeni veniva fatto nell'Europa dell'età della Riforma e della Controriforma.

Programma

- Questioni metodologiche, concetti e nozioni di base. - Cambiamenti e persistenze. - Analisi di casi singoli attraverso l'interpretazione delle fonti che li documentano.

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche
Lezioni frontali con distribuzione e analisi di materiale documentario in aula.
Testi di studio
Testo base: Daniel P. Walker, Possessione ed esorcismo. Francia e Inghilterra fra Cinque e Seicento, Torino, Einaudi, 1984. Monografie: 1.Robert Mandrou, Magistrati e streghe nella Francia del Seicento, Bari, Laterza, 1971, capitoli IV, V, VI (corrispondenti alle pagine 217-414 dell'edizione del 1971). 2.Sarah Ferber, Demonic Possession and Exorcism in Early Modern France, London - New York, Routledge, 2004. 3.a) Giovanni Romeo, Inquisitori, esorcisti e streghe nell'Italia della Controriforma, Firenze, Sansoni, 1990, capitoli IV e V (corrispondenti alle pagine 109-168 dell'edizione del 1990); b) Adriano Prosperi, Tribunali della coscienza. Inquisitori, confessori, missionari, Torino, Einaudi, 1996, capitolo 20 (corrispondente alle pp. 418-430 dell'edizione del 1996); c) Keith Thomas, La religione e il declino della magia, Milano, Mondadori, 1985, capitolo XV (corrispondente alle pagine 523-551); d) Alison Weber, Between Ecstasy and Exorcism: Religious Negotiation in Sixteenth-Century Spain, "Journal of Medieval and Renaissance Studies" 23/2, 1993, pp. 221-234. 4.a) Guido Dall'Olio, Alle origini della nuova esorcistica. I maestri bolognesi di Girolamo Menghi, in Inquisizioni: percorsi di ricerca, a cura di Giovanna Paolin, Trieste, Edizioni Universit? di Trieste, 2001, pp. 81-129; b) Moshe Sluhovsky, The Devil in the Convent, "American Historical Review" 107/5, 2002, pp. 1379-1411; c) Vincenzo Lavenia, "Tenere i malefici per cosa vera". Esorcismo e censura nell'Italia moderna, in Dal torchio alle fiamme. Inquisizione e censura: nuovi contributi dalla pi? antica biblioteca provinciale d'Italia, a c. di Vittoria Bonami, Salerno, Artigrafiche Sud, 2005, pp. 129-172. Ulteriori indicazioni verranno fornite nel corso delle lezioni. Per la preparazione dell'esame, si richiede la lettura e lo studio 1) del testo base (unico per tutti); 2) di una lettura monografica, consistente, a scelta, in un'opera (o parte di essa) di un'unico autore (nn. 1 e 2), oppure in una raccolta di saggi o parti di opere di autori diversi (nn. 3 e 4). La scelta ? completamente libera. Il docente si incaricher? di rendere reperibili le opere o parti di esse che risultino non disponibili nelle biblioteche di Urbino.
Modalità di
accertamento
Esame orale

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio
Gli studenti non frequentanti dovranno studiare, oltre ai testi sopra indicati, almeno uno dei seguenti saggi o parti di volumi (la scelta è completamente libera): 1.H. C. Erik Midelfort, The Devil and the German People: Reflections on the Popularity of Demon Possession in Sixteenth-Century Germany, in Steven Ozment (ed.), Religion and Culture in the Renaissance and Reformation, Kirksville (Missouri), 1989 [Sixteenth Century Essays & Studies, XI], pp. 99-119. 2.Giovanni Romeo, Esorcisti, confessori e sessualità femminile nell'Italia della Controriforma, Firenze, Le Lettere, 1998, capitoli 1, 2, 3 (corrispondenti alle pagine 1-126). 3.Stuart Clark, Thinking with Demons. The Idea of Witchcraft in Early Modern Europe, Oxford, Oxford University Press, 1997, capitoli 26, 27, 28 (corrispondenti alle pagine 389-434).

Note

Si presuppone una buona conoscenza della storia generale europea della prima età moderna (XVI-XVIII secolo), con particolare riferimento alle vicende politico-religiose dell'età della Riforma e della Controriforma. E' caldamente raccomandata (anche se non obbligatoria) la conocenza della lingua inglese; è altresì consigliabile (anche se non obbligatoria) una conoscenza di base del latino.
« torna indietro Ultimo aggiornamento: 20


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top