Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


FILOSOFIA DELLA MENTE

A.A. CFU
2013/2014 12
Docente Email Ricevimento studenti
Mario Alai prima e dopo le lezioni, o su appuntamento per e-mail
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Modulo prof. Alai:

IDEALISMI E REALISMI VECCHI E NUOVI

La questione se il mondo sia "reale", cioè se esista e sia come lo conosciamo indipendentemente dalla percezione e dal pensiero, o se non sia piuttosto un mondo "ideale", cioè una costruzione del soggetto che lo plasma o addirittura lo crea, è una delle più classiche questioni filosofiche e risale per lo meno a Kant. Si tratta in altri termini di capire quale sia il ruolo della mente umana nell'attività conoscitiva: quello della ricerca e della scoperta, o quello della costruzione e della creazione. Concezioni di stampo idealistico quali il costruttivismo, l'internalismo e il pensiero debole hanno avuto ampia eco  nell'ultima parte del secolo scorso, ed ora il dibattito si è riaccesso, in Italia col "nuovo realismo" di Ferraris, e altrove con altre forme di rinnovato realismoo, forme che tuttavia secondo alcuni non sono sufficientemente argomentate. Ci si chiederà dunque su quali argomenti possa fondarsi un realismo non ingenuo e consapevole delle difficoltà opposte dagli antirealisti. Il corso consentirà in tal modo di rendersi conto di come venga dibattuto attualmente uno dei problemi filosofici più classici e fondamentali per la nostra concezione di noi stessi e della realtà in cui viviamo. Si considereranno tanto le tematiche nella loro dimensione teorica quanto le specifiche tesi di alcuni autori. Oltre alle conoscenze, verranno messe alla prova e raffinate le attitudini all'indagine filosofica come pensiero astratto analitico e rigoroso

 

Prof. Fano

A partire almeno dalla psicologia di Brentano, i filosofi si sono resi conto che una caratteristica distintiva dei fenomeni mentali è l'intenzionalità, cioè la capacità di rivlgersi verso qualcos'altro. Tradizionalmente si è concluso che tale peculiarità non sarebbe spiegabile in termini naturalistici. Recentemente però si sono sviluppati diversi tentativi in tal senso, dall'eliminazionismo di Dennett, all'approccio informazionale di Dretske. Il corso intende favorire la capacità di affrontare tale problema in termini rigorosi e informati dal punto di vista scientifico. 

Programma

Prof. Alai: IDEALISMI E REALISMI VECCHI E NUOVI

Il realismo tacito dei classici. Lo scetticismo  moderno da Cartesio a Hume. Il problema posto dalla scienza newtoniana. L'idealismo trscendentale di Kant. L'idealismo tedesco. La relativizzazione degli a priori kantiani. La svolta linguistica, la critica al mito del dato, il rifiuto della verità. Il costruttivismo di Goodman e l'internalismo di Putnam. Recuperi recenti del realismo (Hacking, Boghossian, Marconi, Ferraris). L'antimetafisica di Parrini. La possibilità del realismo: percezione e concettualizzazione costituiscono un velo insuperabile? Le descrizioni equivalenti giustificano il relativismo? La necessità del realismo: aspetti dell'esperienza e della conoscenza che non si spiegano altrimenti

 

Prof. Fano

Eliminazionismo.

Riduzionismo fisicalistico.

Teoria dell'informazione.

Approcci neuropsicologici.

 

Eventuali Propedeuticità

Nessuna

Attività di Supporto

Verrà fornito del materiale didattico a lezione o via posta elettronica.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

 Lezioni frontali, letture in classe e per casa e discussione.

Testi di studio

 Prof. Alai:
1) M. Alai, Modi di conoscere il mondo, Angeli, 1994, capitoli II e III
2) M. Ferraris, Manifesto del nuovo realismo, Laterza 2012
3) U. Eco,

"Il realismo minimo", La Repubblica 11/3/2012

4) P. Parrini "Realismi a prescindere. A proposito di realtà ed esperienza" Iride XXV n. 67, 2012, pp. 495-520.

5) P. Parrini, Il valore della verità, Guerini, 2011, Introduzione e capit.I

6) N. Goodman, Ways of Worldmaking, VII, §§ 1-2

7) M. Alai, "Realismo, idealismo e agnosticismo" (bozza di articolo)

Chi avesse difficoltà a procurarsi testi fuori commercio si rivolga al docente.

Il materiale didattico per i frequentanti le lezioni del Prof. Fano verrà stabilito a lezione.

Modalità di
accertamento

Prof. Alai:

Argomenti delle lezioni e quei testi o parti di essi che saranno trattati a lezione

Prof. Fano, prova orale.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Non frequentanti: studio autonomo, con possibilità di ottenere chiarimenti durante le ore di ricevimento del docente.

Testi di studio

 Prof. Alai:
1) M. Alai, Modi di conoscere il mondo, Angeli, 1994 capitoli II e III
2) M. Ferraris, Manifesto del nuovo realismo, Laterza 2012

3) U. Eco, "Il realismo minimo", La Repubblica 11/3/2012

4) P. Parrini, Il valore della verità, Guerini, 2011, Introduzione e capit. I
5) P. Parrini "Realismi a prescindere. A proposito di realtà ed esperienza" Iride XXV n. 67, 2012, pp. 495-520.

6) N. Goodman, Ways of Worldmaking, VII, §§ 1-2

7) M. Alai, "Realismo, idealismo e agnosticismo" (bozza di articolo)

 Chi avesse difficoltà a procurarsi testi fuori commercio si rivolga al docente

Prof. Fano

T. Crane, Fenomeni mentali, Cortina.

Eddy Carli, Cervelli che parlano, Bruno Mondadori.

Modalità di
accertamento

Prof. Alai: esame orale sui seguenti testi: (1) capitoli 1-3; (3); (8).

Prof. Fano: esame orale.

Note

Il corso è suddiviso in due parti, condotte rispettivamente dai professori Mario Alai (primo semestre) e Vincenzo Fano (secondo semestre). L'esame potra' essere sostenuto separatamente per i due moduli oppure in seduta unica.

Corso “misto”: per offrire agli studenti interessati un'opportunità di CLIL (apprendimento integrato di contenuti e lingua) i docenti proporranno (col consenso degli studenti) parte dei contenuti in lingua inglese.

Prof. Alai: verrà proposta la lettura e il commento in classe di un saggio o parte di volume in lingua inglese.

Prof. Fano: le lezioni saranno seguite da una ricapitolazione in inglese. Fano's lectures will be followed by an english brief presentation.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 04/02/2014


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top