Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ATTIVITà MOTORIA E SPORTIVA NELL'ETà ADULTA ED ANZIANA

A.A. CFU
2014/2015 8
Docente Email Ricevimento studenti
Ario Federici Dopo le lezioni

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Obiettivo del corso sarà quello di fornire allo studente le conoscenze teoriche e tecnico-operative dell’attività motoria di base per il mantenimento dell’autonomia della persona anziana, attraverso anche l’attività sportiva. Quest’ultima intesa, come qualsiasi attività fisica che, attraverso una partecipazione organizzata o non, abbia per obiettivo l’espressione o il miglioramento della condizione fisica e psichica, lo sviluppo delle relazioni sociali o l’ottenimento di risultati in competizioni di diversi livelli.

Programma

Efficienza fisica e salute Psicopedagogia dell’attività motoria La prevenzione antisenile L’efficienza fisica, salute e qualità della vita Valutazione del livello funzionale, IADL, BADL, AADL. Valutazione funzionale oggettiva o di performance PADL Test di valutazione delle capacità motorie e di attività fisica negli adulti (OA-ESI) Identità e immagine corporea Test da campo per misurare l’intensità dell’esercizio fisico: - Scala di Borg, zona di allenamento aerobico, intensità e carico di lavoro, VO2 Max Forza e Resistenza muscolare Didattica e tecnica delle esercitazioni: - a corpo libero, con l’uso di piccoli, grandi attrezzi codificati e di fortuna. In ambito domestico, in palestra, in ambiente naturale. Forme ottimizzate di esercizi fisici, quale prevenzione delle limitazioni funzionali e miglioramento della qualità della vita Prevenzione delle cadute nell’anziano Fattori intrinseci ed estrinseci. Equilibrio, schemi motori e posturali. Test di valutazione da campo e con pedana stabilometrica (esercitazioni) L’attività Fisica come prevenzione dell’osteoporosi Prevenzione e riattivazione nell’anziano istituzionalizzato: la terapia occupazionale Stereotipi negativi e attività fisica, verso una teoria dell’esercizio fisico nella terza età Ginnastica dolce, tecniche di rilassamento, la danza come attività motoria preventiva Il QI GONG: aspetti metodologici e tecnici della ginnastica cinese (Seminari). L’attività fisica e sportiva Analisi critica dei seguenti documenti: Carta Europea dello sport (Rodi 1992) Carta Europea dello Sport per tutti Carta Internazionale per l’educazione fisica e lo sport Codice di Etica Sportiva, fair play e sport un impegno per tutti Quale attività sportiva: Indicazioni e controindicazioni alla pratica Dalla sedentarietà alle prime forme di attività fisica guidata, all’attività sportiva Fitness e attività in acqua per la terza età Camminare “voce del verbo vivere”, dall’attività di base alla performance Linee guida; esempi di attività per tutti, dall’attività ricreativa, del tempo libero, amatoriale, a quella agonistica (Seminari itineranti con testimonial della pratica sportiva agonistica e non) Teoria, tecnica e didattica del gioco delle bocce per senior, in collaborazione con la Federazione Italiana Bocce (F.I.B.) Corso di base, lezioni pratiche, seminari Prevenzione degli infortuni e sicurezza delle attività nei diversi ambienti Elementi di primo soccorso per l’attività motoria con gli anziani Laboratorio didattico, protocolli di lavoro, guida alla sperimentazione

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali, seminari di approfondimento, corso integrato (F.I.B.), laboratorio didattico.

Testi di studio

A. Federici, F. Di Muro, L'attività motoria nella prevenzione del dolore lombare, Ed. Montefeltro, Urbino 2005; A. Federici F. Di Muro, Attività motoria nella prevenzione dell'osteoporosi, Ed. Montefeltro, Urbino 2007; AA.VV. home-fitness ginnastica a domicilio per la terza età, Ed Montefeltro, Urbino 2006. ( Quaderni di attività motoria a scelta )

Modalità di
accertamento

Valutazioni intermedie (in itinere), tesine. Progettazione di attività didattiche itineranti, protocolli di lavoro, sperimentazioni. ESAME ORALE

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 27/06/2012


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top