Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


PENSIERO POLITICO DELLA GLOBALIZZAZIONE

A.A. CFU
2014/2015 9
Docente Email Ricevimento studenti
Stefano Visentin Dopo le lezioni

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso intende offrire agli studenti la possibilità di venire a conoscenza di una corrente di studi ancora poco nota in Italia, ma che ha avuto un ruolo di grande importanza nell'ambito degli studi postcoloniali, e di conseguenza nel panorama delle riflessioni sulla globalizzazione. Si tratta della corrente nota come Subaltern Studies (Studi Subalterni), nata in India all'inizio degli anni '80 del secolo scorso, e da allora sviluppatasi attraverso un approccio multidisciplinare (storico, politologico, economico, sociologico) alla realtà contemporanea del subcontinente indiano.

Confrontandosi con una prospettiva teorica esplicitamente non-eurocentrica, ed anzi critica nei confronti di ogni presunto monopolio occidentale del sapere (storico come politico ed economico), gli studenti avranno l'opportunità di sviluppare uno sguardo più ampio e più autonomo dal senso comune intorno a temi quali le conseguenze del colonialismo ancora in atto nei paesi ex-coloniali, e le reciproche influenze sociali, politiche ed economiche tra nord e sud del mondo. In tale ottica essi potranno sviluppare una visione dei fenomeni globali contemporanei più complessa e articolata.

Programma

Il corso prende avvio dall'analisi del progetto teorico e politico dei Subatern Studies messo in atto dallo storico indiano Ranajit Guha, il quale sviluppa una critica della storiografia indiana postcoloniale attraverso il tentativo di far emergere il punto di vista dei gruppi sublaterni, totalmente ignorati dagli storici indiani precedenti. Verrà dedicata particolare attenzione all'uso selettivo da parte di Guha di teorie e concetti provenienti dalla tradizione del pensiero critico novecentesco europeo, in particolare di Gramsci e dello strutturalismo.

La seconda parte del corso prende in considerazione l'opera di due autori della seconda generazione dei Subaltern Studies, Dipesh Chakrabarty e Partha Chatterjee, i quali rivolgono la loro attenzione alla torsione problematica che la concettualità politica moderna elaborata in Occidente assume una volta applicata al caso indiano. Concetti fondamentali del discorso politico europeo come quelli di storicismo, di popolo, di democrazia, di società, mostrano i loro limiti e le loro contraddizioni interne quando vengono applicati a una situazione complessa come lo stato postcoloniale indiano.

Infine l'ultima parte si concentra sul testo dell'economista e politologo indiano Kalyan Sanyal, che nel suo volume intitolato Ripensare lo sviluppo capitalistico propone una rlilettura radicale di questo tema, sulla scorta di suggestioni teoriche provenienti dall'opera di Foucault e di una rilettura dell'analisi marxiana dell'accumulazione originaria.

Eventuali Propedeuticità

Nessuna.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

A conclusione del corso gli studenti devono aver maturato le seguenti capacità e competenze:

1. inquadrare la complessità dei temi affrontati e riconoscerla anche in situazioni sociali e politiche analoghe;

2. comunicare in modo chiaro a interlocutori specialisti e non i risultati teorici delle analisi affrontate, ricostruendone la genesi e evidenziandone i punti problematici;

3.  acquisire una capacità critica autonoma nell'affrontare lo studio di riflessioni sociali e politiche analoghe (nel metodo se non nel merito) a quelli studiate.

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Principalmente lezione frontale, alla quale comunque si affiancheranno degli interventi di approfondimento da parte degli studenti stessi e dei momenti di discussione collettiva.

E' previsto altresì che, durante il corso, vengano invitati studiosi dell'università di Urbino o di altre università per presentare tematiche vicine a quelle trattate nel corso.

Obblighi

Non vi è l'obbligo di frequenza.

Testi di studio

1. R. Guha, G.C. Spivak, Subaltern Studies. Modernità e (post)colonialismo, Verona, Ombre Corte, 2002

2. D. Chakrabarty, Provincializzare l'Europa, Roma, Meltemi, 2004, pp. 1-155

3. P. Chatterjee, Oltre la cittadinanza, Roma, Meltemi, 2006, pp. 1-103

4. K. Sanyal, Ripensare lo sviluppo capitalistico. Accumulazione originaria, governamentalità e capitalismo postcoloniale: il caso indiano, Firenze, La Casa Usher, 2010

Altre eventuali indicazioni e consigli di lettura verranno dati durante le lezioni.

Modalità di
accertamento

Esame orale. Durante il corso verrà data la possibilità di presentare tesine o interventi orali su argomenti specifici, che concorreranno a determinare il voto finale.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Principalmente lezione frontale, alla quale comunque si affiancheranno degli interventi di approfondimento da parte degli studenti stessi e dei momenti di discussione collettiva.

E' previsto altresì che, durante il corso, vengano invitati studiosi dell'università di Urbino o di altre università per presentare tematiche inerenti a quelle trattate nel corso.

 

Obblighi

Non vi è l'obbligo di frequenza, tuttavia gli studenti non frequentanti sono invitati a contattare il docente per ricevere informazioni e consigli di lettura.

Testi di studio

1. R. Guha, G.C. Spivak, Subaltern Studies. Modernità e (post)colonialismo, Verona, Ombre Corte, 2002

2. D. Chakrabarty, Provincializzare l'Europa, Roma, Meltemi, 2004, pp. 1-155

3. P. Chatterjee, Oltre la cittadinanza, Roma, Meltemi, 2006, pp. 1-103

4. K. Sanyal, Ripensare lo sviluppo capitalistico. Accumulazione originaria, governamentalità e capitalismo postcoloniale: il caso indiano, Firenze, La Casa Usher, 2010

Altre eventuali indicazioni e consigli di lettura verranno dati durante le lezioni.

Modalità di
accertamento

Esame orale.

Note

Poiché due dei testi in programma non risultano più reperibili in commercio (Chatterjee, Oltre la cittadinanza; Guha - Spivak, Subaltern Studies), essi potranno essere scaricati presso il sito del docente al seguente indirizzo:

http://desp.uniurb.it/index.php?option=com_content&view=article&id=331%3Avisentin-stefano-new&catid=51%3Aschede-personali&Itemid=59&lang=it&limitstart=7

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 26/03/2015


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top