Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


LETTERATURA PER L'INFANZIA
LITERATURE FOR CHILDREN

A.A. CFU
2020/2021 5
Docente Email Ricevimento studentesse e studenti
Maria Teresa Trisciuzzi Prima o dopo le lezioni e su appuntamento concordato con la docente.

Assegnato al Corso di Studio

Scienze dell'Educazione (L-19)
Curriculum: EDUCATORE DEI SERVIZI EDUCATIVI PER L'INFANZIA
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Al termine del corso lo studente è capace di: conoscere nelle sue linee essenziali la nascita e l’evoluzione della letteratura italiana e straniera per l´infanzia e per ragazzi; analizzare il rapporto che lega l'infanzia alla fascinazione delle storie e di osservare da vicino l'insostituibile ruolo che le storie stesse giocano nel percorso di crescita e di formazione, come nella relazione fra infanzia e mondo adulto; analizzare l'evoluzione storica e ci si soffermerà su quelle che sono le sue caratteristiche sia classiche – fiabe, classici e bildungsroman – che tipiche del periodo più recente e attuale, come la narrativa contemporanea per la scuola primaria; conoscere le caratteristiche morfologiche dei testi e il loro mutamento in rapporto sia alle classi di età dei destinatari attraverso piú media tra cui: film, graphic novel, picturebook, wordlessbook, wimmelbuch; classificare gli ambiti tematici statisticamente più rilevanti nella letteratura per l’infanzia e giovanile contemporanea.

Programma

Introduzione all'insegnamento ed esposizione del programma (1 lezione)

Il piacere di leggere (1 lezione)

Le fiabe, i classici e la narrativa contemporanea: uno sguardo generale (1 lezione)

Approfondimento specifico sulla storia culturale, sociale e pedagogica dell’infanzia vista e letta attraverso le opere più alte della letteratura per l’infanzia dall’Ottocento a oggi, tra cui i classici e contemporanei “ritratti di famiglia”, per osservare i diversi modi di fare ed essere famiglia attraverso la lente della letteratura per l’infanzia e per ragazzi (6 lezioni)

Visual Storytelling: picturebooks, wordlessbooks e le potenzialità artistiche, espressive e comunicative delle illustrazioni (2 lezioni)

Narrazioni filmiche: dai cartoon ai lungometraggi d’animazione giapponese del regista Hayao Miyazaki (3 lezioni)

Le questioni di genere: ripartire dalle parole e dalle immagini per orientarsi sul tema (1 lezione)

Albi illustrati e nuove famiglie (1 lezione)

La questione dell’interculturalità legato al tema della cittadinanza, della convivenza, del confronto. Verrà affrontato il tema delle infanzie migranti, attraverso storie in cui le identità narrate non sono qualificabili solo con la nazionalità d'origine (1 lezione)

ll tema del bullismo analizzato attraverso la letteratura per l’infanzia (1 lezione)

Il rapporto educativo tra infanzia e natura nella letteratura per l’infanzia: narrazioni che tendono a restituire l’infanzia direttamente al cuore del verde, racconti che rivendicano l’atavica appartenenza del bambino alla Natura (1 lezione)

Sintesi del programma (1 lezione)

Eventuali Propedeuticità

Nessuna

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

In rapporto alla disciplina lo studente dovrà mostrare:

·  la padronanza delle conoscenze di base relative alla disciplina della letteratura per l’infanzia;

·  la comprensione dei concetti fondamentali della letteratura per l’infanzia e delle implicazioni formative;

·  la capacità di comprensione e analisi critica della produzione letteraria per ragazzi alla luce delle conoscenze specifiche acquisite in ambito pedagogico, letterario e storico; capacità di operare collegamenti tra testo letterario, filmico e iconografico, indagare con strumenti appropriati i prolungamenti massmediologici della letteratura per l'infanzia;

·  la capacità di usare conoscenze e concetti che consentano di progettare interventi educativi e didattici per l’educazione alla lettura e il piacere di leggere, per l’educazione all’espressività narrativa e visiva, condivisa e individuale

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Il materiale didattico e le comunicazioni specifiche del docente sono reperibili, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

All'interno del corso saranno letti brani da molteplici libri per bambini, classici e contemporanei, saranno proiettate e analizzate immagini create dai migliori illustratori per l'infanzia e si guarderanno e analizzeranno insieme film, in particolare quelli del regista Hayao Miyazaki, che possono contribuire a comprendere meglio l'immaginario dell'infanzia.

Durante il corso verranno proposti percorsi bibliografici e tematici alla scoperta del libro illustrato in un itinerario che esplora le esperienze più significative dell'editoria per l'infanzia, in particolare dalla seconda metà del Novecento a oggi. Il corso intende inoltre collegare il piacere del testo scritto a una molteplicità di suggestioni: dal romanzo per ragazzi (Classici della letteratura per l´infanzia e nella narrativa contemporanea) all'albo illustrato, fino alle finzioni cinematografiche.

Obblighi

Nessuna

Testi di studio

-  Maria Teresa Trisciuzzi, Ritratti di famiglia. Immagini e rappresentazioni nella storia della letteratura per l’infanzia, Pisa, ETS, 2018.

-  Maria Teresa Trisciuzzi, Hayao Miyazaki. Sguardi oltre la nebbia, Roma, Carocci, 2013.

Si devono leggere 2 romanzi della letteratura per l’infanzia proposti all’interno del volume Ritratti di famiglia. Immagini e rappresentazioni nella storia della letteratura per l’infanzia (ETS, 2018) e vedere i film del regista Hayao Miyazaki (disponibili adesso anche su Netflix).

Ulteriori indicazioni bibliografiche facoltative:

-  Gianni Rodari, Grammatica della fantasia. Introduzione all'arte di inventare storie, Torino: Einaudi, 1973.

-  Pino Boero, Una storia, tante storie. Guida all'opera di Gianni Rodari, Trieste: Einaudi, 2020.

-  Maria Teresa Trisciuzzi, (a cura di), Frontiere. Nuovi orizzonti della Letteratura per l'infanzia. pp. 1-174, Pisa: Edizioni ETS, 2020.

Modalità di
accertamento

L’esame si compone di una prova scritta (questionario a risposte aperte e chiuse) sugli argomenti trattati nel corso.

I criteri di valutazione sono i seguenti:

- pertinenza e efficacia delle risposte in rapporto ai contenuti del programma;

- il livello di articolazione della risposta;

- adeguatezza del linguaggio disciplinare utilizzato.

Ciascuno dei criteri è valutato sulla base di una scala di valori/giudizi a quattro livelli con uguale peso assegnato a ciascun criterio. La valutazione finale è espressa in trentesimi.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni aggiuntive per studentesse e studenti non Frequentanti

Testi di studio

-  Maria Teresa Trisciuzzi, Ritratti di famiglia. Immagini e rappresentazioni nella storia della letteratura per l’infanzia, Pisa, ETS, 2018.

-  Maria Teresa Trisciuzzi, Hayao Miyazaki. Sguardi oltre la nebbia, Roma, Carocci, 2013.

Si devono leggere 2 romanzi della letteratura per l’infanzia proposti all’interno del volume Ritratti di famiglia. Immagini e rappresentazioni nella storia della letteratura per l’infanzia (ETS, 2018) e vedere i film del regista Hayao Miyazaki (disponibili adesso anche su Netflix).

Ulteriori indicazioni bibliografiche facoltative:

-  Gianni Rodari, Grammatica della fantasia. Introduzione all'arte di inventare storie, Torino: Einaudi, 1973.

-  Pino Boero, Una storia, tante storie. Guida all'opera di Gianni Rodari, Trieste: Einaudi, 2020.

-  Maria Teresa Trisciuzzi, (a cura di), Frontiere. Nuovi orizzonti della Letteratura per l'infanzia. pp. 1-174, Pisa: Edizioni ETS, 2020.

Modalità di
accertamento

L’esame si compone di una prova scritta (questionario a risposte aperte e chiuse) sugli argomenti trattati nel corso.

I criteri di valutazione sono i seguenti:

- pertinenza e efficacia delle risposte in rapporto ai contenuti del programma;

- il livello di articolazione della risposta;

- adeguatezza del linguaggio disciplinare utilizzato.

Ciascuno dei criteri è valutato sulla base di una scala di valori/giudizi a quattro livelli con uguale peso assegnato a ciascun criterio. La valutazione finale è espressa in trentesimi.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 29/09/2020


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top