Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


METODI FISICI IN CHIMICA ORGANICA
SPECTROSCOPIC METHODS IN ORGANIC CHEMISTRY

A.A. CFU
2023/2024 6
Docente Email Ricevimento studenti
Gianfranco Favi Dal lunedì al venerdì, previo appuntamento telefonico (0722 303444) o mail
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Chimica e Tecnologia Farmaceutiche (LM-13)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si prefigge di dare allo studente le conoscenze basilari per permettergli nella sua attività futura, in un laboratorio di ricerca pubblico o privato, di assegnare la formula di struttura ad un composto organico incognito mediante l'analisi combinata dei suoi spettri IR, 1H-e 13C-NMR, Massa

Programma

Composizione elementare e formula bruta
- Analisi elementare
- Spettrometria di Massa: Introduzione e teoria, lo spettro di massa, riconoscimento del picco molecolare, frammentazioni e riarrangiamenti
- Grado di insaturazione
Relazioni tra gli atomi delle molecole organiche
Struttura molecolare
- Spettrometria 1H-NMR: Introduzione e teoria, chemical shift, accoppiamento spin-spin, equivalenza, costanti di accoppiamento, sistemi di spin, accoppiamento long-range, disaccoppiamento di spin
- Spettrometria 13C-NMR: chemical shift, spettri off resonance, DEPT e APT
- Spettroscopia NMR-2D: correlazione 1H-1H COSY, correlazione 1H-13C HETCOR e
HMQC, HMBC, correlazione 13C-13C INADEQUATE
Identificazione dei principali gruppi funzionali delle sostanze organiche
- Spettrometria IR

Eventuali Propedeuticità

Per sostenere l'esame di metodi fisici in chimica organica è necessario che lo studente abbia superato gli esami di chimica organica I e fisica con elementi di matematica.
 

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

D1- CONOSCENZA E CAPACITA' DI COMPRENSIONE- Lo studente dovrà mostrare il possesso della padronanza delle conoscenze di base dei moderni metodi di indagine spettroscopica nonché la capacità di comprensione delle caratteristiche fondamentali degli spettri forniti da ogni sostanza (NMR, IR e Massa). Tali abilità verranno valutate sia attraverso la prova scritta che orale.
D2-CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE- Lo studente dovrà mostrare il possesso della capacità di applicare le proprie conoscenze, e l'abilità nell'individuare la presenza di frammenti molecolari di varia complessità in maniera da definire come tali frammenti siano tra loro legati, tramite l'analisi combinata degli spettri ottenuti con le varie tecniche nonchè quella di simulazione degli spettri data una certa sostanza. Tali abilità verranno valutate sia attraverso la prova scritta che quella orale.
D3-AUTONOMIA DI GIUDIZIO- Lo studente dovrà essere in grado di focalizzare l'attenzione su un determinato problema strutturale, e decidere quali metodiche siano più utili per risolverlo. Tali abilità verranno valutate durante il colloquio orale attraverso domande orali mirate di tipo applicativo.
D4-ABILITA' COMUNICATIVE- Lo studente dovrà essere in grado di comunicare in modo chiaro e con un linguaggio adeguato le proprie conoscenze e la propria capacità interpretativa dei vari spettri a specialisti e non. Tali abilità verranno valutate sia attraverso la prova scritta che quella orale.
D5-CAPACITA' DI APPRENDIMENTO- Lo studente, alla fine del corso, dovrà aver sviluppato una buona autonomia per l'identificazione delle strutture di molecole organiche incognite. Questa abilità, per quanto possibile, verrà stimolate dal docente proponendo approfondimenti e fornendo esercizi da risolvere durante il corso e discussi durante le lezioni.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Non sono previste attività di supporto della didattica.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Il corso prevede:

- lezioni frontali - lavori di gruppo/individuali - lezioni partecipate nelle quali verranno discussi i "case studies" presentati dal docente

Didattica innovativa

La modalità didattica in presenza verrà arricchita con esercitazioni e approfondimenti, individuali e di gruppo, che gli studenti svolgeranno utilizzando la piattaforma Moodle di Ateneo. Alcuni argomenti del corso verranno trattati seguendo la pratica della “flipped lesson” (lezione capovolta).

Obblighi

Per una proficua fruizione delle attività didattiche è opportuno che lo studente abbia una buona conoscenza degli argomenti trattati nei corsi di chimica organica I e II.

Testi di studio

- slides di lezione
- testo di riferimento: - Robert M. Silverstein, Francis X. Webster; David J. Kiemle, David L. Bryce; "Identificazione Spettrometrica di Composti Organici" Terza Edizione (condotta sull'ottava edizione americana), Casa Editrice Ambrosiana
- testo di riferimento esercizi: - A. Randazzo; "Guida Pratica alla Interpretazione di Spettri NMR_Esercizi per la determinazione strutturale di piccole molecole organiche", Loghia Editore

Modalità di
accertamento

Il raggiungimento dei risultati di apprendimento verrà verificato attraverso una prova orale preceduta da prova scritta in quanto si intende accertare il possesso delle conoscenze di base relative ai moderni metodi di indagine spettroscopica; la capacità interpretativa dei vari spettri NMR, IR e Massa per l’identificazione delle strutture di molecole organiche incognite nonché quella di simulazione degli spettri di nuove molecole; la capacità di individuare opportune tecniche strumentali legate alla risoluzione di problemi sintetici.

La prova scritta consiste nella risoluzione di un esercizio redatto secondo tipologie analoghe a quelli svolti in aula dal docente (dati gli spettri NMR, IR e Massa di un composto incognito determinarne la struttura) . La valutazione della prova scritta viene formulata da un giudizio: ottimo, buono, discreto, sufficiente o insufficiente. La durata della prova scritta è di 1.5 ore.

La prova orale è riservata agli studenti che hanno conseguito un giudizio ottimo, buono, discreto o sufficiente nella prova scritta, e consiste nella simulazione degli spettri (processo inverso dello scritto) data la formula di un composto assieme a domande di teoria in linea con quanto esposto a lezione dal docente.

Il voto finale, che tiene conto degli esiti della prova scritta e della prova orale, viene erogato in trentesimi e riflette la valutazione complessiva del candidato.


 

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Le studentesse e gli studenti non frequentanti sono invitati a contattare il docente e a consultare la piattaforma Moodle per acquisire il materiale didattico.

Obblighi

La frequenza alle lezioni non è obbligatoria ma è fortemente consigliata. Per una proficua fruizione delle attività didattiche è opportuno che lo studente abbia una buona conoscenza degli argomenti trattati nei corsi di chimica organica I e II.

Testi di studio

- slides di lezione
- testo di riferimento: - Robert M. Silverstein, Francis X. Webster; David J. Kiemle, David L. Bryce; "Identificazione Spettrometrica di Composti Organici" Terza Edizione (condotta sull'ottava edizione americana), Casa Editrice Ambrosiana
- testo di riferimento esercizi: - A. Randazzo; "Guida Pratica alla Interpretazione di Spettri NMR_Esercizi per la determinazione strutturale di piccole molecole organiche", Loghia Editore

Modalità di
accertamento

Il raggiungimento dei risultati di apprendimento verrà verificato attraverso una prova orale preceduta da prova scritta in quanto si intende accertare il possesso delle conoscenze di base relative ai moderni metodi di indagine spettroscopica; la capacità interpretativa dei vari spettri NMR, IR e Massa per l’identificazione delle strutture di molecole organiche incognite nonché quella di simulazione degli spettri di nuove molecole; la capacità di individuare opportune tecniche strumentali legate alla risoluzione di problemi sintetici.

La prova scritta consiste nella risoluzione di un esercizio redatto secondo tipologie analoghe a quelli svolti in aula dal docente (dati gli spettri NMR, IR e Massa di un composto incognito determinarne la struttura) . La valutazione della prova scritta viene formulata da un giudizio: ottimo, buono, discreto, sufficiente o insufficiente. La durata della prova scritta è di 1.5 ore.

La prova orale è riservata agli studenti che hanno conseguito un giudizio ottimo, buono, discreto o sufficiente nella prova scritta, e consiste nella simulazione degli spettri (processo inverso dello scritto) data la formula di un composto assieme a domande di teoria in linea con quanto esposto a lezione dal docente.

Il voto finale, che tiene conto degli esiti della prova scritta e della prova orale, viene erogato in trentesimi e riflette la valutazione complessiva del candidato.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Note

E' fortemente consigliata la frequenza alle lezioni.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 03/10/2023


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top