Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


INTRODUZIONE ALLE SCIENZE DELLA TERRA E CAMPO GEOLOGICO - MODULO 3
- UNIT 3

A.A. CFU
2023/2024 3
Docente Email Ricevimento studentesse e studenti
Stefano Morelli Al termine di ciascuna lezione oppure su appuntamento
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Geologia per la Sostenibilità ambientale (L-34)
Curriculum: COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso di Introduzione alle Scienze della Terra e Campo Geologico ha come obiettivo quello di fornire alle studentesse e agli studenti le conoscenze di base teoriche e pratiche nel campo delle Scienze della Terra. Il corso si articola in quattro moduli: Modulo di Introduzione alla Geologia, Modulo di Introduzione alla Paleontologia, Modulo di Introduzione alla Litologia, e Modulo di Introduzione alla Geomorfologia.

Lo scopo principale dell’insegnamento è quello di fornire gli strumenti interpretativi per comprendere il “sistema ambiente” dal punto di vista geografico-fisico e geomorfologico, attraverso l’analisi degli elementi fondamentali della geosfera e la loro rappresentazione cartografica.

Il modulo di introduzione alla Geomorfologia si propone quindi di:

  • introdurre i principi di base delle caratteristiche fisiche della terra, dei fattori e dei processi naturali che ne definiscono il suo insieme.
  • fornire le tecniche di base per lo studio del paesaggio e le capacità di interpretare i processi che agiscono sulla superficie terrestre in ambienti climatici differenti.
  • permettere l'acquisizione delle capacità di collegare cause ed effetti inerenti i fenomeni endogeni ed esogeni del pianeta ed esporre i concetti attraverso apposito linguaggio.
  • far acquisire agli studenti i fondamenti della topografia e cartografia nell'uso pratico per le Scienze Geologiche.

Programma

  • Introduzione Geografico Astronomica, Topografia e cartografia: La terra come pianeta rotante e metodi di rappresentazione 
  • Il Sistema Terra: Atmosfera e Clima, Idrosfera, Litosfera, Biosfera e suoli 
  • Il sistema climatico: Composizione, suddivisione e limiti dell’atmosfera, Radiazione solare e bilanci termici, La temperatura dell’aria, la pressione atmosferica, i venti, Umidità dell’aria e le precipitazioni, Classificazione e distribuzione dei climi 
  • I Sistemi geomorfici: Processi di Alterazione, Contesti Morfodinamici, Contesti morfoclimatici  
  • Eventuali Propedeuticità

    Nessuna

    Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

    Conoscenza e capacità di comprensione

    Al termine del modulo lo studente dovrà avere assimilato le conoscenze di base delle caratteristiche fisiche della Terra e dei processi naturali che avvengono nell'atmosfera, nella geosfera e nell'idrosfera, nonché dei principali processi morfodinamici, responsabili del modellamento della superficie terrestre. Lo studente acquisirà anche la conoscenza dei sistemi attualmente utilizzabili per la topografia e la cartografia, comprendendone anche le basi metodologiche.

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione.

    Lo studente dovrà inoltre mostrare la capacità di utilizzare il linguaggio specifico proprio delle discipline affrontate con il quale sarà chiamato a dimostrare il suo livello di conoscenza e di comprensione.

    Lo studente dovrà essere in grado di:

    -  ricondurre le varie tipologie di processi morfodinamici del sistema complesso atmosfera-idrosfera-litosfera alle condizioni climatiche o geologiche di un’area (e viceversa) in riferimento anche a situazioni reali.

    -  analizzare autonomamente i dati topografici e cartografici introdotti nel programma del modulo e di applicarli alle conoscenze acquisite nei sistemi geomorfici affrontati.

    Autonomia di giudizio

    Lo studente dovrà essere in grado di valutare in modo critico il complesso sistema atmosfera-idrosfera-litosfera, maturando la capacità autonoma di osservazione, raccolta dati ed interpretazione da integrare e applicare con gli altri insegnamenti.

    Inoltre, per ciascuno dei fenomeni naturali studiati, lo studente dovrà essere in grado di riconoscere l’incidenza dei differenti fattori fisici sul territorio e di saper riportare in cartografia i principali elementi geometrici descrittivi delle forme derivate.

    Abilità comunicative

    Lo studente acquisirà capacità di esporre il sistema dei fenomeni geografico - fisici e le loro interconnessioni in forma semplice e sintetica, ma con un linguaggio tecnico specifico, riconoscendo ai differenti fattori di controllo il giusto valore e peso in ambito geomorfologico. Lo studente conseguirà anche capacità descrittive dei processi morfodinamici in atto a partire da quadri morfoclimatici teorici utilizzando in modo pertinente i termini propri della disciplina. Inoltre lo studente dovrà essere in grado di esporre in modo chiaro e privo di ambiguità i principi di rappresentazione cartografica e topografica e loro relazioni.

    Capacità di apprendimento

    Lo studente dovrà essere in grado di costruire il suo percorso di crescita scientifica in ambito della geografia-fisica di base e geomorfologia in maniera critica ed autonoma, essendo in grado di utilizzare le conoscenze acquisite. Queste capacità, per quanto possibile, verranno stimolate dal docente proponendo approfondimenti. Lo studente sarà quindi in grado di approfondire in modo autonomo concetti specifici, non presentati durante il corso, su testi scientifici. Le nozioni base acquisite durante il corso rappresentano requisiti fondamentali per proseguimento degli studi del Corso di Laurea. I diversi casi studio presentati e le modalità interattive di insegnamento daranno modo allo studente di apprendere in modo autonomo applicando metodi e regole basi del metodo scientifico.

    Materiale Didattico

    Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

    Attività di Supporto

    Non sono previste attività a supporto della didattica e di valutazione in itinere. Tuttavia eventuali comunicazioni specifiche del docente sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it


    Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

    Modalità didattiche

    Il corso si svolgerà tramite interazione continua tra lezioni frontali volte a spiegare ciascun argomento mediante slide e schemi relazionali oltre ad esercitazioni pratiche.

    Didattica innovativa

    La didattica in presenza verrà affiancata da esercitazioni e approfondimenti, individuali e di gruppo, che gli studenti svolgeranno utilizzando la piattaforma Moodle di Ateneo. Alcuni argomenti del corso verranno trattati seguendo la pratica del Problem-Based Learning (apprendimento per risoluzione di problemi).

    Obblighi

    La frequenza delle lezioni ed esercitazioni è fortemente raccomandata, ma non obbligatoria.

    Testi di studio
  • Capire la Terra. J.P. Grotzinger & T.H. Jordan. Zanichelli III, edizione italiana
  • Il Pianeta terra: geografia fisica. P.R. Federici. UTET Università
  • Presentazioni in PowerPoint delle lezioni frontali svolte durante il Corso. Testi di consultazione su temi e approfondimenti specifici indicati durante il Corso. 
  • Suggerito per approfondimenti: Fondamenti di Geografia Fisica, A. Strahler (Zanichelli).

    Modalità di
    accertamento

    Questa materia costituisce infatti 1 modulo del corso denominato INTRODUZIONE ALLE SCIENZE DELLA TERRA E CAMPO GEOLOGICO e pertanto il giudizio finale sarà determinato tenendo conto anche del giudizio della prova degli altri moduli (INTRODUZIONE ALLA GEOLOGIA, INTRODUZIONE ALLA PALEONTOLOGIA e INTRODUZIONE ALLA LITOLOGIA) attraverso una valutazione complessiva.

    I risultati di apprendimento attesi saranno valutati con un elaborato scritto con dieci domande aperte (anche con l'ausilio di grafici e figure) che verranno poste assieme a quelle degli altri moduli in un'unica sessione di esame di 2 ore.

    È stata scelta tale modalità d'esame in quanto permette di verificare in maniera adeguata la preparazione delle studentesse e degli studenti.

    I criteri alla base della valutazione sono:

    • Livello di padronanza delle conoscenze (verifica delle conoscenze di base acquisite);
    • Grado di articolazione della risposta;
    • Padronanza del linguaggio specifico.

    Ciascuno dei criteri è valutato sulla base di una scala di valori a tre livelli. 

    La prova d'esame viene infine valutata con voto in trentesimi:

    • meno di 18/30 - livello insufficiente: il candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
    • 18-20/30 - livello sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
    • 21-23/30 - livello pienamente sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;
    • 24-26/30 - livello buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;
    • 27-29/30 - livello molto buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;
    • 30-30 e lode - livello eccellente: il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”.
    Disabilità e DSA

    Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

    A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

    Informazioni aggiuntive per studentesse e studenti non Frequentanti

    Modalità didattiche

    Studenti non frequentanti potranno consultare la piattaforma Blended per il materiale delle lezioni, ma sono invitati a contattare il docente per informazioni specifiche sul programma.

    E' cura del docente informare gli studenti non frequentanti sull'eventuale materiale didattico da presentare prima dell'esame.

    Obblighi

    Il corso non prevede l'obbligo di frequenza.

    Gli studenti non frequentanti sono obbligati a comunicare al docente (via mail o con un incontro, previo appuntamento) l'intenzione di dare l'esame almeno un mese prima dell'appello.

    Testi di studio
  • Capire la Terra. J.P. Grotzinger & T.H. Jordan. Zanichelli III, edizione italiana
  • Il Pianeta terra: geografia fisica. P.R. Federici. UTET Università
  • Presentazioni in PowerPoint delle lezioni frontali svolte durante il Corso. Testi di consultazione su temi e approfondimenti specifici indicati durante il Corso. 
  • Suggerito per approfondimenti: Fondamenti di Geografia Fisica, A. Strahler (Zanichelli).

    Modalità di
    accertamento

    Questa materia costituisce infatti 1 modulo del corso denominato INTRODUZIONE ALLE SCIENZE DELLA TERRA E CAMPO GEOLOGICO e pertanto il giudizio finale sarà determinato tenendo conto anche del giudizio della prova degli altri moduli (INTRODUZIONE ALLA GEOLOGIA, INTRODUZIONE ALLA PALEONTOLOGIA e INTRODUZIONE ALLA LITOLOGIA) attraverso una valutazione complessiva.

    I risultati di apprendimento attesi saranno valutati con un elaborato scritto con dieci domande aperte (anche con l'ausilio di grafici e figure) che verranno poste assieme a quelle degli altri moduli in un'unica sessione di esame di 2 ore.

    È stata scelta tale modalità d'esame in quanto permette di verificare in maniera adeguata la preparazione delle studentesse e degli studenti.

    I criteri alla base della valutazione sono:

    • Livello di padronanza delle conoscenze (verifica delle conoscenze di base acquisite);
    • Grado di articolazione della risposta;
    • Padronanza del linguaggio specifico.

    Ciascuno dei criteri è valutato sulla base di una scala di valori a tre livelli. 

    La prova d'esame viene infine valutata con voto in trentesimi:

    • meno di 18/30 - livello insufficiente: il candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
    • 18-20/30 - livello sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
    • 21-23/30 - livello pienamente sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;
    • 24-26/30 - livello buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;
    • 27-29/30 - livello molto buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;
    • 30-30 e lode - livello eccellente: il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”.
    Disabilità e DSA

    Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

    A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

    « torna indietro Ultimo aggiornamento: 19/09/2023


    Il tuo feedback è importante

    Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

    Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

    L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

    15 22

    Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

    Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

    Posta elettronica certificata

    amministrazione@uniurb.legalmail.it

    Social

    Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
    Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
    Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
    2024 © Tutti i diritti sono riservati

    Top