Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ANTROPOLOGIA GIURIDICA / DIRITTO E LETTERATURA AMI

A.A. CFU
2009/2010 10
Docente Email Ricevimento studentesse e studenti
Maria Paola Mittica nei giorni di lezione e per appuntamento - fissato direttamente con il docente per email

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso ha come principale obiettivo l'acquisizione di competenze avanzate nell'analisi delle forme della giuridicità, attraverso l'approfondimento delle teorie e dei metodi di recente elaborazione nel campo di Diritto e letteratura e più in generale di Law and the Humanities, coniugate ad alcune prospettive e tecniche della sociologia, dell'antropologia e della psicologia culturale. La prima parte è finalizzata all'apprendimento dell'universo teorico che interessa questo campo di studi interdisciplinare, fino alle più recenti elaborazioni metodologiche incentrate sulla narrazione. La seconda parte, si pone come obiettivo di elaborare un modello di narrazione giuridica e di applicarlo a una fonte letteraria in riferimento a una società tradizionale, nella specie quella della Grecia della prima metà del V secolo. L'opera prevista per l'analisi è l'Orestea di Eschilo.

Programma

Dopo un'introduzione storica e una ricostruzione del quadro concettuale che fa da sfondo a Diritto e Letteratura, si passa alla ricognizione dello stato attuale dell'arte in Italia e al livello internazionale, facendo emergere le motivazioni che hanno portato alla ribalta e rendono questo indirizzo di studi particolarmente promettente nel quadro epistemologico contemporaneo che interessa le scienze dell'uomo. Quindi si analizzano le varie discipline implicate in questo studio, culturale e antropologico in senso lato, per poi concludere con alcune ricerche presenti nell'ambito della psicologia culturale, della sociologia e degli studi sul diritto. La seconda parte, di carattere monografico, si concentrerà sull'elaborazione del modello delle narrazioni giuridiche e sull'applicazione dello stesso sul testo eschileo dell'Orestea, verificando come l'impiego di questo strumento sia particolarmente idoneo a far emergere la ricchezza dei contenuti presenti in una delle fonti letterarie più significative della cultura occidentale, e in relazione a diverse prospettive - di carattere giuridico, politico, sociale e filosofico.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Si attende che gli studenti possano: a) maturare le basi per sviluppi e applicazioni originali di idee in un contesto di ricerca sociologica, a partire dall'acquisizione di opportune sensibilità culturali e metodologiche, nonché di nozioni storiche e politologiche per cogliere i prodromi delle strutture della società odierna, sviluppando autonome capacità di valutazione critica e sottraendosi alle ricorrenti semplificazioni ideologiche  (Knowledge and understanding); b) dimostrare la capacità di risolvere problemi teorici e applicativi in contesti interdisciplinari relativi agli ambiti sopraindicati, anche mediante la partecipazione a laboratori e gruppi di studio (Applying knowledge and understanding); c) dimostrare la capacità di integrare autonomamente le proprie conoscenze e di formulare giudizi in situazioni teoriche o applicative complesse relative agli ambiti sopraindicati, che dovranno essere manifestate attraverso l'attiva partecipazione a dibattiti con il docente e tra gli studenti stessi, specialmente nell'ambito di laboratori e seminari (Making judgements); d) dimostrare la capacità di comunicare le conoscenze acquisite in maniera chiara, essenziale e scientificamente corretta (Communication); e) dimostrare la capacità di procedere nell'apprendimento con autonomia e senso critico, capacità che il docente incoraggerà nell'intero svolgimento della didattica e sarà oggetto di valutazione particolarmente attenta in  sede d'esame  (Learning skills).

Attività di Supporto

Si prevedono la proiezione di pellicole attinenti agli obiettivi formativi, a cui seguiranno seminari e dibattiti anche con esperti (laboratori), nonché la lettura di testi letterari che formeranno oggetto di discussione in aula e di tesine individuali.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali interattive.

Obblighi

Frequenza delle lezioni, dei laboratori e degli incontri seminariali.

Testi di studio

Prima parte

1. J. Bruner, La fabbrica delle storie. Diritto, Letteratura, Vita, Laterza, Roma-Bari 2002, pp. 134 (testo obbligatorio)

2. F. Ost, Mosé, Eschilo, Sofocle. All'origine dell'immaginario giuridico, Il Mulino, Bologna 2007, pp. 230 (testo obbligatorio)

3. G. Turnaturi, Immaginazione sociologica e immaginazione letteraria, Laterza, Roma-Bari 2003, pp. 160. (testo consigliato)

Seconda Parte

1. Eschilo, Orestea, trad. di M. Valgimigli, Introd. di V. di Benedetto, BUR Rizzoli, Milano (testo obbligatorio)

2. M.P. Mittica, Raccontando il possibile. Eschilo e le narrazioni giuridiche, Giuffrè, Milano 2006, pp. 173 (testo obbligatorio)

3. C. Meier, L'arte politica della tragedia greca, Einaudi, Torino 2000, pp. 286 (testo consigliato)

Modalità di
accertamento

Verifica orale. Possibilità di integrare la prova con elaborati originali (tesine) concordate con il docente.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni aggiuntive per studentesse e studenti non Frequentanti

Modalità didattiche

--

Obblighi

Studio del programma di esame in tutte le sue parti.

Testi di studio

Prima parte

1. J. Bruner, La fabbrica delle storie. Diritto, Letteratura, Vita, Laterza, Roma-Bari 2002, pp. 134 (testo obbligatorio)

2. F. Ost, Mosé, Eschilo, Sofocle. All'origine dell'immaginario giuridico, Il Mulino, Bologna 2007, pp. 230 (testo obbligatorio)

3. M.P. Mittica, Diritto e letteratura in Italia. Stato dell'arte e riflessioni sul metodo, "Materiali per una storia della cultura giuridica", edita da Il Mulino, n. 1, 2009, pp. 273-300, disponibile anche singolarmente all'acquisto on-line (http://www.mulino.it/rivisteweb/) (testo obbligatorio)

 4. G. Turnaturi, Immaginazione sociologica e immaginazione letteraria, Laterza, Roma-Bari 2003, pp. 160 (testo consigliato)

Seconda Parte

1. Eschilo, Orestea, trad. di M. Valgimigli, Introd. di V. di Benedetto, BUR Rizzoli, Milano (testo obbligatorio)

2. M.P. Mittica, Raccontando il possibile. Eschilo e le narrazioni giuridiche, Giuffrè, Milano 2006, pp. 173 (testo obbligatorio)

3. C. Meier, L'arte politica della tragedia greca, Einaudi, Torino 2000, pp. 286 (testo obbligatorio - esclusi i capp. VI-VII)

Modalità di
accertamento

Verifica orale.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Note

Si richiamano gli studenti allo studio attento di tutte le parti dei testi. In particolare per la seconda parte è richiesta una lettura approfondita del testo eschileo. Può essere di grande aiuto anche l'introduzione, presente nell'edizione consigliata, di Vincenzo di Benedetto, filologo e al tempo stesso acuto interprete dei problemi filosofici e politici che il testo dell'Orestea pone al lettore contemporaneo. Circa Diritto e Letteratura, per ulteriori notizie e materiali, si rinvia alla consultazione del sito della ISLL (Italian Society for Law and Literature)www.lawandliterature.org.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 22/08/2009


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top