Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


LETTERATURA RUSSA II
RUSSIAN LITERATURE II

La letteratura russa e le
Russian literature and its

A.A. CFU
2019/2020 8
Docente Email Ricevimento studenti
Giuseppe Ghini Martedì, 11-12 Collegio Raffaello
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Russo
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Lingue e Culture Straniere (L-11)
Curriculum: LINGUISTICO CULTURALE OCCIDENTALE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso intende presentare una delle specificità della letteratura russa, l'orientamento verso le cosiddette "questioni maledette" (secondo l'opportuna definizione di N. Berdjaev). In questo campo gli studenti verranno invitati a sviluppare la riflessione a partire da un testo, l’analisi critica, il ragionamento inferenziale e associativo, le ipotesi intertestuali e analogiche.

Programma

Verrà analizzato l'orientamento verso le cosiddette "questioni maledette" in opere e testi di Baratynskij, Puškin, Dostoevskij, Tolstoj, Solov'ev, ?echov, Andreev, Sol?enicyn. I testi verranno presentati e discussi in classe, così come verranno presentati commenti di critici letterari a quei testi.

Particolare attenzione verrà riservata alla costruzione delle opere e dei personaggi, nonché alla contestualizzazione dei testi analizzati nella cultura del tempo.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding).

- conoscenza dei principali strumenti specifici della critica letteraria

- conoscenza delle specificità della letteratura russa

conoscenza e capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding).

- capacità di comprendere e discutere le analisi critiche proposte per ogni testo

- capacità di apprezzare punti di vista critici diversi dai propri

Autonomia di giudizio (making judgements).

- capacità di costruire una propria analisi critica 

Capacità di apprendere (learning skills).

- lettura autonoma di testi letterari anche in lingua russa 

- autonoma capacità di applicare quanto studiato ad altri testi 

Abilità comunicative (communication skills).

- capacità di comunicare in modo chiaro e coerente i contenuti del corso a interlocutori specialisti e non specialisti

- capacità di comunicare in modo corretto e pertanto efficace i contenuti del corso a interlocutori specialisti e non specialisti

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali e seminariali

Obblighi

Studio di tutti i testi indicati in bibliografia.

Testi di studio

I testi poetici verranno analizzati in lingua originale. I testi in prosa potranno essere studiati in traduzione. 

Баратынский, К чему невольнику мечтание свободы? (1833)

Пушкин, Дар напрасный, дар случайный (1828)

Митрополит Филарет, Не напрасно, не случайно (1829)

Пушкин, В часы забав иль праздной скуки (1830).

Достоевский, Преступление и наказание (1866) o, in alternativa, Достоевский, Братья Карамазовы (1878)

Толстой, Чем люди живы? (1881)

Толстой, Смерть Ивана Ильича (1886)

Соловьев, Чем люди живы? (1892)

Чехов, Палата № 6 (1892)

Чехов, Дама с собачкой (1899)

Чехов, Шуточка  (prima redazione 1886)

Чехов, Шуточка  (seconda redazione 1899)

Чехов, Дом с мезонином (1896).

Андреев, Стена(1901)

Солженицын, Раковый корпус (1967)

Modalità di
accertamento

I risultati dell'apprendimento verranno valutati attraverso una prova scritta che presenterà allo studente 5 domande aperte a cui rispondere esaurientemente in 50 minuti.

I primi 4 risultati di apprendimento sopra elencati otterranno cumulativamente 4 punti per ogni domanda.

1 punto per domanda verrà riservato alla valutazione della capacità di comunicare in modo chiaro e coerente i contenuti del corso.

1 punto per domanda verrà riservato alla valutazione della capacità di comunicare in modo corretto ed efficace i contenuti del corso.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio autonomo.

Obblighi

Studio di tutti i testi indicati per i frequentanti e della bibliografia indicata nel successivo paragrafo.

Testi di studio

I testi poetici dovranno essere analizzati in lingua originale. I testi in prosa potranno essere studiati in traduzione. 

Баратынский, К чему невольнику мечтание свободы? (1833)

Пушкин, Дар напрасный, дар случайный (1828)

Митрополит Филарет, Не напрасно, не случайно (1829)

Пушкин, В часы забав иль праздной скуки (1830).

Достоевский, Преступление и наказание (1866) o, in alternativa, Достоевский, Братья Карамазовы (1878)

Толстой, Чем люди живы? (1881)

Толстой, Смерть Ивана Ильича (1886)

Соловьев, Чем люди живы? (1892)

Чехов, Палата № 6 (1892)

Чехов, Дама с собачкой (1899)

Чехов, Шуточка  (prima redazione 1886)

Чехов, Шуточка  (seconda redazione 1899)

Чехов, Дом с мезонином (1896).

Андреев, Стена(1901)

Солженицын, Раковый корпус (1967)

E inoltre:

Бердяев, Миросозерцание Достоевского

Modalità di
accertamento

I risultati dell'apprendimento verranno valutati attraverso una prova scritta che presenterà allo studente 5 domande aperte a cui rispondere esaurientemente in 50 minuti.

I primi 4 risultati di apprendimento sopra elencati otterranno cumulativamente 4 punti per ogni domanda.

1 punto per domanda verrà riservato alla valutaione della capacità di comunicare in modo chiaro e coerente i contenuti del corso.

1 punto per domanda verrà riservato alla valutaione della capacità di comunicare in modo corretto e pertanto efficace i contenuti del corso.

Note

A causa della pandemia, stanti le nuove modalità didattiche e d’esame previste dai diversi decreti rettorali, le informazioni sopra riportate vengono modificate come segue:

1.     Durante il corso abbiamo analizzato una serie di testi piuttosto diversi tra di loro, alcuni in poesia, altri in prosa, ma tutti accomunati dalla trattazione delle “questioni maledette”:

il destino dell’uomo; il senso della sua vita; la lotta con chi gli ha riservato quella sorte o, al contrario, l’accettazione del proprio destino; la discussione delle più profonde aspirazioni dell’uomo aldilà delle conquiste della razionalità sociale; la drammatica dimensione esistenziale della sua libertà; il rapporto tra il suo libero arbitrio e la “libertà per il bene”; la messa in dubbio della bontà della creazione, fino al punto di potersi suicidare per inaugurare un nuovo mondo più giusto; la tentazione superomistica davanti alla grettezza di un’esistenza piccolo borghese e la tentazione di perfezionismo che impedisce la rinascita dell’Io pentito; l’apparente inconciliabilità tra sofferenze dei bambini e giustizia di Dio; il dramma della libertà di un uomo gettato nel mondo dalle scelte di Cristo, ovvero la scoperta della sua hesed prefigurata da Giobbe e dai brani biblici inseriti funzionalmente nelle opere di Dostoevskij; l’uomo messo di fronte alla morte in tutta la crudezza della realtà sensibile; l’uomo capace di dare espressione ai “sentimenti spirituali” di Scheler, il “sì” esistenziale e il “no” esistenziale; la riflessione sul perché vivono gli uomini nell’apologo di Tolstoj, nella poesia di Solov’ev e nella ripresa ad opera di Solženicyn; la grande questione della vita nuova, piena, ricca, luminosa che attende i personaggi di ?echov; la vita dell’uomo nella sua cruda e tragica essenza come espressa da Andreev ecc..

2.     Le lezioni che includono queste riflessioni e analisi sono state registrate e depositate su Blended learning e sono ora a disposizione di tutti, sia di quelli che a inizio anno avevano deciso di seguire il corso, sia di quelli che non intendevano frequentarlo.

3.     La distinzione tra studenti frequentanti e non frequentanti, pertanto non esiste più, in questo anno di corso. Se una differenza poteva ancora esistere in relazione alle prime 8 ore di lezione che erano state svolte in maniera frontale, ora non esiste più neanche quella differenza, avendo io provveduto a preparare brevi sintesi di quelle lezioni e a caricarle sulla piattaforma Moodle.

4.     Il programma del corso è dunque unico per tutti e corrisponde a quello indicato nellle Informazioni sull’insegnamento per i frequentanti, con alcuni piccoli aggiustamenti (aggiunta della trattazione delle Memorie del sottosuolo di Dostoevskij,  sostituzione della Casa col mezzanino di ?echov, con La fidanzata dello stesso autore).

5.     L’esame sarà ancora un esame scritto, ma non consisterà in 5 domande volte a verificare la vostra conoscenza delle tematiche affrontate, bensì in un'unica domanda con cui verrà chiesto di approntare un breve essay (2-3 pagine sono sufficienti, font e formato non sono importanti) in cui applicare le conoscenze acquisite a un nuovo testo, se mai confrontandolo con testi già analizzati durante il corso. Questo permetterà di valutare, come previsto, tutti i risultati di apprendimento indicati nelle Informazioni sull’insegnamento.

6.     A questo scopo il tempo di svolgimento dell’esame scritto è stato portato a 2 ore, nel corso delle quali dovrete leggere il nuovo testo, preparare l’analisi e quindi scrivere l’essay sopra descritto. L’esame si svolgerà, ovviamente, da remoto: il materiale verrà messo a disposizione attraverso la piattaforma Moodle e dopo due ore gli studenti dovranno inviare il loro essay al mio indirizzo di posta elettronica istituzionale (giuseppe.ghini@uniurb.it). I testi inviati oltre tale termine non verranno presi in considerazione e gli studenti verranno considerati ritirati.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 14/04/2020


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top