Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo



RACCOMANDAZIONE
Ai fini di una migliore comunicazione con docenti e personale di segreteria e di una migliore fruizione di tutti i servizi offerti in rete – inclusi quelli didattici - si raccomanda l’uso e il sistematico controllo della propria mail istituzionale, il cui indirizzo è ricevuto all’atto dell’iscrizione (nome.cognome@campus.uniurb.it).

Cosa fa il tutor?
Lo studente-tutor è una figura che aiuta ad orientare ed assistere gli studenti lungo il corso di studio, a renderli partecipi del processo formativo, a rimuovere gli ostacoli ad una proficua frequenza dei corsi anche attraverso iniziative rapportate alle necessità, alle attitudini ed alle esigenze dei singoli. In particolare, sono previste sia attività specifiche di consulenza e supporto alla didattica, sia attività di “filtro” verso altri servizi offerti dall’Ateneo secondo diverse fasi:

    • In ingresso  La fase dell'accoglienza è la fase successiva al processo di scelta del corsodi laurea o di diploma. Riguarda in particolare i «Futuri Studenti».

    • In itinere  assume una grande importanza l'aspetto di assistenza allo studio. Riguardain particolare gli studenti attualmente iscritti all’Università.

    • In uscita  consulenze in accordo con i servizi presenti in Ateneo per tirocini, stages e proseguimento della carriera di studi o per l’introduzione nel mondo del lavoro tramite il servizio di job placement.

       

Che cosa non mi devo aspettare da un tutor?
Dai tutor di ateneo non bisogna aspettarsi ruoli a loro non preposti quali ripetizioni individuali e/o di gruppo, sostituzione del tutor a quello del professore e sostituzione della figura del tutor a quella del rappresentante. I tutor offrono un supporto pratico a livello di partecipazione e attivazione nel ruolo di studente e possono dare pareri personali sulla base della propria esperienza personale, ma mai sostituirsi allo studente in questione.

Chi sono i tutor?
Scuola di Lettere, Arti e Filosofia:

Che significa L-10?
È il codice che indica la classe di appartenenza di questo corso di laurea: ossia una laurea in Lettere (=L-10).
Ad Urbino abbiamo deciso di denominare il corso di laurea Scienze Umanistiche. Discipline Letterarie, Artistiche, Filosofiche perché esso dà la possibilità di approfondire diversi indirizzi, pur rimanendo una laurea in
Lettere. I percorsi o curricula sono: Archeologico-Filologico Letterario Classico; Filologico Letterario Moderno; Filosofico; Beni Culturali Storico-Artistici.

In che modo si differenziano i quattro curricula proposti nell’offerta formativa?
I curricula differiscono tra loro solo per una parte degli insegnamenti erogati: tali insegnamenti permettono di approfondire le conoscenze coerenti con il percorso.

Qual è la differenza tra la segreteria didattica e la segreteria studenti?
La segreteria didattica si occupa di dare informazioni su immatricolazioni, iscrizioni a anni successivi di corso, convalida degli esami e cfu, trasferimenti in arrivo/partenza, iscrizioni a singoli insegnamenti, passaggi di corso, controlli carriera; rinuncia agli studi, decadenza, titoli di studio, lauree etc. Ogni scuola ha sua segreteria didattica.
La segreteria studenti si occupa di dare informazioni e supporto agli studenti tramite lo sportello online; o aprendo un ticket di supporto su helpme.uniurb.it. Il sistema consente di inserire la richiesta che verrà inoltrata all’ufficio di interesse, di monitorare lo status di avanzamento e misurare la qualità del servizio. Lo sportello in presenza si trova in via Saffi, 2. Al momento della prenotazione dell’accesso allo sportello, dovrai indicare il motivo della richiesta, in modo da consentire la preparazione della documentazione e ridurre i tempi di risposta. La segreteria è aperta dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00; il martedì e il giovedì dalle 14.30 alle 16.30. Sportello Telefonico +39 0722 303030, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 10.00 e il martedì dalle 14.30 alle 16.30.

A chi mi rivolgo per le informazioni?
Dipende dal tipo di informazione necessaria.
Informazioni generali sono offerte dagli studenti-tutor del corso di laurea: tutor.lettere@uniurb.it ; tutor.arte@uniurb.it; +39 0722.304803 - www.facebook.com/studentitutor.lettere
Per informazioni specifiche, utili alla compilazione del piano degli studi o relative a questioni didattiche si fa riferimento al docente-tutor di ciascun percorso:

Eventualmente anche alla Segreteria Didattica della Scuola di Lettere, Arti, Filosofia (scuola.lettere@uniurb.it; +39 0722 303604)
Per le iscrizioni ci si riferisce alla Segreteria Studenti di area umanistica (helpme@uniurb.it; +39 0722 303030).

Come aprire un ticket?
Il servizio Ticket (Help Me) dell’Università degli Studi di Urbino consente di ricevere assistenza rivolgendo la domanda in formato ticket direttamente alla Segreteria di interesse della propria richiesta al seguente link:https://helpme.uniurb.it . Nello specifico si potranno selezionare 7 aree in base alla richiesta di aiuto:

    • Formazione insegnanti, Sostengo e PF24;

    • Segreteria Studenti;

    • Supporto Informatico;

    • Dottorati, Master e Esami di Stato;

    • Futuri studenti e International Students;

    • Settore Biblioteche di Ateneo;

    • Recupero Credenziali.

Cos’è il piano di studio?
Il piano di studio è l’insieme delle prove da sostenere nel triennio utili ad acquisire 180 CFU: si tratta anzitutto di esami (incluso quello di laurea), ma anche altre abilità e tirocini.
Tirocini e stage permettono di acquisire 1 CFU per ogni 25 ore di attività.
Ulteriori attività formative permettono di acquisire CFU che saranno di volta in volta valutati sulla base di una domanda di riconoscimento. Si può richiedere il riconoscimento di CFU per altre attività certificate presentando apposita domanda. 

È necessario compilare il piano di studio?
Sì. Il piano di studio va compilato nella sua integralità sin dal primo anno di corso.
Perché? Perché il piano degli studi prevede, oltre ad esami obbligatori, anche esami a scelta chiusa (da selezionare entro un determinato elenco) ed alcuni a scelta aperta (“a scelta dello studente”), ossia individuati dallo studente nell’ambito dell’offerta formativa della Scuola o addirittura dell’Ateneo, purché coerenti col suo percorso.
Per la compilazione del piano di studi, lo studente può rivolgersi al docente-tutor di percorso e ottenere informazioni e consigli, prima di procedere alla compilazione definitiva on-line o, nel caso sia previsto, alla consegna del cartaceo.

È possibile modificare il piano di studi?
Sì, al momento dell’iscrizione all’anno successivo (II o III) ma solo riguardo agli esami a scelta. Anche la modifica si fa online dalla piattaforma Esse3 (tra ottobre –novembre di ciascun anno).

Cosa sono i CFU?
I CFU sono i crediti formativi universitari.
Ogni insegnamento permette di acquisire 6 o 12 CFU; ogni CFU equivale a 6 ore di didattica frontale; quindi un corso da 6 CFU prevede 36 ore di lezione in aula, in corso da 12 CFU il doppio (72 ore).

Quanti sono i CFU ‘’a scelta dello studente’’?
Da 12 a 18 cfu, in relazione al curriculum scelto.

Come si acquisiscono i 3 CFU extracurricolari?
Attraverso la partecipazione ad attività di vario tipo o per personali competenze acquisite e certificate (esperienze lavorative, campagne di scavo; partecipazione a seminari, conferenze, abilità informatiche, abilità linguistiche etc.). Si veda a proposito il regolamento sul sito della Scuola di Lettere (Informazioni generali e regolamenti – informazioni sui tre crediti curriculari).
La certificazione andrà poi allegata all’apposito modulo (scaricabile da Scuola di Lettere – Modulistica) per richiedere il riconoscimento tramite la Segreteria.

Cosa sono gli esami mutuati?
Sono esami che lo studente può attingere da un curriculum diverso dal suo (mutazione interna) o da un corso di laurea diverso dal suo (mutuazione esterna). Per poter visualizzare tutta l’offerta formativa del corso di laurea sarà importante consultare la relativa pagina del ‘vademecum’ utilizzando sia l’opzione ‘senza mutuazioni’ sia l’opzione ‘con mutuazioni’. Come si compila il piano di studio? Il piano si compila online (tra ottobre e novembre di ogni anno) dalla propria sessione del portale Esse3 tramite le credenziali ottenute all’atto dell’iscrizione.

Cosa significa la sigla SSD?
SSD significa settore scientifico-disciplinare: ogni insegnamento ha un codice alfanumerico che ne specifica il SSD, dichiarando l’ambito generale di appartenenza di un insegnamento. Esempio: L- Fil-Lett/10 = Lingua e letteratura italiana moderna.
Per epigrafe, invece, si intende la specifica denominazione del corso erogato in quel determinato ambito. Esempio: Letteratura italiana.

Cos’è la VPI?
Gli studenti che si immatricolano per la prima volta a un corso di laurea universitario ad accesso libero devono sostenere una prova di Valutazione della Preparazione Iniziale (VPI).
Tale prova intende essere uno strumento per prendere consapevolezza circa le personali conoscenze, competenze ed abilità utili ad inserirsi nel percorso universitario.
L’esito negativo della prova non preclude la possibilità d’iscriversi al corso di laurea, ma determina eventuali OFA.

Cosa sono gli OFA?
Sono gli Obblighi Formativi Aggiuntivi determinati dal non superamento della VPI. Lo studente con OFA è tenuto a partecipare al seminario di recupero organizzato dal CISDEL (Centro Integrato Servizi Didattici ed E-Learning).

La frequenza ai corsi è obbligatoria?
No, benché sia fortemente consigliata. I non frequentanti sono tenuti ad assolvere tutte le indicazioni date dal docente nell’apposita scheda del Vademecum (sito uniurb.it, sezione studenti, voce: insegnamenti e programmi).

Ci sono agevolazioni per studenti lavoratori?
I corsi di laurea hanno delineato piani di studio dedicati per coloro che sono impegnati in un'attività lavorativa e non possono frequentare i corsi a tempo pieno. Per lo studente a tempo parziale la durata legale del corso di laurea triennale è di 5 anni senza che si debbano pagare ulteriori tasse universitarie oltre quelle previste per il triennio.
La modalità inerente l’iscrizione a tempo parziale è disciplinata dai singoli Regolamenti dei corsi di studio. Lo studente iscritto a tempo parziale può optare una sola volta per il passaggio a "tempo pieno" e vice versa. Inoltre, gli studenti iscritti con modalità a tempo parziale non sono ammessi a concorrere al bando per l'assegnazione delle borse di studio erogate dall'Erdis - Ente Regionale per il Diritto allo Studio della Regione Marche.

È possibile frequentare un corso in un anno accademico successivo a quello previsto dal piano di studi?
Sì, qualora lo studente sia stato impossibilitato a frequentare il corso nell’anno previsto dal suo piano degli studi.

Cos’è la piattaforma moodle Blended Learning?
È la piattaforma digitale tramite la quale il docente mette a disposizione degli iscritti al proprio corso materiale didattico per la preparazione dell’esame, invia comunicazioni relative al corso, offre informazioni utili etc.
È fondamentale accedere.

Dove si svolgono le lezioni?
In diverse sedi (palazzi Albani, Veterani, Battiferri, Polo Volponi etc.), ciascuna segnalata nel calendario delle lezioni disponibile in versione pdf nel sito del Corso di studi.

Sono previsti corsi base per coloro che siano interessati a sostenere esami di Latino o Greco senza aver mai studiato queste lingua?
Sì. Sono erogati corsi base di Latino e Greco.

La laurea in Scienze Umanistiche abilita all’insegnamento?
No. Occorre completare l’acquisizione dei CFU previsti dalle singole classi di concorso – stante la normativa vigente - iscrivendosi a una Laurea Magistrale.
Si consulti il sito ministeriale http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/PRTA-TitoliAccesso/avvio.action

Quali altre prospettive occupazionali si possono considerare?
Il Corso offre la preparazione di base per ambiti professionali per i quali si richieda un titolo di studio triennale di area umanistica.

Come si diventa tutor?
Per diventare tutor universitario è necessario partecipare al bando “Attività di tutorato” e al relativo colloquio di selezione. Il bando viene pubblicato a Novembre nella pagina dedicata ai bandi sul sito di uniurb al seguente link: https://www.uniurb.it/studiaconnoi/futuri-studenti/borse-di-studio-e- agevolazioni/bandi-e-opportunita .

Cos’è il bando Erasmus?
Il progetto Erasmus per studenti universitari è il più noto e longevo dei programmi finanziati dall’Unione Europea nell’ambito della mobilità giovanile all’estero, e rientra nell’ombrello più ampio denominato Erasmus+. L’Erasmus è un progetto dell’Unione Europea che permette a studenti universitari di intraprendere un periodo di studio in una Università di altri Paesi membri dell’UE, o di Paesi extra-europei partner del programma. Questo periodo di studio all’estero viene sovvenzionato dall’Unione Europea con una borsa di studio. L’idea di fondo è che, studiando all’estero con il programma Erasmus plus, gli studenti possano migliorare le proprie capacità di comunicazione, la conoscenza di lingue straniere e le competenze interculturali, particolarmente apprezzate dai futuri datori di lavoro. Inoltre, il confronto tra sistemi d’istruzione diversi arricchisce gli studenti, fornendogli nuove prospettive e spunti utili per il loro percorso formativo. Per poter partecipare al progetto Erasmus occorre possedere requisiti precisi; per prima cosa è necessario essere studenti che frequentano un corso di laurea triennale, magistrale o essere iscritti ad un dottorato di ricerca. Oltre ad essere regolarmente iscritti ad un corso di laurea, bisogna aver completato il primo anno, essere cittadini dell’Unione Europea, ed avere un livello di conoscenza linguistica adeguato, spesso certificato dalla stessa Università di partenza tramite i CLA (Centri Linguistici di Ateneo). Inoltre, essendo i posti limitati, viene data priorità nella selezione agli studenti con una media alta e con un buon numero di esami sostenuti. Allo stesso tempo si tende a prendere in considerazione anche la condizione economica di chi fa la richiesta per una Borsa Erasmus, attraverso il modello ISEE.
Per informazioni più specifiche sulle graduatorie e le modalità di selezione e assegnazione delle Borse, la cosa migliore è sempre rivolgersi all’Ufficio Relazioni Internazionali: www.uniurb.it/ateneo/utilita/concorsi/international .

In cosa consistono le agevolazioni per studenti? (borse di studio, isee, ecc)
Per consultare tutti i possibili esoneri e semiesoneri dalle tasse universitarie lo studente può visitare l’apposita pagina nel sito Uniurb: www.uniurb.it/agevolazioni . Tra queste, è possibile considerare le agevolazioni per ISEE inferiore a 25.000 euro (qui tutte le info:www.uniurb.it/studiaconnoi/studenti/contributi/contribuzione-agevolata) e simulare l'importo della propria contribuzione attraverso l’apposito strumento: ww.uniurb.it/studiaconnoi/studenti/contributi . La domanda deve essere presentata al momento dell’immatricolazione o dell’iscrizione agli anni successivi a quello di immatricolazione. La procedura è molto semplice, non è necessario inviare l’ISEE a qualcuno ma esprimere il consenso nell’area esse3 dello studente per far accedere l'Università ai propri dati INPS. L'ufficio preposto estrapolerà i dati e calcolerà la contribuzione. Altrimenti, dal secondo anno di corso, gli studenti con una media alta possono far domanda per la borsa di studio dedicata agli studenti meritevoli. Si tratta di una borsa studio del valore di 500 euro che si trova nella sezione "Bandi e opportunità per studenti" nel sito di Uniurb (un esempio di bando: https://www.uniurb.it/concorsi/5642). Un’ultima possibilità è il bando offerto dall’ERDIS (l'ente regionale per il diritto allo studio), valido solo per la prima immatricolazione. Con questa borsa di studio lo studente può aver diritto alla mensa, alloggio e altro gratis; per ulteriori informazioni visitare il sito: https://erdis.it/ .

A quanto ammontano le tasse universitarie?
Sono previste nuove forme di agevolazione sugli importi della contribuzione studentesca, tramite questa applicazione potrai effettuare una simulazione veloce, intuitiva e personalizzata.
Link per simulazione: https://www.uniurb.it/studiaconnoi/studenti/contributi

Quali sono le opportunità lavorative per gli studenti?
Tutti gli studenti regolarmente iscritti all'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo avranno la possibilità di accedere ad un bando di concorso finalizzato alla stesura di graduatorie degli aventi titolo a prestare forme di collaborazione (200 ore). Il bando verrà pubblicato al seguente link: https://www.uniurb.it/ateneo/utilita/concorsi/bandi-e-opportunita-per-studenti . Le attività di collaborazione possono essere prestate presso le strutture Amministrative dell’Ateneo (Sistema Bibliotecario di Ateneo, Segreterie Studenti, Ufficio Orientamento e Tutorato,ecc.), presso i Dipartimenti e come affiancamento allo studio a studenti con difficoltà sensoriali e DSA. L’assegnazione delle predette forme di collaborazione è effettuata sulla base di una graduatoria formulata secondo i seguenti criteri di merito e di reddito. La graduatoria verrà poi resa pubblica mediante affissione all’Albo Ufficiale di Ateneo (www.uniurb.it/alboufficiale ) e presso l’Ufficio Orientamento e Tutorato durante gli orari di apertura al pubblico.

Quali sono i servizi Uniurb pensati per lo studente?
L’Università di Urbino offre diversi servizi a disposizione degli studenti. Gli studenti hanno il diritto e il dovere di personalizzare la propria carriera e vivere pienamente l’ambiente universitario nella sua ricchezza. Ecco quindi una breve guida dei servizi offerti e degli spunti utili per lo studente:

Agevolazioni studenti con disabilità
Si. L’università Carlo Bo di Urbino prevede delle agevolazioni per gli studenti con disabilità. Gli studenti con difficoltà o esigenze specifiche (DSA, BES, disabilità sensoriale) possono presentare richiesta di supporto allo studio per la frequenza alle lezioni (appunti) e per un affiancamento nelle attività di studio da parte di uno studente (200 ore). Il supporto allo studio o eventuali misure di assistenza durante l’attività didattica, sono erogate d’intesa con il docente del corso, con il referente di Dipartimento, sulla base delle singole esigenze dello studente e valutate dalla Commissione Disabilità. Inoltre, gli studenti con disabilità che intendono usufruire di modalità d’esame alternative o di specifici strumenti per consentire l’adeguata valutazione della preparazione, devono contattare i Docenti del corso all’inizio delle lezioni per informarli delle proprie esigenze e del tipo di sostegno richiesto in sede d’esame. Gli studenti con disturbi specifici di apprendimento (DSA), possono presentare richiesta di ausili e/o concordare modalità alternative di verifica negli esami di profitto, compilando l’apposito modulo di segnalazione a cui va allegata la certificazione rilasciata dal medico attestante il disagio. Il modulo in allegato e la documentazione vanno presentati allo Sportello Diversamente Abili (https://www.uniurb.it/studiaconnoi/studenti/studenti-diversamente-abili/sportello-studenti- diversamente-abili ). Per usufruire delle agevolazioni e dei benefici è necessario compilare il modulo disponibile online all’indirizzo www.uniurb.it/rilevazione-esigenze-diversamenteabili-dsa allegando la relativa documentazione. Inoltre, gli studenti con disabilità motoria (o sensoriale) possono usufruire del servizio di accompagnamento verso e all’interno delle sedi universitarie, sia per la frequenza delle lezioni e delle altre attività (es. laboratorio) sia per l’eventuale espletamento di pratiche amministrative. Il servizio di accompagnamento viene fornito a seguito di specifica richiesta da parte dello studente, da presentare allo Sportello Diversamente Abili all’atto dell’iscrizione, unitamente a un “piano” di massima di esigenze (a carattere annuale e mensile).

Per ulteriori informazioni consultare il seguente link: https://www.uniurb.it/studiaconnoi/futuri- studenti/studenti-diversamente- abili#:~:text=Supporto%20allo%20Studio,alla%20pari%20(200%20ore ).


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2022 © Tutti i diritti sono riservati

Top