Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ECONOMIA INDUSTRIALE

A.A. CFU
2013/2014 8
Docente Email Ricevimento studenti
Antonello Zanfei martedì ore16-17

Assegnato al Corso di Studio

Economia Aziendale (L-18)
Curriculum: Economia e Management
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso intende innanzitutto fornire gli strumenti e le categorie concettuali fondamentali per l'analisi dell'economia e dell'organizzazione industriale, con particolare riferimento alle determinanti e agli effetti della struttura industriale e delle strategie delle imprese, assieme ad elementi base per l'analisi dell'industria italiana.
Verranno inoltre proposti alcuni approfondimenti riguardanti: (a) il ruolo di scienza e tecnologia nello sviluppo industriale; (b) la diffusione delle tecnologie dell'informazione nell'industria e nel settore dei servizi in Italia e in Europa; (c) le politiche industriali per la concorrenza (antitrust, regolamentazione, liberalizzazioni) e per il cambiamento strutturale (politiche per la ricerca, l'innovazione e l'internazionalizzazione).  Saranno incentivati lavori di gruppo al fine di sviluppare temi specifici anche su proposta degli studenti.

Programma

1. Cos'è l'economia industriale
1.1. Definizioni e confini rispetto ad altre discipline
1.2. "New Economy", "Globalizzazione" ed Economia industriale
2. Struttura di mercato e strategie d'impresa
2.1. Struttura, comportamenti e performance
2.2. Concorrenza oligopolistica
2.3. Discriminazione di prezzo
2.4. Differenziazione del prodotto
2.5. Strategie di deterrenza e predazione
2.6. Ricerca e sviluppo e concorrenza dinamica
3. L'industria italiana e il ruolo delle politiche industriali
3.1 L'evoluzione dell'industria italiana
3.2 Capitalismo italiano fra ritardi, rincorse, successi e declino 

Approfondimenti:
1. Istituzioni scientifiche e cambiamento tecnologico nello sviluppo industriale
2. La diffusione delle tecnologie dell'informazione nell'industria e nei servizi 
3. Le politiche per la concorrenza: antitrust, liberalizzazioni e regolamentazione 
4. Le politiche per il cambiamento strutturale: il sostegno alle istituzioni scientifiche, alla ricerca industiale e all'internazionalizzazione

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Il corso mira a fornire conoscenze teoriche e empiriche riguardanti il funzionamento dei mercati e i comportamenti delle imprese specie in condizioni di concorrenza imperfetta. Nel primo modulo verranno sviluppate le abilità degli studenti nell'applicare concetti e modelli mediante strumentazioni analitiche e statistiche di base, puntando soprattutto a favorire l'interazione in aula e lo sviluppo di capacità autonome di studio e apprendimento. Nel secondo modulo si approfondiscono le conoscenze sul funzionamento dei mercati e sui comportamenti delle imprese e si sviluppano capacità di analisi delle politiche pubbliche finalizzate a favorire la concorrenza e il cambiamento strutturale. Verranno sviluppate le abilità relazionali attraverso lavori di gruppo e la comunicazione dei risultati mediante presentazioni in aula di studi svolti dagli studenti autonomamente e in piccoli team di studenti.

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali, seminari e tesine di approfondimento discusse in classe.

Testi di studio

- Cabral L. (2003) Economia industriale, Carocci (esclusi Capp. 3, 4, 13 e 17)
- Trento S. (2012) Il capitalismo italiano, Il Mulino (escluso cap.2).
- Fagerberg J., D.Mowery, R.R.Nelson (a cura di), Innovazione. Imprese, industrie, economie, Carocci, 2007, SOLO capp. 1, 3 e 4
- Motta M., Polo M., Antitrust. Economia e politica della concorrenza, Il Mulino, 2005, SOLO capp. 1, 2 e 8
- Gambardella A., Pammolli F., "L'economia della conoscenza fra sistema pubblico e incentivi privati" in Malerba F. (a cura di) Economia dell'Innovazione, Edizioni Carocci, Firenze, 2000, cap.5
- Grilli L., Mariotti S., Politiche per l'innovazione e cambiamento strutturale in Italia, L'industria n.2, 2006, pp. 365-396

Saranno possibili sostituzioni di testi per gli studenti frequentanti.

A richiesta saranno resi disponibili testi d'esame in inglese /texts in English available upon request

Modalità di
accertamento

In occasione del primo appello di maggio 2014, la prova avrà forma scritta con riferimento alla parte di programma relativa ai testi di L. Cabral e di S.Trento, con integrazione orale per quanto riguarda i restanti materiali d'esame.

In tutti gli appelli successivi a quello di maggio 2014 la modalità di accertamento sarà esclusivamente orale.


A richiesta sarà possibile svolgere esami e lavori di approfondimento in inglese/Exams and papers can be given in English upon request

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio

Si veda la sezione Studenti frequentanti

Modalità di
accertamento

Esame orale.


A richiesta sarà possibile svolgere esami e lavori di approfondimento in inglese/Exams and papers can be given in English upon request

Note

Avvisi per gli studenti e materiali per l'esame sono scaricabili alla pagina web del corso: http://www.econ.uniurb.it/Big.asp?materia.asp?77

The student can request to sit the final exam in English with an alternative bibliography.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 05/03/2014


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top