Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


STORIA DEI PROCESSI SOCIO-ECONOMICI GLOBALI

A.A. CFU
2014/2015 8
Docente Email Ricevimento studenti
Stefano Pivato

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

 Il corso fornisce alle studentesse e agli studenti le competenze per comprendere e per riflettere criticamente sui processi socio-economici globali attraverso la conoscenza dell'uso storiografico del concetto di globalizzazione e delle implicazioni ad esso legate. Richiama inoltre costantemente la questione dell'uso pubblico della storia con l'obiettivo di acquisire capacità di lettura critica del fenomeno.

 

 

 

 

 

 

 

Programma

 Il corso si sofferma sul significato del concetto di globalizzazione, sulla sua periodizzazione storiografica, sulle implicazioni politiche e culturali del suo uso, illustrando alcuni percorsi storiografici legati ai processi socio-economici globali. In particolare affronta le questioni legate al boom economico italiano e all'imporsi di ideologie di mercato e di modelli di consumo, privilegiando la prospettiva delle identità di genere e della soggettività.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

 Il corso si propone di fornire alle studentesse e agli studenti le conoscenze relative alla storia dei processi socio-economico globali. Mira a sviluppare capacità di applicazione e di integrazione di tali conoscenze nei contesti più ampi del settore di studio e a saperne gestire la complessità anche in un contesto di ricerca. Vuole inoltre fornire le competenze necessarie per saper comunicare le conoscenze acquisite in maniera autonoma e chiara.

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Supporto di materiali multimediali
Analisi critica di testi e documenti

Obblighi

Non ci sono obblighi di frequenza

Testi di studio

Stefano Pivato, I comunisti mangiano i bambini. Storia di una leggenda, il Mulino, Bologna 2013;
Guido Crainz, Storia del miracolo italiano. Culture, identità, trasformazioni fra anni cinquanta e sessanta, Donzelli, Roma 2003.

Più un testo a scelta tra:
Anna Tonelli, Gli irregolari. Amori comunisti al tempo della guerra fredda, Laterza, Roma-Bari 2014;
Marilisa Merolla, Rock'n'roll, italian way. Propaganda americana e modernizzazione nell'Italia che cambia al ritmo del rock (1954-1964), Coniglio Editore, Roma 2009;
Rossella Chigi, Per piacere. Storia sociale della chirurgia estetica, il Mulino, Bologna 2008;
Sandro Bellassai, La legge del desiderio. Il progetto Merlin e l'Italia degli anni cinquanta, Carocci, Roma 2006;
Jurgen Osterhammel e Niels P. Petersson Storia della globalizzazione. Dimensioni, processi, epoche, il Mulino, Bologna 2005

Federico Romero, Storia della guerra fredda. L’ultimo conflitto per l’Europa, Einaudi, Torino 2009;

Nicoletta Bazzano, La donna perfetta. Storia di Barbie, Laterza, Roma-Bari 2008;

Sandro Bellassai, L’invenzione della virilità. Politica e immaginario maschile nell’Italia contemporanea, Carocci, Roma 2011;

Stephen Gundle, Figure del desiderio. Storia della bellezza femminile italiana, Laterza, Roma-bari 2009 (introduzione e capitoli 5, 6, 7, 8);

Silvia Cassamagnaghi, Immagini dall’America. Mass media e modelli femminili nell’Italia del secondo dopoguerra. 1945-1960, FrancoAngeli, Milano 2007

Amoreno Martellini, All’ombra delle altrui rivoluzioni. Parole e icone del Sessantotto, BrunoMondadori, Milano 2012;

Agostino Giovagnoli, Il caso Moro. Una tragedia repubblicana, il Mulino, Bologna 2005;

Giovanni De Luna, Le ragioni di un decennio: 1969-1979. Militanza, violenza, confitta, memoria, Feltrinelli, Milano 2009

Modalità di
accertamento

Esame orale

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio

Si veda quanto indicato per gli studenti frequentanti

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 21/11/2014


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top