Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


PENSIERO POLITICO DELLA GLOBALIZZAZIONE
POLITICAL THOUGHT OF GLOBALIZATION

A.A. CFU
2015/2016 9
Docente Email Ricevimento studenti
Stefano Visentin dopo le lezioni

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso intende offrire agli studenti una riflessione approfondita e originale del nuovo significato che i confini e le frontiere hanno assunto negli ultimi decenni, modificando profondamente la concezione dello spazio globale sia dal punto di vista politico-sociale, sia da quello economico, e producendo una serie di nuovi fenomeni che trasformano profondamente i concetti 'tradizionali' di stato-nazione, cittadinanza, sovranità, capitalismo.

Confrontandosi con una prospettiva teorica non-eurocentrica, ed anzi critica nei confronti di ogni presunto monopolio occidentale del sapere (storico come politico ed economico), gli studenti avranno l'opportunità di sviluppare uno sguardo più ampio e più autonomo dal senso comune intorno a temi quali le conseguenze del colonialismo ancora in atto nei paesi ex-coloniali, e le reciproche influenze sociali, politiche ed economiche tra nord e sud del mondo. In tale ottica ne risulterà una visione dei fenomeni globali più complessa e articolata rispetto a una prospettiva mainstream.

Programma

Il corso seguirà in linea generale l'articolazione degli argomenti presente nel testo di Mezzadra e Neilson Confini e frontiere, soffermandosi criticamente su alcune tematiche. In particolare uno spazio di riflessione più ampia sarà assegnato ai seguenti temi, che emergono dall'analisi del nuovo significato delle frontiere e dei confini:

1. la novità metodologica introdotta dal lavoro dei due autori, soprattutto per quanto riguarda l'approccio scientifico e militante al tempo stesso all'analisi del mondo contemporaneo;

2. la dimensione storica che attraversa il passaggio dall'età moderna a quello post-moderna o globale, con una specifica attenzione al rapporto tra la genesi e lo sviluppo degli stati-nazione e i fenomeni del colonialismo e dell'imperialismo europei;

3. La nascita di nuovi paradigmi concettuali in ambito politologico (governance, governamentalità...), sociologico (eterogeneità del sociale, idbridazione delle culture, processi migratori...) ed economico (il capitalismo cognitivo, la nuova divisione internazionale del lavoro...);

4. le figure della soggettività politica che si producono in rapporto alle trasformazioni sopra indicate e alla ricerca di un nuovo universalismo e di nuovi processi di emancipazione.

Eventuali Propedeuticità

Nessuna.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

A conclusione del corso gli studenti devono aver maturato le seguenti capacità e competenze:

1. inquadrare la complessità dei temi affrontati e riconoscerla anche in situazioni sociali e politiche analoghe;

2. comunicare in modo chiaro a interlocutori specialisti e non i risultati teorici delle analisi affrontate, ricostruendone la genesi e evidenziandone i punti problematici;

3.  acquisire una capacità critica autonoma nell'affrontare lo studio di riflessioni sociali e politiche analoghe (nel metodo se non nel merito) a quelli studiate.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Principalmente lezione frontale, alla quale comunque si affiancheranno degli interventi di approfondimento da parte degli studenti stessi e dei momenti di discussione collettiva.

E' previsto altresì che, durante il corso, vengano invitati studiosi dell'università di Urbino o di altre università per presentare tematiche vicine a quelle trattate nel corso.

Obblighi

Non vi è l'obbligo di frequenza.

Testi di studio
  • Sandro Mezzadra, Brett Neilson, Confini e frontiere. La moltiplicazione del lavoro nel mondo globale, Bologna, Il Mulino, 2014.
  • Nel corso delle lezioni verranno distribuiti agli studenti saggi o capitoli di libro miranti ad approfondire o discutere alcune tematiche presenti nel testo di Mezzadra e Neilson inprogramma.
  • Modalità di
    accertamento

    Esame orale. Durante il corso verrà data la possibilità di presentare tesine o interventi orali su argomenti specifici, che concorreranno a determinare il voto finale.

    Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

    Modalità didattiche

    Principalmente lezione frontale, alla quale comunque si affiancheranno degli interventi di approfondimento da parte degli studenti stessi e dei momenti di discussione collettiva.

    E' previsto altresì che, durante il corso, vengano invitati studiosi dell'università di Urbino o di altre università per presentare tematiche vicine a quelle trattate nel corso.

    Obblighi

    Non vi è l'obbligo di frequenza.

    Testi di studio

  • Sandro Mezzadra, Brett Neilson, Confini e frontiere. La moltiplicazione del lavoro nel mondo globale, Bologna, Il Mulino, 2014.

  • Nel corso delle lezioni verranno distribuiti agli studenti saggi o capitoli di libro miranti ad approfondire o discutere alcune tematiche presenti nel testo di Mezzadra e Neilson inprogramma.

  • N.B. Gli studenti non frequentanti sono pregati di contattare il docente all'inizio delle lezioni (fine febbraio) per poter ottenere i testi aggiuntivi al volume di Mezzadra e Neilson.
    Modalità di
    accertamento

    Esame orale.

    Note

    The student can request to sit the final exam in English with the following bibliography:

  • S. Mezzadra, B. Neilson, Borders as Method, or, the Multiplication of Labor, Durham, Duke University Press, 2013.
  • A selected number of articles or chapters of books chosen in agreement with the professor, who can be conctacted by e-mail or during the office-hours.
  • « torna indietro Ultimo aggiornamento: 11/08/2015


    Condividi


    Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


    Il tuo feedback è importante

    Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

    Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

    Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

    Posta elettronica certificata

    amministrazione@uniurb.legalmail.it

    Social

    Performance della pagina

    Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
    Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
    Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
    2021 © Tutti i diritti sono riservati

    Top