Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


LABORATORIO DI WEB MARKETING
LAB. WEB MARKETING

A.A. CFU
2018/2019 6
Docente Email Ricevimento studenti
Fabio Giglietto Lunedì 14-15
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni (LM-59)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Nel corso degli ultimi anni, i media sociali come Facebook, Instagram e Twitter si sono affermati fino a diventare una infrastruttura di comunicazione essenziale per la società e per l'individuo. Una parte crescente delle nostre conversazioni quotidiane passano attraverso la mediazione di queste piattaforme. Questa mediazione rende conversazioni un tempo effimere, permanenti, ricercabili scalabili e replicabili. A partire da una riflessione sull'impatto sociale di queste quattro proprietà, il corso concentra l'attenzione sulle conseguenze di questi cambiamenti per lo studio della società e della comunicazione. Durante il corso gli studenti acquisiranno conoscenze su come reperire, archiviare e analizzare le conversazioni che hanno luogo su Twitter e Facebook.

Nello specifico il corso di quest'anno sarà dedicato all'analisi delle conversazioni che nascono intorno ai contenuti informativi e disinformativi.

Programma

  • Lezione 1

    • Presentazione del corso
    • Manipolazione dei media ed i suoi attori
  • Lezione 2

    • Misinformation, Disinformation e tipologie di disinformazione in rete

  • Lezione 3

    • Il ruolo dei media mainstream

  • Lezione 4

    • Introduzione alle API di Twitter e Facebook

    • Facebook Graph API ExplorerURL

    • Twitter API Console ToolsURL

    • The Open Laboratory: Limits and Possibilities of Using Facebook, Twitter, and YouTube as a Research Data SourceFile

  • Lezione 5

    • Limiti e opportunità: formati JSON e CSV, GNIP e DiscoverText

    • DiscoverTextURL

  • Lezione 6

    • Social Network Analysis di Gruppi e Facebook con Netvizz e Gephi

  • Lezione 7

    • Introduzione a R

  • Lezione 8

    • Introduzione a R

  • Lezione 9

    • Introduzione all’analisi del contenuto dei social media

  • Lezione 10

    • Formazione dei gruppi, scelta dei temi ed inizio dell’attività

  • Lezione 11

    • Workgroup

  • Lezione 12

    • Workgroup

  • Lezione 13

    • Workgroup

  • Lezione 13

    • Workgroup

  • Lezione 14

    • Workgroup

  • Lezione 15

    • Workgroup

  • Lezione 16

    • Preparazione della relazione finale

  • Lezione 17

    • Preparazione della relazione finale

  • Lezione 18

    • Preparazione della relazione finale

    • Consegna Relazione

Eventuali Propedeuticità

L'iscrizione dello studente allo spazio blended entro la prima settimana dell'inizio del corso è considerato un pre-requisito obbligatorio.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

1. Conoscenza e capacità di comprensione applicate: della progettazione, gestione e valutazione di una campagna di media manipulation attraverso comportamento coordinato autentico e inautentico.

1.1. Gli studenti acquisiscono queste conoscenze partecipando divisi in gruppi all'analisi di dati forniti dal docente a lezione. 

2. Abilità comunicative: capacità di utilizzare il linguaggio tecnico di riferimento (Bot, Engagemente, CPC, CPM, CTR, ...)

2.1. Gli studenti acquisiscono queste competenze durante la gestione della campagna, discutendo all'interno del gruppo e con il docente la valutazione dei risultati provvisori e le strategie da intraprendere per migliorare questi risultati.

3. Capacità di giudizio: riflessione critica sulle dinamiche del marketing digitale.

3.1. Tale capacità di giudizio dovrà essere applicata nel confronto in aula con il docente e i colleghi, durante le esercitazioni e nella preparazione dell'esame finale.

4. Abilità comunicative: gli studenti sono chiamati ad interagire in aula attraverso domande, scambi con i compagni di studio, stesura di brevi presentazioni in fase di esercitazione.

4.1. Abilità che si esercita in aula con l'organizzazione di momenti di discussione e di esercitazione.

5. Capacità di apprendimento: agli studenti vien richiesto di adottare un metodo di apprendimento critico capace di connettere competenze teoriche e analisi empirica, orientandosi alla specificazione di un pensiero autonomo.

5.1. Abilità da potenziare grazie all'argomentazione con il docente e con i compagni di corso.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Il materiale didattico predisposto dal docente (come ad esempio diapositive, dispense, esercitazioni) e le comunicazioni specifiche del docente sono reperibili, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali ed esercitazioni in aula, analisi dei dati di engagement di Facebook intorno alle notizie di natura politica.

Obblighi

E’ previsto un obbligo di frequenza, nella misura dei ¾ delle ore di lezione e la partecipazione alla relazione di gruppo.

Testi di studio
  • Marwick, A., & Lewis, R. (2017). Media Manipulation and Disinformation Online. Data & Society Research Institute (https://datasociety.net/output/media-manipulation-and-disinfo-online/)
  • Giglietto, Fabio and Iannelli, Laura and Rossi, Luca and Valeriani, Augusto and Righetti, Nicola and Carabini, Francesca and Marino, Giada and Usai, Stefano and Zurovac, Elisabetta, Mapping Italian News Media Political Coverage in the Lead-Up to 2018 General Election (May 17, 2018). Available at SSRN: https://ssrn.com/abstract=3179930 or http://dx.doi.org/10.2139/ssrn.3179930
  • Jack, C. (2017). Lexicon of Lies: Terms for Problematic Information. Data & Society. Retrieved from https://datasociety.net/output/lexicon-of-lies/
  • Caplan, R., Hanson, L., & Donovan, J. (2018). Dead Reckoning Navigating Content Moderation After “Fake News.” Data&Society.
  • Lewis, R. (2018). Alternative Influence. Data&Society. Retrieved from https://datasociety.net/output/alternative-influence/
Modalità di
accertamento

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite colloquio orale individuale basato sulla discussione del pre-campaign e del post-campaign report, volto a valutare sia l'apprendimento dei contenuti da parte dello studente sia la sua capacità di rielaborazione e di argomentazione.

Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l’uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina.

Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati: l’uso di un linguaggio appropriato.

Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati da parte dello studente, pur in presenza di alcune lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.

Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato”.

Nello specifico la valutazione finale è così strutturata: Project work (60%), colloquio orale (30%) e partecipazione in classe (10%). Il post-campaign ed il pre-campaign saranno soggetti a verifica con il sistema anti-plagio in uso all'ateneo. Casi di plagio determineranno una valutazione negativa.
Alla valutazione della partecipazione in classe concorrerà il numero di lezioni frequentate sul totale, la partecipazione in aula e nello spazio blended, il contributo all'attività di gruppo e l’originalità dei contributi proposti.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio dei testi d'esame.

Obblighi

Studio dei testi d'esame.

Testi di studio
  • Marwick, A., & Lewis, R. (2017). Media Manipulation and Disinformation Online. Data & Society Research Institute (https://datasociety.net/output/media-manipulation-and-disinfo-online/)
  • Giglietto, Fabio and Iannelli, Laura and Rossi, Luca and Valeriani, Augusto and Righetti, Nicola and Carabini, Francesca and Marino, Giada and Usai, Stefano and Zurovac, Elisabetta, Mapping Italian News Media Political Coverage in the Lead-Up to 2018 General Election (May 17, 2018). Available at SSRN: https://ssrn.com/abstract=3179930 or http://dx.doi.org/10.2139/ssrn.3179930
  • Jack, C. (2017). Lexicon of Lies: Terms for Problematic Information. Data & Society. Retrieved from https://datasociety.net/output/lexicon-of-lies/
  • Caplan, R., Hanson, L., & Donovan, J. (2018). Dead Reckoning Navigating Content Moderation After “Fake News.” Data&Society.
  • Lewis, R. (2018). Alternative Influence. Data&Society. Retrieved from https://datasociety.net/output/alternative-influence/
Modalità di
accertamento

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite colloquio orale individuale basato sui testi di riferimento per l’esame, volto a valutare sia l'apprendimento dei contenuti da parte dello studente sia la sua capacità di rielaborazione e di argomentazione. È prevista la possibilità di presentare un paper scritto, su un tema concordato con il docente.

Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l’uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina.

Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati: l’uso di un linguaggio appropriato.

Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati da parte dello studente, pur in presenza di alcune lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.

Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato”.

Note

La frequenza al corso è obbligatoria (almeno ¾ delle ore di lezione) con la sola eccezione degli studenti lavoratori iscritti al percorso part-time, per i quali la frequenza al corso è facoltativa seppur consigliata. Gli studenti a tempo pieno che non hanno raggiunto il numero minimo di ore di frequenza del singolo insegnamento devono contattare il docente per concordare modalità di recupero del debito di frequenza.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 09/02/2019


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top