Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


STORIA E POLITICA DEGLI AIUTI INTERNAZIONALI
HISTORY AND POLITIC OF INTERNATIONAL AID

A.A. CFU
2018/2019 8
Docente Email Ricevimento studenti
Igor Pellicciari
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese Tedesco Russo
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Politica Società Economia Internazionali (LM-62)
Curriculum: COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso offre una prospettiva storica, teorica ed operativa\tecnica dell’evoluzione dell’Aiuto Internazionale come uno degli strumenti emergenti di politica estera tra Stati sovrani ed Organizzazioni Internazionali. 

L’obiettivo finale è spiagare come l’Aiuto da categoria fortemente politica sia divenuto un nuovo potente strumento di obbligazione politica nelle politiche Statuali di dominio a livello internazionale, con Donatori spesso in competizione tra di loro e con interessi complessivi superiori a quelli dei Beneficiari. 

Il corso si soffermerà quasi esclusivamente sulle politiche pubbliche di aiuto e sui soggetti che se ne fanno portatori – nonchè sui più comuni tipi di assistenza e scenari di intervento negli ultimi tre decenni, con una particolare attenzione alle transizioni post-sovietiche e post-belliche nei Balcani Occidentali. 

Programma

1. L’Aiuto come categoria politica. Le multiple dimensioni degli interventi di Aiuto. 

2. L’Aiuto Internazionale nel contesto del Diritto e delle Relazioni Internazionali 

3. L’Aiuto Internazionale tra Idealismo e Realismo. Il Soft Power.  

4. Per una definizione dellaPolitiche Pubbliche di Aiuti Internazionale

5. Aiuto Internazionale e Sanzioni. 

6. L’Aiuto Internazionale nel XIX secolo

7. Una periodizzazione dell’Aiuto Internazionale dopo la Seconda Guerra Mondiale. 

8. Politiche di Aiuto Internazionale dopo il crollo del Muro di Berlino. 

9. Tipologie di Attori, Tipi di Assistenza, Scenari di Intervento. 

10.  Dinamiche di interazione politica Donatori-Beneficiari 

11.  L’Aiuto Internazionale nelle transizioni post-belliche nei Balcani Occidentali.

12. L’aiuto Internazionale nelle transizioni post-sovietiche in Russia. 

13.  Paesi Beneficiari nel ruolo di nuovi Donatori. 

14.  L’evoluzione dell’uso dei programmi di Assistenza (1989-oggi)

15. Programmazione, disegno, management, monitoraggio e valutazione del Progetto\Programma. Principali questioni e implicazioni per Donatori e Beneficiari. 

16. Case sector study: gli Aiuti Internazionali alla riforma della Giustizia in contesti di transizioni post-belliche e post-sovietiche. 

17.  Principali tendenze nella attuale evoluzione dei modelli di Aiuto Internazionale. 

18.  Simulazione di disegno di progetto in transizioni post-belliche e post-sovietiche. 

Eventuali Propedeuticità

E' consigliata una conscenza di base della Storia delle Relazioni Internazionali 

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e comprensione

Lo studente dovrà mostrare:
- di possedere conoscenze teoretiche e pratiche di base su alcuni dei principali temi e delle più dibattute problematiche delle relazioni di Aiuto tra Stati sovrani ed Organizzazioni Internazionali nel XX secolo;
- di possedere la capacità di leggere e comprendere correttamente monografie e ricerche sulle politiche degli Aiuti nei loro significati di base.

Queste competenze sono acquisite partecipando attivamente alle attività didattiche (lezioni, esercitazioni, seminari) e attraverso lo studio individuale.
 

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Lo studente
- deve essere in grado di riconoscere le principali implicazioni politico-istituzionali soggiacenti le politiche pubbliche di Aiuto Internazionale nel XX secolo;
- deve sapere elaborare e sostenere argomentazioni di base sulle principali politiche e iniziative di Aiuto Internazionale del XX secolo. 

Queste capacità sono acquisite sia partecipando attivamente alle lezioni, sia mediante la partecipazione a discussioni guidate in gruppo, sia attraverso lo studio individuale.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Durante il corso saranno organizzate una serie di seminari\conferenze (anche con ospiti esterni) finalizzate all'approfondimento di alcuni degli argomenti principali trattati. 


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali e seminari mono-tematici anche con simulazioni di disegno di progetto\programma di aiuto\assistenza tecnica.

Obblighi

Per gli studenti frequentanti è richiesta una frequenza minima del 70% delle lezioni.

Testi di studio

Partii selezionate delle seguenti monografie e saggi:

LAHIRI, S. Theory and Practice of Foreign Aid, Elsevier, Amsterdam

DI NOLFO E., Prima lezione di Storia delle Relazioni Internazionali, Bari, Editori Laterza

DUFFIELD, M. Aid Policy and post-modern conflict: a critical review, University of Birmingham, Birmingham

FURIA A. The Foreign Aid Regime, Palgrave Mcmillan, London & New York

PELLICCIARI, I. Il Governo dell’Aiuto, in Studi Urbinati, 1/2018,

VAN DER VEEN, M. , Ideas, Interest and Foreign Aid, Cambridge University Press, Cambridge

CARBONE, M The European Union and International Development: The Politics of Foreign Aid. Routledge, London \New York

PELLICCIARI, I. Feeding the Trojan Horse: International Aid Policies to NGOs(1990-2015) in MARCHETTI, R. (ed.) (2016), Partnership in International Policy Making, Palgrave, Macmillan, London \ New York, pp. 293 – 310

PELLICCIARI, I. Aiuti ai Nemici, Sanzioni agli Amici, in LIMES, 1\2016, pp. 66-77

PELLICCIARI, I. Aiuti come Armi. La Russia in cerca di Soft Power”, in LIMES, 3/2015, pp.159-167

Modalità di
accertamento

Esame orale.

Alla valutazione complessiva contribuiscono anche eventuali presentazioni\ricerche\simulazioni svolte dallo studente durante i seminari del corso. 

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Testi di studio indicati di seguito ed eventuale materiale aggiuntivo concordato con il docente. 

Obblighi

Gli studenti non frequentanti sono invitati a contattare il docente per concordare un percorso formativo specifico. 

Testi di studio

Partii selezionate delle seguenti monografie e saggi:

LAHIRI, S. Theory and Practice of Foreign Aid, Elsevier, Amsterdam

DI NOLFO E., Prima lezione di Storia delle Relazioni Internazionali, Bari, Editori Laterza

DUFFIELD, M. Aid Policy and post-modern conflict: a critical review, University of Birmingham, Birmingham

FURIA A. The Foreign Aid Regime, Palgrave Mcmillan, London & New York

PELLICCIARI, I. Il Governo dell’Aiuto, in Studi Urbinati, 1/2018,

VAN DER VEEN, M. , Ideas, Interest and Foreign Aid, Cambridge University Press, Cambridge

CARBONE, M The European Union and International Development: The Politics of Foreign Aid. Routledge, London \New York

PELLICCIARI, I. Feeding the Trojan Horse: International Aid Policies to NGOs(1990-2015) in MARCHETTI, R. (ed.) (2016), Partnership in International Policy Making, Palgrave, Macmillan, London \ New York, pp. 293 – 310

PELLICCIARI, I. Aiuti ai Nemici, Sanzioni agli Amici, in LIMES, 1\2016, pp. 66-77

PELLICCIARI, I. Aiuti come Armi. La Russia in cerca di Soft Power”, in LIMES, 3/2015, pp.159-167

Modalità di
accertamento

Esame orale unitamente ad un elaborato scritto da concordare con il docente. 

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 01/08/2018


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top