Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


IGIENE GENERALE
GENERAL HYGIENE

A.A. CFU
2018/2019 6
Docente Email Ricevimento studenti
Maurizio Sisti Tutti i giorni (sabato escluso) previo appuntamento telefonico (0722-303548) o tramite mail istituzionale.
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Scienze Biologiche (L-13)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si prefigge di fornire:

  • le conoscenze sui principali determinanti della salute e delle malattie trasmissibili e non trasmissibili anche con l’ausilio di approcci di epidemiologia molecolare;
  • l’acquisizione delle conoscenze dei mezzi efficaci per la prevenzione delle principali malattie trasmissibili e non trasmissibili per la promozione della salute del singolo e della comunità;
  • le conoscenze degli elementi efficaci nella promozione degli interventi di educazione sanitaria;
  • le conoscenze in merito alla realizzazione dei programmi di educazione sanitaria e di campagne di prevenzione;
  • l’acquisizione della capacità di fornire le corrette informazioni sanitarie;
  • le conoscenze delle tecniche riguardanti il controllo igienico–sanitario degli ambienti lavorativi;
  • Gli studenti, inoltre, dovranno essere in grado di applicare i basilari concetti dell'igiene nell'esercizio della professione di biologo e, in generale, per la prevenzione delle malattie, il miglioramento della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Programma

  • L’igiene e suoi obiettivi. Malattia e salute. Demografia sanitaria.
  • Nozioni di statistica sanitaria applicate alle misure della frequenza degli eventi sanitari attraverso i quozienti epidemiologici.
  • La validità dei test analitici.
  • Epidemiologia e profilassi delle patologie cronico-degenerative. I marcatori biologici. Epidemiologia predittiva: test genetici e test genomici. Cenni.
  • Epidemiologia delle malattie trasmissibili: vie di trasmissione, sorgenti di infezione, vie di penetrazione e vie di eliminazione. Infezioni correlate all’assistenza.
  • Profilassi indiretta (ambientale) e profilassi diretta delle malattie trasmissibili: denuncia, isolamento e accertamento diagnostico; disinfezione, asepsi e sterilizzazione; batteriofagia e decontaminazione; disinfestazione. Autocontrollo per la sicurezza nei laboratori.
  • Profilassi specifica: prevenzione farmacologica, sieroprofilassi e vaccinoprofilassi. Il sistema di farmacovigilanza degli effetti avversi.
  • Epidemiologia e profilassi delle malattie trasmissibili. Malattie trasmissibili a prevalente diffusione oro fecale. Malattie trasmissibili a prevalente diffusione aerogena. Malattie trasmissibili a diffusione parenterale e/o sessuale. Malattie trasmesse da vettori. Zoonosi. Ectoparassitosi. Micosi.
  • Igiene degli alimenti: infezioni, tossinfezioni e intossicazioni alimentari. La conservazione igienica degli alimenti. Le acque di sorgente e minerali. Il sistema di informazione e allerta per il consumatore.
  • Igiene dell’ambiente: igiene dell’acqua; inquinamento dell’aria e i fattori di rischio per le patologie infettive e non infettive; il microclima quale causa benessere e di malattia.
  • I rifiuti sanitari.
  • Igiene e sicurezza negli ambienti lavorativi. Le principali normative riguardanti la tutela della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro.
  • L’organizzazione sanitaria in Italia e nel mondo. I nuovi livelli essenziali di assistenza (LEA).

Eventuali Propedeuticità

Vedere il regolamento didattico - anno accademico 2018/ 2019.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

  • D1- CONOSCENZA E CAPACITA' DI COMPRENSIONE  Lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito le conoscenze riguardanti: i principi generali dell'igiene; i determinanti positivi e negativi di salute; le metodologie della prevenzione; l’igiene ambientale e i riflessi sulla salute; la sicurezza sul lavoro; i livelli essenziali di assistenza nel SSN e i nuovi servizi erogati in farmacia.
  • D2-CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE Lo studente dovrà dimostrare la capacità di riconoscere le metodologie per l’analisi e il controllo della qualità igienica dell’ambiente costruito e non e degli alimenti e in particolare le metodologie per il controllo della qualità, dell’igiene e della sicurezza nei laboratori di preparazione e ricerca.
  • D3-AUTONOMIA DI GIUDIZIO Lo studente dovrà avere acquisito conoscenze tali da permettergli di valutare e interpretare i dati degli studi epidemiologici, di quelli sperimentali di laboratorio, di valutare della sicurezza in ambiente lavorativo proponendo gli interventi preventivi e correttivi.
  • D4-ABILITA' COMUNICATIVE Lo studente dovrà dimostrare di avere l’abilità di trasferire in ambito lavorativo e non le conoscenze acquisite mediante una terminologia pertinente all’area sanitaria in relazione alle tematiche della prevenzione e promozione della salute.
  • D5-CAPACITA' DI APPRENDIMENTO Lo studente dovrà essere in grado di esaminare e comprendere il  materiale bibliografico utile  per la professione e per la ricerca.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Il materiale didattico verrà distribuito mediante la piattaforma Moodle (Blended Learning Uniurb) secondo le modalità decise dal docente.

Verranno fornite le indicazioni di come reperirele fonti bibliografiche, anche in lingua inglese, di approfondimento per i singoli argomenti e sulle normative di riferimento.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali. 

Attività di esercitazione su argomenti scelti dal docente o proposti dagli studenti (non meno di 4 ore)

Obblighi

Vedere il regolamento didattico - anno accademico 2018 / 2019. Attività formative. Frequenza delle attività didattiche.

Testi di studio
  • F. Auxilia, M. Pontello. Igiene e sanità pubblica. I fondamenti della prevemzione. Ed. Piccin, Padova.
  • F. Auxilia, M. Pontello. Igiene e sanità pubblica. Salute e ambiente. Ed. Piccin, Padova.
  • Manuale Oxford di Sanità pubblica. Ed.(III) Piccin, Padova.
  • E. Lanciotti. Igiene per le professioni sanitarie.McGraw-Hill. Milano.
  • C. Meloni, G. Pelissero. Igiene. Casa Editrice Ambrosiana. Milano.
  • S. Barbuti, G. M. Fara, G. Giammanco: Igiene. Medicina preventiva. Sanità pubblica. EdiSES - Napoli.
  • A. Carducci, M. Triassi. La valutazione dei rischi lavorativi. Società Editrice Universo. Roma.
  • G. Gilli. Professione igienista. Casa Editrice Ambrosiana. Milano.
  • F. Vitale, M. Zagra. Igiene, epidemiologia e organizzazione sanitaria orientate per problemi. Elsevier Srl. Milano.
Modalità di
accertamento

Esame orale.

Non meno di tre domande su altrettanti argomenti per accertare che lo studente abbia acquisito e sappia applicare adeguate conoscenze e capacità di comprensione. Lo studente dovrà dimostrare di sapersi esprimere con una terminologia pertinente all’area sanitaria in relazione alle tematiche igienistiche, della prevenzione e promozione della salute.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Obblighi

Vedere il regolamento didattico - anno accademico 2018 / 2019. Attività formative. Frequenza delle attività didattiche.

Testi di studio
  • F. Auxilia, M. Pontello. Igiene e sanità pubblica. I fondamenti della prevemzione. Ed. Piccin, Padova.
  • F. Auxilia, M. Pontello. Igiene e sanità pubblica. Salute e ambiente. Ed. Piccin, Padova.
  • Manuale Oxford di Sanità pubblica. Ed.(III) Piccin, Padova.
  • E. Lanciotti. Igiene per le professioni sanitarie.McGraw-Hill. Milano.
  • C. Meloni, G. Pelissero. Igiene. Casa Editrice Ambrosiana. Milano.
  • S. Barbuti, G. M. Fara, G. Giammanco: Igiene. Medicina preventiva. Sanità pubblica. EdiSES - Napoli.
  • A. Carducci, M. Triassi. La valutazione dei rischi lavorativi. Società Editrice Universo. Roma.
  • G. Gilli. Professione igienista. Casa Editrice Ambrosiana. Milano.
  • F. Vitale, M. Zagra. Igiene, epidemiologia e organizzazione sanitaria orientate per problemi. Elsevier Srl. Milano.
Modalità di
accertamento

Esame orale.

Non meno di tre domande su altrettanti argomenti per accertare che lo studente abbia acquisito e sappia applicare adeguate conoscenze e capacità di comprensione. Lo studente dovrà dimostrare di sapersi esprimere con una terminologia pertinente all’area sanitaria in relazione alle tematiche igienistiche, della prevenzione e promozione della salute.

Note

Le comunicazioni tramite posta elettronica dovranno essere fatte esclusivamente attraverso la mail istituzionale assegnata allo studente.

l questionario per la valutazione dell'insegnamento dovrà essere compilato al termine delle lezioni.

Altre informazioni riguardanti i testi di studio verranno date durante lo svolgimento del corso.

L’esame e la bibliografia potranno essere in lingua inglese* su richiesta dello studente.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 19/09/2018


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top