Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ECONOMIA AZIENDALE E RAGIONERIA
ACCOUNTING AND BUSINESS ADMINISTRATION

A.A. CFU
2018/2019 10
Docente Email Ricevimento studenti
Annalisa Sentuti Contattare il docente tramite e-mail per fissare un appuntamento.
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Economia e Management (L-18)
Curriculum: COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di fornire agli studenti le conoscenze di base e gli strumenti metodologici e concettuali indispensabili per:

  • affrontare lo studio dei caratteri istituzionali delle aziende;
  • comprendere il sistema delle operazioni e dei processi aziendali;
  • conoscere le condizioni di equilibrio ed economicità dell'impresa;
  • apprendere il metodo della partita doppia applicata al sistema contabile del reddito per la rilevazione dei fatti esterni di gestione;
  • acquisire alcune cognizioni essenziali relative alla formazione del bilancio d'esercizio e al contesto normativo civilistico che lo disciplina.

Programma

1) L’ATTIVITÀ ECONOMICA

  • Inquadramento dell’economia aziendale e della ragioneria.
  • La natura del problema economico: la relazione bisogni, beni, attività economica.
  • Gli istituti che svolgono l’attività economica: famiglie, aziende di produzione (imprese), aziende pubbliche, aziende non profit.

2) AZIENDE E SISTEMA AZIENDALE

  • Definizione di azienda e dei suoi principali sottosistemi (persone, beni, operazioni).
  • Il sistema aziendale e le sue relazioni con l’ambiente.
  • Classi e tipi di aziende.
  • L’assetto istituzionale delle aziende: soggetto giuridico e soggetto economico.
  • La struttura decisionale.
  • Il sottosistema delle persone: l’organizzazione e la direzione del personale.
  • Il sottosistema dei beni: il capitale, la configurazione qualitativa (Inventario) e quantitativa (Stato Patrimoniale); il capitale di funzionamento.
  • Il sottosistema delle operazioni: la gestione.

3) L’IMPRESA NEI SUOI CARATTERI ECONOMICI E FINANZIARI

  • Il reddito totale e il reddito d’esercizio. Il Conto Economico e la determinazione del reddito d’esercizio.
  • Il principio dell’economicità aziendale.
  • L’equilibrio economico. La remunerazione dei fattori produttivi. Il rischio d’impresa.
  • Investimenti e fabbisogno finanziario. Le diverse fonti di finanziamento. Confronto tra capitale proprio e capitale di credito. L’autofinanziamento.
  • Efficienza aziendale. Introduzione all’analisi e al controllo dei costi: classificazione dei costi, relazione prezzi-costi-volumi e analisi del “Break Even Point”.

4) IL SISTEMA INFORMATIVO CONTABILE E LA CONTABILITÀ GENERALE

  • Concetto e classificazione delle rilevazioni aziendali.
  • Il conto: definizione, terminologia, classificazione, regole di registrazione.
  • La contabilità generale
  • Metodi e sistemi contabili
  • La partita doppia applicata al sistema del reddito.
  • Il piano dei conti, il libro giornale, il libro mastro.
  • Le scritture di costituzione dell’azienda.
  • Le principali scritture di gestione: acquisti e vendite, crediti e debiti di funzionamento, crediti e debiti di finanziamento, componenti straordinari di reddito, lavoro dipendente, utilizzo dei fondi, ecc.
  • Le scritture di chiusura e di riapertura: dai valori di conto ai valori di bilancio.

5. CENNI AL BILANCIO DI ESERCIZIO NELLA NORMATIVA CIVILISTICA

  • Dalla contabilità generale al bilancio d’esercizio.
  • Le funzioni del bilancio d’esercizio.
  • Struttura del bilancio d’esercizio.

    Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

    Conoscenza e capacità di comprensione. Al termine del corso gli studenti devono aver acquisito la conoscenza delle basi concettuali, dei principi teorici e degli strumenti metodologici propri dell’Economia Aziendale e della Ragioneria. In particolare, gli studenti devono conoscere e saper comprendere: in cosa consiste l’attività economica e da chi viene svolta; quali sono le caratteristiche di un’azienda e le peculiarità del sistema aziendale; come si classificano le aziende; che cos’è un’impresa, come si relaziona con l’ambiente, quali sono i suoi schemi fondamentali di comportamento e funzionamento, e quali sono i principali aspetti economici e finanziari che la caratterizzano; il ruolo del sistema informativo aziendale; come avviene la rilevazione contabile dei principali fatti esterni di gestione nella contabilità generale secondo il metodo della partita doppia applicato al sistema contabile del reddito; quali sono le finalità, la struttura e i contenuti essenziali del bilancio di esercizio. Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno conseguiti consisteranno in: lezioni frontali ed esercitazioni.

    Conoscenza e capacità di comprensione applicate. Gli studenti devono essere capaci di applicare in modo appropriato e flessibile le conoscenze acquisite per affrontare i quesiti e i problemi posti dal contesto aziendale in base agli schemi cognitivi dell’Economia Aziendale e in particolare per analizzare e comprendere le caratteristiche generali delle aziende, gli aspetti economici e finanziari dell’impresa, nonché i suoi schemi di comportamento e funzionamento. Gli studenti devono, inoltre, essere in grado di rilevare i fatti esterni di gestione mediante la contabilità generale, applicando il metodo della partita doppia al sistema del reddito. Gli studenti devono, infine, essere capaci di leggere un bilancio di esercizio, individuando le principali informazioni economico-finanziarie in esso contenute. Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno conseguiti consisteranno in: lezioni frontali ed esercitazioni.

    - Autonomia di giudizio. Gli studenti devono avere la capacità di collegare in schemi integrati e unitari le conoscenze acquisite durante il corso e di confrontarsi con problematiche complesse in modo autonomo e con una propria capacità di giudizio. Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno conseguiti consisteranno in: lezioni frontali ed esercitazioni.

    - Abilità comunicative. La materia richiede l’acquisizione di un linguaggio tecnico specifico e preciso. Al termine del corso, pertanto, gli studenti devono essere capaci di utilizzare in modo adeguato la terminologia propria dell’Economia Aziendale e della Ragioneria, dimostrando una buona padronanza del lessico relativo agli argomenti trattati durante il corso. Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno conseguiti consisteranno in: lezioni frontali ed esercitazioni.

    - Capacità di apprendere. Gli studenti devono aver sviluppato buone capacità di apprendimento, che consentano loro di padroneggiare i temi trattati durante il corso e di porre le basi teoriche, concettuali e metodologiche essenziali per proseguire proficuamente nel loro percorso di studio e nella propria preparazione professionale. Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno conseguiti consisteranno in: lezioni frontali ed esercitazioni.

    Materiale Didattico

    Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

    Attività di Supporto

    Le lezioni teoriche saranno integrate con esercitazioni dedicate alla Contabilità Generale, svolte dal docente oppure da un assistente.

    Gli studenti avranno, inoltre, l’opportunità di partecipare al seminario “Laboratorio di Contabilità”, che ha lo scopo di consentire agli studenti di approfondire la contabilità generale delle imprese mediante l’ausilio di un supporto informatico professionale, utilizzato dagli studi di consulenza e dalle aziende. Il seminario attribuisce 2 CFU e viene svolto da un dottore commercialista.


    Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

    Modalità didattiche

    Didattica frontale tradizionale, esercitazioni, lavoro di gruppo, seminari e testimonianze aziendali.

    Tutto il materiale utilizzato in aula e messo a disposizione dal docente (sia per le lezioni teoriche, che per le esercitazioni) sarà reperibile online all’interno della piattaforma Moodle, al link blended.uniurb.it. Gli studenti sono chiamati a prestare particolare attenzione al materiale didattico integrativo relativo al bilancio d’esercizio, poiché questo argomento sarà svolto avendo come riferimento esclusivo il materiale predisposto dal docente.

    Obblighi

    Non è previsto l'obbligo di frequenza. Tuttavia, la presenza alla lezione è caldamente raccomandata. La materia richiede, infatti, l’acquisizione di un linguaggio tecnico specifico e preciso, nonché capacità di astrazione concettuale e di applicazione concreta di alcuni strumenti metodologici. Al fine di agevolare l'apprendimento graduale della materia e della terminologia appropriata, quindi, si raccomanda una frequenza assidua delle lezioni.

    Testi di studio

    1) M. Paoloni, P. Paoloni (2009), Introduzione e orientamento allo studio delle aziende, Giappichelli, Torino.

    2) M. Paoloni, M. Celli (a cura di) (2012), Introduzione alla contabilità generale, Cedam, Padova. Gli studenti sono invitati ad utilizzare questa edizione, che sostituisce il testo precedente a cura di Paoloni Mauro. Parti del testo da non studiare, in quanto non comprese nel programma e non oggetto di verifica:

    Capitolo X SCRITTURE DI GESTIONE, paragrafi:

    -     10.1.4: Acquisti di beni e servizi sul mercato internazionale

    -     10.3.3: vendite sul mercato internazionale

    -     10.4.8: Factoring

    -     10.6.4: Prestiti obbligazionari

    -     10.7: Scritture relative agli investimenti finanziari

    -     10.9.3: Scritture relative alle imposte dirette

    Capitolo XIII SCRITTURE RELATIVE ALLE VARIAZIONI DEI MEZZI PROPRI: studiare solo il paragrafo 13.3.1: Ripartizione degli utili

    Capitolo XV: SCRITTURE DEI SISTEMI SUPPLEMENTARI: I CONTI D’ORDINE

    3) Testi consigliati per approfondimenti e preparazione per l'esame: Paoloni M., Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di Economia Aziendale e Contabilità, Cedam, Padova, 2018.

    Modalità di
    accertamento

    L'esame consiste in una prova scritta e in una prova orale.

    La prova scritta prevede 3 esercizi da svolgersi in due ore. Gli esercizi riguardano la contabilità generale (Punto 4 del programma del corso) e propongono una serie di operazioni da registrare nel libro giornale e nel libro mastro, indicando altresì la classificazione dei conti utilizzati. E' necessario l'uso della calcolatrice.  La valutazione dello scritto (con voto in trentesimi e 10 punti per ogni esercizio) si basa sui seguenti criteri: 1) correttezza delle rilevazioni nel libro giornale; 2) correttezza delle rilevazioni nel libro mastro; 3) correttezza nell'uso e nella classificazione dei conti; 4) correttezza dei calcoli. Si è ammessi alla prova orale se si supera la prova scritta con punteggio non inferiore a 18/30.

    La prova orale prevede, in genere, 3 domande relative al programma di Economia Aziendale (Punti 1-2-3 e 5). La valutazione delle risposte si basa sui seguenti criteri: coerenza tra domanda e risposta, livello di padronanza delle conoscenze, grado di articolazione della risposta, grado di adeguatezza della spiegazione, capacità di collegare i concetti in schemi integrati e unitari, uso proprio del linguaggio e della terminonologia dell’Economia Aziendale. L'esame si considera concluso se si supera anche la prova orale con un punteggio non inferiore a 18/30.

    La valutazione finale è data dalla media aritmetica tra il voto conseguito allo scritto e quello conseguito all'orale.

    Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

    Testi di studio

    Sono previsti gli stessi testi degli studenti frequentanti.

    Modalità di
    accertamento

     Sono previste le stesse modalità di verifica degli studenti frequentanti.

    Note

    L’esame e i libri di testo potranno essere in lingua Inglese su richiesta dello studente.

    « torna indietro Ultimo aggiornamento: 11/02/2019


    Condividi


    Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


    Il tuo feedback è importante

    Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

    Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

    Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

    Posta elettronica certificata

    amministrazione@uniurb.legalmail.it

    Social

    Performance della pagina

    Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
    Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
    Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
    2022 © Tutti i diritti sono riservati

    Top