Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


GOVERNO DEL TERRITORIO mutuato
TERRITORIAL GOVERNANCE

A.A. CFU
2019/2020 6
Docente Email Ricevimento studenti
Loriano Maccari Prima e dopo le lezioni

Assegnato al Corso di Studio

Giurisprudenza (LMG/01)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso ha lo scopo di offrire una formazione teorica sul governo del territorio, considerato nel suo concetto unitario, con riferimento alle matrici ambientali, alla disciplina urbanistica, edilizia, ambientale, paesaggistica, dei rifiuti e delle energie rinnovabili. Una particolare attenzione verrà rivolta al governo ed alla gestione dei beni e delle risorse pubbliche, con riferimento alla disciplina ed alle fonti del diritto comunitario.

Nel diritto interno si farà particolare riferimento del Testo Unico dell'Ambiente (D.Lgvo n° 152/2006 e s.m.i.)

al Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (D.Lgvo n° 42/2004), al D.Lgvo n° 50/2016 (Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblci e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonchè per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture).

Programma

Il corso si svolgerà seguendo il seguente programma:

- evoluzione della scienza sul governo del territorio in generale;

- l'urbanistica e l'edilizia;

- la pianificazione urbanistica e le nuove figure emergenti, la perequazione e la compensazione;

- i titoli abilitativi e le sanzioni;

- la VIA, la VAS e l'AIA nel codice dell'ambiente;

- la disciplina dei rifiuti e la bonifica dei siti inquinati;

- profili sanzionatori in materia dei rifiuti e di danno ambientale;

- il risarcimento del danno ambientale;

- la tutela delle risorse idriche;

- la tutela giurisdizionale delle posizioni soggettive correlate al governo del territorio ed alla individuazione del contraente da parte dei soggetti di pubblica amministrazione (in collegamento con l'insegnamento di diritto

processuale amministrativo).

Nello svolgimento del corso sei ore saranno dedicate ad un confronto su casi già esaminati dalla giurisprudenza del Giudice Ordinario e di quello amministrativo, previa consegna delle pronunce che ne costituiscono l'oggetto. In particolare sarà oggetto di confronto la giurisprudenza più recente formatasi nelle materie oggetto del corso.

Eventuali Propedeuticità

Nessuna.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

I risultati di apprendimento vengono articolati secondo le seguenti linee di verifica:
- Knowledge and understanding: completa conoscenza e capacità di comprensione del funzionamento e dell'articolazione del sistema della pianificazione territoriale e del governo dl territorio complessivamente considerato. L'esame richiede una capacità di collegamento delle norme che disciplinano l'ambiente, l'urbainistica, l'edilizia, lette in un unico contesto. Completano l'insegnamento la disciplina dei rifiuti, delle procedure ad evidenza pubblica per l'affidamento di servizi, lavori e forniture anche in concessione.
- Applying knowledge: approfondita conoscenza delle forme di tutela, in materia di edilizia urbanistica, risarcimento danno ambientale e bonifica dei siti inquinati.

- Making judgements: integrare le conoscenze e gestire le complessità. Allo studente vengono proposte sentenze innovative delle prassi e riti processuali, stimolando la ricerca presso le riviste specializzate di casi e argomenti approfonditi nel corso delle lezioni.

- Communication skills: chiarezza e precisione della capacità comunicativa. La simulazioneprocedimentale che si organizza all'interno del Corso e le prove scritte, sono utili esperienze per un confronto con il docente e con gli altri studenti delle modalità e peculiarità del linguaggio giuridico ed in particolar modo di quello attinente alla tutela giurisdizionale.

- Learning skills: adeguato sviluppo delle capacità di apprendimento. Lo studente deve dare prova di una conoscenza dinamica delle norme del codice dell'ambiente (Decreto Legislativo n. 152/2006), cogliendo i collegamenti con esattamente la tutela risarcitoria, quella civile e dinanzi al giudice amministrativo. 

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Esercitazioni sulle procedure ad evidenza pubblica e sulla tutela delle posizioni soggettive dei privati nei confronti della attività pianificatoria della pubblica amministrazione, anche in collaborazione con la cattedra di diritto processuale amministrativo.

Esame e commento di alcune fondamentali sentenza della Corte Europea, del Giudice amministrativo e del

Giudice ordinario nelle materie comprese nell'insegnamento.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezione frontale e seminari di approfondimento su casi puntuali che involgono uno studio su argomenti concordati.

Obblighi

Nessun obbligo specifico. Nel rapporto con il docente gli argomenti trattati vengono convenuti preventivamente in modo da consentire allo studente di prepararsi.

Il materiale didattico viene scelto in modo condiviso.

Testi di studio

L.MACCARI, Governo del territorio-Profili sostanziali e tutela giurisdizionale, ARGALIA, 2014

Dispense messe a disposizioni del docente con altro materiale didattico, seguendo il programma.

Modalità di
accertamento

Esame orale. Lo studente deve saper esporre con precisione la disciplina delle materie oggetto dell'insegnamento dimostrando una padronanza del linguaggio ed una capacità di ragionamento degli istituti e dei principi che ispirano il governo delle risorse del territorio. La forma orale permette una immediata e adeguata verifica di tali capacità e della maturità acquisita. Sono previsti degli elaborati opzionali che lo studente potrà redigere per esercitare e mettere a frutto le conoscenze acquisite.

Le domande tendono ad avere un confronto dialogico che consenta al candidato di esprimere le capacità critiche acquisite nei singoli argomenti. La valutazione finale è il risultato di una verifica complessiva svolta secondo i seguenti criteri:

  • meno di 18/30 - livello insufficiente: il candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 18-20/30 - livello sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 21-23/30 - livello pienamente sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;
  • 24-26/30 - livello buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;
  • 27-29/30 - livello molto buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;
  • 30-30 e lode - livello eccellente: il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”. 

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

L'accertamento della preparazione avverrà mediante un confronto orale avente ad oggetto le materie trattate nei  testi di riferimento  indicati e nella disciplina richiamata (codice dell'ambiente, dell'urbanistica ed edilizia, delle procedure ad evidenza pubblica). La modalità del colloquio orale consente di valutare nel modo più completo, oltre che la capacità comunicativa dello studente, l'acquisizione delle capacità analitiche e critiche richieste  in considerazione della complessità degli argomenti.

All'esito del predetto confronto, i risultati di apprendimento attesi saranno valutati mediante la formulazione di tre o più domande. I criteri di valutazione e i punteggi sono determinati secondo la seguente scala:

  • meno di 18/30 - livello insufficiente: il candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 18-20/30 - livello sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 21-23/30 - livello pienamente sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;
  • 24-26/30 - livello buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;
  • 27-29/30 - livello molto buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;
  • 30-30 e lode - livello eccellente: il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”. 
Obblighi

Nessuno.

Testi di studio

L.MACCARI, Governo del territorio-Profili sostanziali e tutela giurisdizionale, ARGALIA, 2014

Dispense messe a disposizioni del docente con altro materiale didattico.

Modalità di
accertamento

Esame orale. Lo studente deve saper esporre con precisione la disciplina dlle materie oggetto dell'insegnamento dimostrando una padronanza del linguaggio ed una capacità di ragionamento degli istituti e dei principi che ispirano il governo delle risorse del territorio. La forma orale permette una immediata e adeguata verifica di tali capacità e della maturità acquisita. Sono previste degli elaborati opzionali che lo studente potrà redigere per esercitare e mettere a frutto le consocenze acquisite.

All'esito del confronto valutativo i risultati di apprendimento attesi saranno valutati mediante la formulazione di tre o più domande. I criteri di valutazione e i punteggi sono determinati secondo la seguente scala:

  • meno di 18/30 - livello insufficiente: il candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 18-20/30 - livello sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 21-23/30 - livello pienamente sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;
  • 24-26/30 - livello buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;
  • 27-29/30 - livello molto buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;
  • 30-30 e lode - livello eccellente: il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”. 

Note

Durante lo svolgimento del corso saranno valutate le istanze degli studenti frequentanti tendenti a concentrare l'attenzione su determinati temi di particolare interesse.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 07/11/2019


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top