Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIRITTI E CULTURE
LAW RIGHTS AND CULTURES

A.A. CFU
2019/2020 6
Docente Email Ricevimento studentesse e studenti
Maria Paola Mittica dal lunedì al venerdì, previo appuntamento per e-mail, anche via skype
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Gestione delle Politiche, dei Servizi Sociali e della Mediazione Interculturale (LM-87)
Curriculum: SCIENZE SOCIALI E MULTICULTURALITÀ
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

L'insegnamento di Diritti e Culture mira a fornire gli strumenti concettuali per penetrare il rapporto tra diritti e culture e la sensibilità culturale adeguata per affrontare i difficili compiti della mediazione interculturale, al fine di avviare percorsi virtuosi di consolidamento del legame sociale nel rispetto dell'alterità.

Programma

Il programma si avvia dall'analisi del concetto complesso di 'alterità' alla comprensione della dimensione del diritto quale fenomeno e fatto culturale che si radica nella relazione umana, culturale e societale, per proseguire con la disamina delle categorie di pluralismo culturale e giuridico, interlegalità, non diritto, utili per l'osservazione critica del rapporto tra diritti e culture. 

Eventuali Propedeuticità

nessuna

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)

  • conoscenza e comprensione del rapporto complesso tra alterità e legame sociale
  • conoscenza e comprensione del rapporto originario tra diritto e legame sociale
  • conoscenza e comprensione delle categorie di pluralismo culturale e giuridico, interlegalità, non diritto
  • comprensione della difficoltà di conciliare i diritti e le culture
  • conoscenza e comprensione della ricaduta del difficile rapporto tra diritti e culture nell'affermazione e nel riconoscimento dei diritti soggettivi.
  • Conoscenza e capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding)

  • capacità di declinare nell'ambito relazionale una corretta interpretazione dell'alterità
  • capacità di riconoscere il contesto di applicazione delle categorie apprese pluralismo culturale e giuridico, interlegalità, non diritto
  • capacità di riportare la problematicità teorica della relazione a un contesto di mediazione e legame anche di carattere giuridico
  • capacità di intepretare e comunicare lo scarto tra aspettative di riconoscimento di diritti e il riconoscimento formale dei diritti soggettivi
  • Autonomia di giudizio (making judgements)

  • capacità di impiegare le conoscenze acquisite in modo critico
  • capacità di valutare autonomamente situazioni concrete e casi empirici (anche simulati)
  • capacità di superare la retorica ideologica che snatura la rivendicazione dei diritti delle minoranze
  • Abilità comunicative (communication skills)

  • capacità di comunicare le conoscenze acquisite in maniera chiara, essenziale e scientificamente corretta
  • Capacità di apprendere (learning skills)

  • capacità di procedere nell'apprendimento dei materiali di studio con autonomia e senso critico
  • Materiale Didattico

    Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

    Attività di Supporto

    a richiesta il docente provvede a indicare attività individualizzate


    Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

    Modalità didattiche

    Il corso non prevede lezioni in quanto è stato disattivato

    Obblighi

    Lo studio dei testi individuati per il programma d'esame deve essere approfondito e mirare al conseguimento dei risultati di apprendimento attesi.

    Lo studio individuale previsto è di almeno 150 ore, pari a 25 ore per CFU.

    Testi di studio

    Testi obbligatori:

  • F. Jullien, Contro la comparazione. Lo scarto e il tra. Un altro accesso all'alterità, Mimesis, Milano 2014.
  • R. Cammarata, L. Mancini, P. Tincani, (a cura di), Diritti e culture. Un'antologia critica, Giappichelli, Torino 2014.
  • Testi facoltativi:

    • I materiali attinenti al programma, ed altri di supporto, che saranno messi a disposizione sulla piattaforma blended-learning.
    Modalità di
    accertamento

    I risultati di apprendimento attesi verranno valutati attraverso un colloquio orale. Salvo casi eccezionali, la prova orale prevede tre domande, ognuna delle quali sarà posta in modo da verificare se il candidato ha raggiunto i risultati di apprendimento previsti.

    I criteri di valutazione e i punteggi sono determinati secondo la seguente scala:

    • meno di 18/30: livello di competenza insufficiente. ll candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
    • 18-20/30: livello di competenza sufficiente. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
    • 21-23/30: livello di competenza pienamente sufficiente. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;
    • 24-26/30: livello di competenza: buono. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;
    • 27-29/30: livello di competenza molto buono. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;
    • 30-30 e lode: livello di competenza eccellente. Il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”. 
    Disabilità e DSA

    Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

    A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

    Informazioni aggiuntive per studentesse e studenti non Frequentanti

    Modalità didattiche

    Gli studenti non frequentanti sono tenuti a svolgere tutte le parti in programma attraverso lo studio individuale.

    Obblighi

    Lo studio dei testi individuati per il programma d'esame deve essere approfondito e mirare al conseguimento dei risultati di apprendimento attesi.

    Lo studio individuale previsto è di almeno 150 ore, pari a 25 ore per CFU.

    Testi di studio

    Testi obbligatori:

  • F. Jullien, Contro la comparazione. Lo scarto e il tra. Un altro accesso all'alterità, Mimesis, Milano 2014.
  • R. Cammarata, L. Mancini, P. Tincani, (a cura di), Diritti e culture. Un'antologia critica, Giappichelli, Torino 2014.
  • Testi facoltativi:

    • I materiali attinenti alle lezioni, ed altri di supporto, che saranno messi a disposizione sulla piattaforma blended-learning.
    Modalità di
    accertamento

    I risultati di apprendimento attesi verranno valutati attraverso un colloquio orale. Salvo casi eccezionali, la prova orale prevede tre domande, ognuna delle quali sarà posta in modo da verificare se il candidato ha raggiunto i risultati di apprendimento previsti.

    I criteri di valutazione e i punteggi sono determinati secondo la seguente scala:

    • meno di 18/30: livello di competenza insufficiente. ll candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
    • 18-20/30: livello di competenza sufficiente. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
    • 21-23/30: livello di competenza pienamente sufficiente. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;
    • 24-26/30: livello di competenza: buono. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;
    • 27-29/30: livello di competenza molto buono. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;
    • 30-30 e lode: livello di competenza eccellente. Il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”. 
    Disabilità e DSA

    Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

    A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

    Note

    L’esame e la bibliografia potranno essere in lingua inglese su richiesta dello studente. 

    « torna indietro Ultimo aggiornamento: 09/07/2019


    Il tuo feedback è importante

    Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

    Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

    L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

    15 22

    Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

    Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

    Posta elettronica certificata

    amministrazione@uniurb.legalmail.it

    Social

    Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
    Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
    Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
    2024 © Tutti i diritti sono riservati

    Top