Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIRITTO DEGLI APPALTI PUBBLICI
PUBLIC PROCUREMENT LAW

A.A. CFU
2019/2020 8
Docente Email Ricevimento studenti
Loriano Maccari Il Ricevimento degli studenti avverrà prima e dopo le lezioni o previo accordo.

Assegnato al Corso di Studio

Economia e Management (LM-77)
Curriculum: MANAGEMENT AND ECONOMICS OF SUSTAINABLE DEVELOPMENT
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di offrire agli studenti una preparazione generale sulle procedure che i soggetti di pubblica amministrazione debbono osservare per la individuazione del loro contraente.

Particolare attenzione è rivolta ai valori sottesi all’osservanza delle procedure ad evidenza pubblica. In particolare lo scopo del corso è quello di individuare nel contesto comunitario e dell’ordinamento interno gli effetti prodotti dalla osservanza dei principi generali di pubblicità, trasparenza, non discriminazione e concorrenza.

L’analisi si concentrerà sul rapporto fra la crescita del tessuto imprenditoriale e l’osservanza dei predetti principi.

Le singole procedure ad evidenza pubblica saranno analizzate con riferimento ai principi generali ispirati alla distribuzione del reddito in termini di socialità e di servizi.

Una puntuale attenzione sarà prestata per l'esame dei settori esclusi dall'applicazione delle norme del codice degli appalti e dalle procedure semplificate per gli affidamenti sotto soglia.

Infine il corso comprenderà anche la tutela giurisdizionale dei partecipanti e delle imprese verso le stazioni appaltanti.

Programma

Parte Prima  - Principi generali delle procedure ad evidenza pubblica.

Analisi delle norme interne e internazionali.

L’iniziativa economica e la protezione costituzionale dell’impresa.

Le norme programmatiche e propulsive.

Parte seconda – Evoluzione storica delle procedure per la scelta del contraente da parte della pubblica amministrazione.

Dal 1865 ai giorni nostri.

La posizione delle parti nei contratti pubblici.

Le procedure di affidamento dei lavori pubblici, servizi e forniture.

L’ambito di applicazione del codice degli appalti pubblici.

I tipi di procedura ad evidenza pubblica.

I modi di partecipazione.

I requisiti di ordine generale.

I requisiti di ordine soggettivo.

I requisiti di idoneità tecnica e finanziaria.

L’aggiudicazione.

Parte terza – La tutela delle posizioni soggettive delle parti.

Il processo in materia di appalti.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

- Conoscenza e capacità di comprensione: al termine del corso gli studenti devono avere acquisito una padronanza dei principi generali in materia di procedure ad evidenza pubblica nell’ordinamento interno ed internazionale. Nel contesto delle lezioni frontali, dell’analisi dei casi concreti in lavori di gruppo e seminariali, dovranno dimostrare di aver appreso un linguaggio adeguato e la capacità di individuare nei singoli settori le procedure più adeguate.

- Conoscenza e capacità di comprensione applicate: nell’esame dei casi concreti e nella redazione di elaborati scritti gli studenti al termine del corso dovranno dimostrare la capacità di collegare le conoscenze teoriche acquisite alla realtà, dimostrando di dominare la materia, ricorrendo non solo alle norme di dettaglio, ma anche ai principi generali dell’azione amministrativa in materia di lavori, servizi e forniture.

- Autonomia di giudizio: al termine dell’insegnamento viene richiesto agli studenti la capacità di classificare in piena autonomia le fattispecie prospettate o ipotizzate, individuando gli istituti ed i mezzi per affrontare le questioni che vengono poste.

- Abilità comunicative: l’adeguatezza del linguaggio acquisito e la sua aderenza alla disciplina delle procedure ad evidenza pubblica, costituisce un elemento di valutazione che testimonia la profondità del ragionamento ed il grado di preparazione.

- Capacità di apprendere: il corso di studi deve offrire allo studente una stabilizzata capacità di sviluppare ed ampliare il raggio della ricerca a fattispecie più complesse e ad uno studio più mirato anche in termini generali della materia indicando delle soluzioni idonee a superare i profili di criticità evidenziati nel corso delle lezioni, dei confronti e dei seminari.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

L’attività didattica sarà integrata con delle forme di esercitazione, su casi concreti scelti dal docente di concerto con gli studenti e adeguatamente documentati. Saranno sottoposti al confronto con gli studenti i casi più importanti degni di attenzione per la loro rilevanza generale anche con riferimento alle pronunce della Corte di Giustizia Europea.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Il corso prevede l'utilizzo di diverse modalità didattiche:

- lezioni frontali;

- analisi congiunta di casi concreti proposti dal docente o dagli studenti;

- lavori di gruppo e redazione di elaborati su casi specifici;

- discussioni in aula;

- redazione di tesine su argomenti specifici indicati dagli studenti e coordinate dal docente.

Testi di studio

Materiale didattico e attività di supporto:

Il materiale didattico sarà messo a disposizione dal docente durante le lezioni frontali. La parte generale avrà una derivazione prevalentemente normativa, mentre le singole procedure saranno esaminate con il supporto di dispense organizzate dal medesimo docente.  Sono comprese nel materiale didattico pronunce dalla Corte di Giustizia Europea, del Giudice amministrativo e del Giudice ordinario.

Testi di studio consigliati:

In attesa della pubblicazione del commentario al nuovo codice degli appalti, a cura del Prof. Luca R. Perfetti, realizzato da autori vari fra i quali anche il titolare del corso, sarà utilizzato il testo I nuovi appalti pubblici a cura di Michele Corradino e Saverio Sticchi Damiani nella parti consigliate dal docente.
Parti indicate dal docente concordate con gli studenti:
 - L'appalto di opere pubbliche, Antonio Cianflone, Giovannini Lopilato, Milano 2018 - Giuffrè Editore

 Per ogni lezione saranno messa a disposizione dei partecipanti le dispense in modo da offrire la possibilità di un progressivo apprendimento degli argomenti trattati.

Modalità di
accertamento

La preparazione verrà accertata mediante una prova scritta, facoltativa, concordata con gli studenti anche ripartita fra di loro per singoli argomenti sull’oggetto del programma.

L'esame orale sarà organizzato in 4 domande nei seguenti argomenti:
 1) Principi generali in materia di affidamento e acquisizione dei lavori servizi e forniture con relativi riferimenti costituzionali e comunitari;
 2) Protezione costituzionale e giuridica dell'impresa;
 3) Il Buon andamento e l'imparzialità nelle procedure ad evidenza pubblica;
 4) La stipula del contratto;
 5) La gestione del contratto;
 6) Le fome di tutela.
Ad ogni risposta viene attribuito un punteggio massimo di 5 punti. 
 

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Il Programma, i testi consigliati e la modalità di esame per gli studenti non frequentanti sono gli stessi  degli studenti frequentanti.

Testi di studio

Quelli indicati alla voce materiale didattico

Modalità di
accertamento

La valutazione degli studenti non frequentanti avverrà tramite prova scritta facoltativa.

L'esame orale sarà organizzato in 4 domande nei seguenti argomenti:
 1) Principi generali in materia di affidamento e acquisizione dei lavori servizi e forniture con relativi riferimenti costituzionali e comunitari;
 2) Protezione costituzionale e giuridica dell'impresa;
 3) Il Buon andamento e l'imparzialità nelle procedure ad evidenza pubblica;
 4) La stipula del contratto;
 5) La gestione del contratto;
 6) Le fome di tutela.
Ad ogni risposta viene attribuito un punteggio massimo di 5 punti. 
 

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 22/07/2019


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top