Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


SOCIOLOGIA DEL TERRITORIO
SOCIOLOGY OF SPACE

A.A. CFU
2019/2020 6
Docente Email Ricevimento studenti
Eduardo Barberis Un'ora prima delle lezioni e comunque su appuntamento da richiedere via e-mail
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese Spagnolo Francese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Sociologia e Servizio Sociale (L-39 / L-40)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di fornire agli studenti e alle studentesse un quadro sulla rilevanza del territorio, dei rapporti territoriali e della loro trasformazione come lente rilevante per l'analisi dei più diversi fenomeni sociali. In particolare, ci si concentrerà sul rapporto fra mutamento sociale e territorio nei processi globali, nelle disuguaglianze spaziali e nei rischi sociali (inclusi quelli definiti come "ambientali" connessi).
L'obiettivo è fornire strumenti per l'analisi ecologica dei fenomeni sociali, costruendo consapevolezza sulla formazione spaziale dei fatti sociali, sia nella dimensione macro del sistema-mondo, sia nella dimensione microlocale.

Programma

Parte generale
Ambiente, territori, luoghi
Forme sociali dello/nello spazio
L'analisi ecologica
La costruzione dei confini e le identità territoriali
Disuguaglianze territoriali e sviluppo
La mobilità
Governare i territori

Parte monografica: vulnerabilità, rischi e territori
Globalizzazione, territori marginali, catene globali del valore
Le molteplici forme della vulnerabilità territoriale: rischi ambientali, migrazioni, sviluppo
 

Eventuali Propedeuticità

Nessuna.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione: conoscenza dei principali approcci teorici alla dimensione territoriale e ambientale dei fenomeni sociali. Le conoscenze sono da acquisirsi tramite la lettura dei testi di riferimento - in particolare di carattere manualistico, ma anche tramite le scelte di lettura relativi ad alcuni classici sul tema.

Conoscenza e capacità di comprensione applicate: Capacità di declinare conoscenze e competenze acquisite nel corso e nel percorso formativo per effettuare ricerche sociali sulla dimensione spaziale dei processi sociali. Le abilità sono acquisite tramite simulazioni e esercitazioni e discussione dei testi di studio in relazione a specifici temi di ricerca e a fatti di attualità

Autonomia di giudizio: capacità di analisi critica dei processi sociali territoriali e delle politiche che li affrontano. Le competenze sono da acquisirsi tramite la discussione dei testi di studio in relazione a specifici problemi sociali usati in modo esemplificativo (e.g. rischi ambientali, catene globali del valore...) e fatti di cronaca e attualità e a simulazioni. 

Abilità comunicative: abilità nel padroneggiare il linguaggio specialistico della disciplina e utilizzarlo correttamente in contesto. Tali abilità saranno acquisite con la lettura dei testi e durante le lezioni e verificate nel corso del colloquio d'esame.

Capacità di apprendere: capacità di orientarsi nella letteratura specialistica individuando le aree tematiche e le fonti dove approfondirle. Tali abilità saranno acquisite con la lettura dei testi e durante le lezioni e verificate nel corso del colloquio d'esame.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Sarà previsto un ciclo di seminari / laboratori, comunicato all'inizio delle lezioni in base agli interessi degli studenti e delle studentesse frequentanti.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali, anche con il supporto di mezzi informatici e audiovisivi.
Nel corso delle lezioni verranno distribuiti materiali integrativi parzialmente sostitutivi dei testi d’esame.
Possono essere previste - su base volontaria e in base allo stato di avanzamento di progetti in corso - attività di ricerca e ricerca-azione sul campo in materia di:
- uso e recupero di spazi urbani;
- politiche urbane di apprezzamento della diversità culturale;
- analisi di dati secondari a fini di pianificazione;
- analisi di processi di segregazione spaziale

Obblighi

Partecipazione ad almeno tre quarti delle ore di lezione. Studio individuale dei testi indicati; è possibile concordare col docente testi alternativi e/o tesine di approfondimento a sostituzione parziale dei testi indicati. La tesina dovrà comportare un lavoro autonomo, basato almeno sullo studi di tre testi, che si concretizza nella stesura di un testo di ca. 15 pagine. Il testo sarà controllato tramite software antiplagio.

Testi di studio

Gli studenti e le studentesse frequentanti dovranno studiare un totale di 3 testi: il manuale (1) e due testi a scelta, presi da due gruppi diversi nell'area (2) (e.g.: un testo dal gruppo a. e uno dal gruppo b., o un testo dal gruppo a. e uno dal gruppo c., ecc.)

1) Manuale
- G. Osti, Sociologia del territorio, Il Mulino, Bologna, 2010

2) Sezioni monografiche

a. Ambiente, rischi, territori
- U. Beck, Conditio humana. Il rischio nell'età globale, Laterza, Roma-Bari, 2008
- A. Mela, S. Mugnano, D. Olori (a cura di), Territori vulnerabili. Verso una nuova sociologia dei disastri italiana, Franco Angeli, Milano, 2017
- J.W. Moore, Antropocene o capitalocene? Scenari di ecologia-mondo nella crisi planetaria, Ombre corte, Verona, 2017
- P. Saitta (a cura di), Fukushima, Concordia e altre macerie. Vita quotidiana, resistenza e gestione del disastro, editpress, Firenze, 2015

b. Globalizzazione, economia e territori
- N. Brenner, Stato, spazio, urbanizzazione, Guerini, Milano, 2016
- C. Colloca, A. Corrado (a cura di), La globalizzazione delle campagne. Migranti e società rurali nel Sud Italia, Franco Angeli, Milano, 2013
- L. Greco, Capitalismo e sviluppo nelle catene globali del valore, Carocci, Roma, 2016
- Urban@it, Quarto Rapporto sulle città. Il governo debole delle economie urbane, Il Mulino, Bologna, 2019

c. Disuguaglianze territoriali
- A. De Rossi (a cura di), Riabitare l'Italia. Le aree interne tra abbondono e riconquiste, Donzelli, Roma, 2019 (Parte prima; parte seconda; una a scelta fra parte terza e parte quarta)
- G. Carrosio, I margini al centro. L'Italia delle aree interne tra fragilità e innovazione, Donzelli, Roma, 2019
- M. Oberti, E. Préteceille, La segregazione urbana, Aracne, Roma, 2017

Modalità di
accertamento

Esame orale. La discussione verterà sui testi di studio scelti dagli studenti, con agganci a pratiche, esperienze e dibattiti pubblici d'attualità.
Il voto finale sarà determinato dalla conoscenza dei diversi testi d'esame e dalla capacità di ancorarli ad esperienze reali o potenziali.
In particolare, all'esame è molto apprezzato (e contribuisce alla valutazione):

- la capacità di collegare concetti, teorie, approcci e ricerche in modo organico e argomentato, spaziando fra i diversi testi, senza ripetere pedissequamente i contenuti dei testi
- la padronanza del linguaggio specialistico disciplinare
- l'aver partecipato ad attività di ricerca e la capacità di collegare esperienze e saperi esperti

Per quanti presentano una tesina, l'esame verterà sulla discussione della stessa.
La tesina deve essere un testo di ca. 15 cartelle, con indice concordato col docente, che comporti la lettura e reinterpretazione originale di almeno 3 testi, anch'essi concordati col docente - anche al di fuori di quelli consigliati per l'esame. La tesina deve essere consegnata almeno 10 gg. prima della data dell'esame. 
Il voto finale sarà determinato dalla capacità di utilizzare e collegare in modo coerente i testi utilizzati, dalla capacità di ancorarli ad esperienze e pratiche, nonché dalla qualità della scrittura (corretta strutturazione di un testo scientifico, in termini di indice, paragrafi, riferimenti bibliografici, logica del testo, correttezza sintattico-grammaticale).

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio individuale dei testi d'esame.

Obblighi

Studio individuale dei testi indicati; è possibile concordare col docente testi alternativi a sostituzione parziale dei testi indicati

Testi di studio

Oltre ai testi previsti per i frequentanti, gli studenti non frequentanti devono studiare un testo fra i seguenti:

- F. Barca, Disuguaglianze territoriali e bisogno sociale. La sfida delle "aree interne", Fondazione Ermanno Guerrieri, Modena, 2015 (il testo è scaricabile gratuitamente qui: http://www.fondazionegorrieri.it/index.php/pubblicazioni/opuscoli-e-lettura-gorrieri/item/lettura-2015)
- G. Viesti, Verso la secessione dei ricchi? Autonomie regionali e unità nazionale, Laterza, Roma-Bari, 2019 (il testo è scaricabile gratuitamente qui: https://www.laterza.it/index.php?option=com_laterza&Itemid=97&task=schedalibro&isbn=9788858136430)

Modalità di
accertamento

Esame orale. La discussione verterà sui testi di studio scelti dagli studenti, con agganci a pratiche, esperienze e dibattiti pubblici d'attualità.
Il voto finale sarà determinato dalla conoscenza dei diversi testi d'esame e dalla capacità di ancorarli ad esperienze reali o potenziali.
In particolare, all'esame è molto apprezzato (e contribuisce alla valutazione):

- la capacità di collegare concetti, teorie, approcci e ricerche in modo organico e argomentato, spaziando fra i diversi testi, senza ripetere pedissequamente i contenuti dei testi
- la padronanza del linguaggio specialistico disciplinare
- l'aver partecipato ad attività di ricerca e la capacità di collegare esperienze e saperi esperti

Note

L’esame e la bibliografia potranno essere in lingua inglese, francese o spagnola su richiesta dello studente.

Students can request to sit the final exam in English, Spanish or French with an alternative programme.

Il docente è disponibile a seguire studenti/esse in attività di tirocinio interno su temi coerenti con quelli dell'insegnamento

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 01/08/2019


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top