Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


GEOGRAFIA SOCIALE
SOCIAL GEOGRAPHY

A.A. CFU
2020/2021 5
Docente Email Ricevimento studentesse e studenti
Sabrina Ricciardi dopo la lezione, stessa sede

Assegnato al Corso di Studio

Scienze dell'Educazione (L-19)
Curriculum: EDUCATORE PROFESSIONALE SOCIO-PEDAGOGICO E CULTURALE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di fornire un quadro dei concetti geografici fondamentali per comprendere ed interpretare il rapporto dell’uomo con il suo contesto di vita e le ripercussioni spazio-territoriali delle dinamiche sociali; intende inoltre presentare i principali modelli di analisi ed interpretazione dello spazio, propri della geografia sociale.

Programma

Dalla geografia umana alla geografia sociale: un’evoluzione “naturale” ed interdisciplinare.

Lo spazio come prodotto sociale e mezzo di interazione tra i soggetti territoriali pubblici e privati.

I principali temi di ricerca e modelli di studio della geografia sociale sviluppati dalle scuole geografiche occidentali: tedesca, francese, anglosassone, italiana.

Le più significative e paradigmatiche dinamiche sociali: i movimenti migratori; il rapporto città-campagna; i sistemi urbani; le attività produttive.

La cartografia come strumento di lettura, analisi interpretazione e comunicazione di fatti e fenomeni spaziali e sociali.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Lo studente di geografia sociale deve dimostrare di conoscere i concetti e i metodi su cui si basa la disciplina, di orientarsi nel panorama internazionale della geografia sociale, distinguendo ed utilizzando metodi e modelli di ricerca delle diverse scuole che dalla geografia umana sono approdate a definire lo statuto  della geografia sociale. Tale patrimonio di conoscenze dovrebbe essere inquadrato in un contesto di sostenibilità sociale ed ambientale.

CONOSCENZA E CAPACITA’ DI COMPRENSIONE

·  Conoscenza basilare di temi, problemi, metodi di ricerca della geografia sociale;

·  lo spazio come prodotto sociale e terreno di confronto delle diverse discipline territoriali;

·  sostenibilità sociale ed ambientale, equità trasversale e transgenerazionale nelle dinamiche di gestione di fatti e fenomeni;

·  dalle più semplici aggregazioni sociali all’organizzazione amministrativa statale, alla pianificazione territoriale;

·  evoluzione dei paesaggi agrari;

·  tipi di insediamento umano; sviluppo urbano come esito dell’incontro tra posizione geografica, componenti storiche, funzioni delle città;

·  organizzazione territoriale dell’industria;

·  modelli di localizzazione delle attività terziarie.

CONOSCENZA E CAPACITA’ DI COMPRENSIONE APPLICATE

·  Capacità di esaminare un fenomeno/problema secondo schemi e modelli appresi;

·  Comprendere i modelli di valutazione di impatto ambientale e sociale e riuscire ad avviare proprie valutazioni;

·  Capacità di compiere semplici ricerche empiriche su un territorio considerato isolatamente o come oggetto di studio interdisciplinare in un contesto progettuale;

·  Capacità di comprendere le principali relazioni di causa-effetto dei più importanti fenomeni della contemporaneità con particolare riferimento a crisi climatica, guerre, contese per l’accaparramento di risorse, conflitti interetnici e interreligiosi.

·  dimestichezza nell’uso dei vari tipi di carte topografiche e tematiche come strumenti di studio e comunicazione di dati.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO

·  Capacità critica di esaminare i problemi del mondo in cui viviamo alla luce dei diversi punti di vista della geografia sociale per approdare a criteri di giudizio autonomi;

·  capacità di selezione dei metodi di ricerca più adeguati a studiare un fatto o un fenomeno;

·  identificare il ruolo del milieu culturale nello sviluppo spaziale e selezionare il menù concettuale più appropriato per l’analisi e l’interpretazione territoriale di un contesto dato.

CAPACITA’ COMUNICATIVA

·  Capacità di esprimersi chiaramente, avvalendosi del lessico specifico della disciplina, esponendo ed argomentando secondo schemi logici ma non esclusivamente tecnici, avvalendosi delle strategie comunicative più efficaci alla comunicazione dei concetti geografici.

CAPACITA’ DI APPRENDERE

·  Conoscere ed utilizzare le fonti di ricerca individuando sedi ed interlocutori appropriati per ottenere gli strumenti della ricerca empirica e teorica.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali con proiezioni di slide, schemi, carte tematiche.

Obblighi

Nessuno.

Testi di studio

Dagradi P., Uomo, ambiente, società, Introduzione alla geografia umana, Pàtron Ed., Bologna, 1995

Loda M., Geografia sociale. Storia, teoria e metodi di ricerca, Carocci, Roma.

Lavagna E., Geocartografia. Guida alla lettura delle carte geografiche, Zanichelli, 2007.

Modalità di
accertamento

Esame orale.

Criteri di valutazione: 

- pertinenza delle risposte in rapporto al programma di studio;

- livello di esposizione delle risposte;

- competenza nell'uso del linguaggio specifico della disciplina.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni aggiuntive per studentesse e studenti non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio dei libri di testo indicati.

Testi di studio

Dagradi P., Uomo, ambiente, società, Introduzione alla geografia umana, Pàtron Ed., Bologna, 1995

Loda M., Geografia sociale. Storia, teoria e metodi di ricerca, Carocci, Roma.

Lavagna E., Geocartografia. Guida alla lettura delle carte geografiche, Zanichelli, 2007.

Modalità di
accertamento

Esame orale.

Criteri di valutazione: 

- pertinenza delle risposte in rapporto al programma di studio;

- livello di esposizione delle risposte;

- competenza nell'uso del linguaggio specifico della disciplina.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 27/09/2020


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top