Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


LAW AND HUMANITIES
LAW AND HUMANITIES

A.A. CFU
2021/2022 6
Docente Email Ricevimento studenti
Maria Paola Mittica Nei giorni di lezione, previo appuntamento per e-mail, negli altri giorni - anche a distanza (meet, zoom) - sempre previo appuntamento per e-mail
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Giurisprudenza (LMG/01)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Law and Humanities è un indirizzo di studi da tempo diffuso nelle law school americane, e letteralmente “esploso” negli ultimi dieci anni anche in Europa. A partire dalla critica del formalismo e del tecnicismo giuridici che rischiano di ridurre il diritto a un dispositivo disumanizzato allontonandolo dalla propria funzione di tutela della vita sociale e della persona, Law and Humanities rimette al centro della discussione la componente umanistica del diritto, osservando il rapporto tra il diritto e le altre forme della cultura umana, in particolare quelle che trovano espressione nell’arte.

Il corso si prefigge di esplorare questo ambito di studi nelle sue varie declinazioni con l’obiettivo di fornire strumenti concettuali e sensibilità culturali utili per conoscere e praticare con maggiore consapevolezza il diritto.

Programma

Il programma prevede di introdurre gli studenti ai nessi tra a) Diritto e letteratura; b) Diritto e musica; c) Diritto e cinema; d) Diritto e arti figurative.

Eventuali Propedeuticità

Nessuna

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Si attende che gli studenti possano acquisire:

a) conoscenza e comprensione dei presupposti teorici che fondano l’indirizzo di ricerca di Law and Humanities a partire dalla filosofia e nella sociologia del diritto.  

b) capacità di interpretare in modo corretto problemi concreti teorici e applicativi in contesti culturali complessi

c) capacità di integrare autonomamente le proprie conoscenze, aprendosi alla sensibilità necessaria per impiegare gli strumenti offerti dal corso anche nella pratica relazionale e giuridica

d) capacità di comunicare le conoscenze acquisite in maniera chiara, originale e creativa

e) capacità di procedere nell'apprendimento con autonomia, propositività, e immaginazione.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

A richiesta la docente predisporrà attività di supporto individualizzate.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali, Working class.

Buona parte del corso sarà svolta in modalità laboratoriale. Dedicheremo tempo alla lettura di opere letterarie (brani di romanzi, poesie, fumetti), all’ascolto musicale, alla visione di film e altre opere, cui seguirà discussione e commento in aula. Le proposte di materiali da parte degli studenti saranno particolarmente benvenute.

Obblighi

Nessun obbligo ma la frequenza e la partecipazione attiva alle lezioni sono fortemente consigliate  

Testi di studio

1) un articolo di partenza: M.P. Mittica, Senso del sentire. Law and Humanities ed Estetica giuridica, in Rivista di filosofia del diritto,  2/2019, dicembre, pp. 441-456 (disponibile online)

2) un testo a scelta tra i seguenti:

  • J. Bruner, La fabbrica delle storie. Diritto, letteratura, vita, Laterza, Roma-Bari 2017
  • M.Brunello- G. Zagrebelsky, Interpretare. Un dialogo tra un musicista e un giurista, Il Mulino, Bologna 2016 
  • A. Simone, Rappresentare il diritto e la giustizia nella modernità, Mimesis, Milano 2015
  • A. M. Campanale, Nomos e eikon. Immagini dell'esperienza giuridica, Giappichelli, Torino 2016
  • F. Ost, Il diritto è oggetto di passione? Giappichelli, Torino 2019
Modalità di
accertamento

Ai fini dell’accertamento della preparazione, lo studente dovrà sostenere una prova orale. 

Qui di seguito i giudizi di merito rapportati alla votazione in trentesimi :

  • meno di 18 - livello di competenza: non sufficiente  
  • 18-20 - livello di competenza: sufficiente
  • 21-23 - livello di competenza: pienamente sufficiente
  • 24-26 - livello di competenza: buono
  • 27-29 - livello di competenza: molto buono
  • 30 e lode - livello di competenza: eccellente
Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Gli studenti non frequentanti sono tenuti a svolgere tutte le parti in programma attraverso lo studio individuale.

Obblighi

Lo studio dei testi individuati per il programma d'esame deve essere approfondito e mirare al conseguimento dei risultati di apprendimento attesi.

Lo studio individuale previsto è di almeno 150 ore, pari a 25 ore per CFU.

Testi di studio

Per lo studio individuale si indicano tre testi:

1) un articolo di partenza: M.P. Mittica, Senso del sentire. Law and Humanities ed Estetica giuridica, in Rivista di filosofia del diritto,  2/2019, dicembre, pp. 441-456 (disponibile online)

2) un saggio a scelta tra i seguenti:

  • J. Bruner, La fabbrica delle storie. Diritto, letteratura, vita, Laterza, Roma-Bari 2017
  • M.Brunello- G. Zagrebelsky, Interpretare. Un dialogo tra un musicista e un giurista, Il Mulino, Bologna 2016 
  • A. Simone, Rappresentare il diritto e la giustizia nella modernità, Mimesis, Milano 2015
  • A. M. Campanale, Nomos e eikon. Immagini dell'esperienza giuridica, Giappichelli, Torino 2016
  • F. Ost, Il diritto è oggetto di passione? Giappichelli, Torino 2019

3) un romanzo a scelta tra i seguenti:

  • A. Camus, Lo straniero
  • L. Sciascia, Porte aperte
  • F. Durrenmatt, Giustizia
Modalità di
accertamento

Ai fini dell’accertamento della preparazione, lo studente dovrà sostenere una prova orale. 

Qui di seguito i giudizi di merito rapportati alla votazione in trentesimi :

  • meno di 18 - livello di competenza: non sufficiente  
  • 18-20 - livello di competenza: sufficiente
  • 21-23 - livello di competenza: pienamente sufficiente
  • 24-26 - livello di competenza: buono
  • 27-29 - livello di competenza: molto buono
  • 30 e lode - livello di competenza: eccellente
Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Note

I testi previsti per l'esame potranno essere in lingua inglese su richiesta dello studente. 

Sulla base dell'andamento della pandemia da Covid19 in corso, le modalità di accertamento potranno subire variazioni. Non saranno comunque modificati i criteri di valutazione. Delle modifiche di modalità di esame sarà data debita comunicazione via blended.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 24/02/2022


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top