Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


STORIA DELL'ARTE MODERNA II
HISTORY OF MODERN ART II

A.A. CFU
2021/2022 12
Docente Email Ricevimento studenti
Anna Maria Ambrosini Massari Palazzo Albani, studio della docente, dopo le lezioni previo appuntamento.

Assegnato al Corso di Studio

Storia dell'Arte (LM-89)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso mira a raggiungere la padronanza dei concetti e delle procedure che caratterizzano i fondamenti della formazione magistrale storico-artistica, unendo conoscenza teorica e prassi per il conseguimento di un alto profilo, indispensabile nell’esercizio della professionalità docente e in ogni possibile applicazione della laurea Magistrale in Storia dell'Arte.

Il corso mira ad educare alla conoscenza e riconoscimento degli stili: di un artista, di un movimento, di un'epoca, connotandone i caratteri esclusivi e ricorrenti, in modo da rendere gli studenti abili a riconoscere artisti ed opere.

La forma come contenuto apre alla comprensione del contesto e quindi della storia che rende possibile quel linguaggio: riconoscere lo stile significa dunque conoscere lo sviluppo della storia dell'arte a partire dalla sua più diretta espressione, quella formale: del linguaggio delle forme.

Saranno selezionati artisti, scuole, movimenti nei diveri snodi storico-artistici, individuando gli stili, il loro formarsi e diffondersi, le analogie e differenze e i corsi e i ricorsi anche in larghi archi temporali. In particolare tra Quattro e Ottocento. 

Programma

Il programma del corso mira ad educare alla lettura delle immagini e farà riferimento a confronti fra opere e artisti, cercando di giungere gradatamente alla comprensione degli stili, a partire dagli argomenti più generali per arrivare ai singoli momenti storico-artistici, artisti, opere, movimenti. Il corso quest'anno sarà mirato su alcuni aspetti dell'arte del Seicento, attorno ll'argomento monografico della figura e dell'opera di Giuseppe Diamantini (1623-1705), nato a Fossombrone nelle Marche ma attivo a Venezia per circa cinquant'anni. 

Particolare attenzione sarà rivolta al tema dell'educazione degli artisit, con l'esempio di Diamantini ma anche di altri artisti connessi, si a come maestr che come comprimari, in particolare tra le Marche, Bologna e Venezia.

1. Cosa è lo stile nell'opera d'arte ma anche nei suoi riflessi espressivi più a largo raggio nelle immagini.

2. Stile di un'epoca, stile di un movimento, stile di una scuola artistica.

3. Maestri e allievi.

4. Esercitazioni di riconoscimento

6. Giuseppe Diamantini, formazione, sviluppi stilistici, modelli e settori di attività.

Eventuali Propedeuticità

Visite a musei e mostre, in particolare la mostra su Giuseppe Diamantini a Fossombrone.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Area delle discipline storico-artistiche, dei media e della cultura.

1. Conoscenza e comprensione: gli studenti magistrali devono conseguire conoscenze e capacità di comprensione specialistiche della lettura delle immagini e dei processi storici e di contesto del loro formarsi. Dovranno raggiungere la padronanza delle conoscenze di base relative alla individuazione delle opere e degli artisti nella loro epoca, scuola, territorio, sapendone valutare qualità e rapporti, confronti con opere analoghe e differenti, infine raggiungere una matura capacità di leggere le opere, caratterizzandone il contesto. 

Gli studenti acquisiscono queste conoscenze attraverso la frequenza delle lezioni, lo svolgimento delle esercitazioni in aula guidate dal docente e attraverso lo studio dei testi di esame, nonché attraverso la partecipazione a seminari e, se possibile, a visite a mostre e musei.

2. Applicare conoscenza e comprensione: gli studenti magistrali devono essere capaci di applicare le metodologie di studio storico-artistico e di applicare le conoscenze e la capacità di comprensione dei processi di nascita, crescita e declino dei fenomeni storico-artistici, nel loro rapporto con la società e i contesti, giungendo a leggere analogie e differenze tra diverse espressioni dello stile e della storia dell'arte nel tempo e nello spazio.

Gli studenti acquisiscono queste conoscenze attraverso la frequenza delle lezioni, lo svolgimento delle esercitazioni in aula guidate dal docente e attraverso lo studio dei testi di esame, nonché attraverso la partecipazione a seminari e, se possibile, a visite di mostre e musei.

3. Capacità di giudizio: gli studenti magistrali devono conseguire capacità di giudizio critico su opere, artisti, movimenti, sui loro significati e sulla relazione con il pubblico, nonché con il variare del gusto che comporta mutamenti nella ricezione delle opere i diverse epoche, con un'attenzione particolare al collegamento e ai mutamenti legati alla contemporaneità.

Gli studenti acquisiscono queste capacità attraverso il confronto in aula con il docente e i colleghi durante le lezioni, le esercitazioni e il lavoro di gruppo, e nella preparazione dell'esame finale.

4. Abilità comunicative: gli studenti devono possedere abilità di comunicazione scritta e orale in lingua italiana, capacità di espressione e competenza nell’uso del linguaggio specialistico della disciplina.

Gli studenti acquisiscono tali abilità interagendo in aula attraverso domande, risposte alle sollecitazioni del docente, scambi con i compagni di studio, realizzazione di presentazioni in pubblico delle esercitazioni e del lavoro di gruppo, realizzazione di una relazione scritta sul lavoro di ricerca realizzato nell'ambito del corso, dei seminari, dell'esame finale.

5. Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà mostrare la comprensione dei concetti e dovrà fornire esempi sulla base dei modelli appresi, nel riconoscere e confrontare le opere, essere in grado di individuare area geografica, cronologia e qualità delle opere anche a una prima lettura di esse, oltre a connotare quelle studiate di ulteriori confronti e valutazioni storico-critiche anche in vista di ulteriori studi. Lo studente dovrà acquisire un maturo profilo storico-filologico.

Gli studenti acquisiscono tali capacità attraverso la discussione in aula, il confronto con i compagni di corso durante le lezioni e le esercitazioni, l’argomentazione delle risposte alle domande del docente durante le lezioni, la presentazione del lavoro di gruppo e durante l’esame.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Visite a Musei, collezioni pubbliche e private, mostre e incontri con specialisti esterni. 


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali sempre con proiezione di immagini.

Obblighi

La frequenza è vivamente consigliata quale unica via corretta alla preparazione dell'esame.

Testi di studio

Giuseppe Diamantini (1623-1705) pittore e incisore dalle Marche a Venezia, catalogo della mostra (Fossombrone 2021) a cura di A.M. Ambrosini Massari, M. Cellini, M. Luzi, ed. Ancona 2021 (le parti da selezionare verranno indicate a lezione).

-Materiali, power point e testi, predisposti dalla docente saranno disponibili sulla piattaforma blended e saranno parte integrante dell'esame.

Modalità di
accertamento

Prova orale.

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite colloquio orale individuale basato sui testi di riferimento per l’esame, volto a valutare sia l'apprendimento dei contenuti da parte dello studente sia la sua capacità di rielaborazione e di argomentazione. È prevista la possibilità di presentare un paper scritto, su un tema concordato con il docente.

Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l’uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina.

Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati: l’uso di un linguaggio appropriato.

Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati da parte dello studente, pur in presenza di alcune lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.

Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato”.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Obblighi

Completare il programma seguendo la finestra non frequentanti.

Testi di studio

- Giuseppe Diamantini (1623-1705) pittore e incisore dalle Marche a Venezia, catalogo della mostra (Fossombrone 2021) a cura di A.M. Ambrosini Massari, M. Cellini, M. Luzi, ed. Ancona 2021 (le parti eventualmente da selezionare dovranno essere concordate con la docente).

-Materiali, power point e testi, predisposti dalla docente saranno disponibili sulla piattaforma blended e saranno parte integrante dell'esame.

Modalità di
accertamento

Prova orale.

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite colloquio orale individuale basato sui testi di riferimento per l’esame, volto a valutare sia l'apprendimento dei contenuti da parte dello studente sia la sua capacità di rielaborazione e di argomentazione. È prevista la possibilità di presentare un paper scritto, su un tema concordato con il docente.

Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l’uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina.

Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati: l’uso di un linguaggio appropriato.

Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati da parte dello studente, pur in presenza di alcune lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.

Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato”.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 01/08/2021


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top