Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ETICA DELLA COMUNICAZIONE DIGITALE
DIGITAL COMMUNICATION ETHICS

A.A. CFU
2021/2022 6
Docente Email Ricevimento studenti
Elisabetta Zurovac Lunedì 11-13. Occorre fissare l'appuntamento mediante email inserendo nell'oggetto [RICEVIMENTO].
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Informatica Applicata (LM-18)
Curriculum: ANALISI SOCIALE DELLE NUOVE TECNOLOGIE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

  • Fornire competenze teoriche avanzate al fine di ottenere una conoscenza ampia e dettagliata di ciò che si intende per “etica della comunicazione digitale”
  • Fornire strumenti teorici per analizzare la dimensione etica della comunicazione e dei media digitali
  • Fornire strumenti teorici e metodologici per analizzare il ruolo dei media digitali nella narrazione del sé e nelle pratiche comunicative online
  • Programma

    • 1.     Etica, media e società
      • 1.1.  Società e comunicazioni di massa
      • 1.2.  Media e sfera pubblica
      • 1.3.  L’influenza personale: i leader d’opinione
      • 1.4.   Etica della comunicazione
    • 2.     La svolta digitale: etica, media e società
      • 2.1.  Network society
      • 2.2.  Connective society
      • 2.3.  Platform society
      • 2.4.   Introduzione all’etica digitale
    • 3.     Infosfera
      • 3.1.  Esposizione selettiva
      • 3.2.  Echo chamber e filter bubble
      • 3.3.  Disinformazione
      • 3.4.   Polarizzazione
    • 4.     Etica del giornalismo
      • 4.1.   Le fonti: accesso, verifica, manipolazione
      • 4.2.   I diritti dell’informazione
      • 4.3.   I doveri dell’informazione
      • 4.4.   Principio di responsabilità
    • 5.     La vita onlife
      • 5.1.  Social Media e riflessività connessa
      • 5.2.  I pubblici connessi tra informazione, consumo e enterteinment
      • 5.3.  Social media come narrazione del sé
      • 5.4.   Anonimato e sovraesposizione
    • 6.     Etica in Internet
      • 6.1.  Il divario digitale
      • 6.2.  Libertà di espressione
      • 6.3.  Netiquette e comunicazione non ostile
      • 6.4.   Codice etico della ricerca nel cyberspazio
    • 7.     Analisi della comunicazione online
      • 7.1.  Verso un’influencer marketing responsabile
      • 7.2.  La comunicazione politica al tempo dei meme
      • 7.3.  Online communities e moderazione
      • 7.4.   Gen Z: tra challenge e partecipazione su TikTok

    Eventuali Propedeuticità

    Nessuna propedeuticità.

    Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

    Gli studenti devono conseguire:

    1. Conoscenze e capacità di comprensione: delle forme teoriche e delle dinamiche evolutive dei media della comunicazione con particolare attenzione alle dinamiche relative alle trasformazioni dei pubblici e del digitale nella dimensione etica.
    1.1. Gli studenti conseguono tali conoscenze di base attraverso la frequenza delle lezioni e lo studio dei testi discussi in aula.

    2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: attraverso la capacità di analizzare casi di studio relativi alla comunicazione digitale (con particolare riferimento all'informazione digitale, alle pratiche comunicative emergenti e alla comunicazione strategica online).
    2.1. Competenze acquisite attraverso momenti di esercitazione laboratoriale in classe.

    3. Capacità di giudizio: riflessione critica sulle dinamiche evolutive della relazione tra nuove tecnologie, pubblici e questione etica.
    3.1. Tale capacità di giudizio dovrà essere applicata nel confronto in aula con il docente e i colleghi, durante le esercitazioni e nella preparazione dell’esame finale.

    4. Abilità comunicative: gli studenti sono chiamati ad interagire in aula attraverso domande, scambi con i compagni di studio, lavori di gruppo e stesura di brevi presentazioni in fase di esercitazione.
    4.1. Abilità che si esercita in aula con l’organizzazione di momenti di discussione e di esercitazione.


    5. Capacità di apprendimento: agli studenti viene richiesto di adottare un metodo di apprendimento critico capace di connettere competenze teoriche e analisi empirica, orientandosi alla specificazione di un pensiero autonomo.
    5.1. Abilità da potenziare grazie all’argomentazione con il docente e con i compagni di corso

    Materiale Didattico

    Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

    Attività di Supporto

    Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it


    Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

    Modalità didattiche

    Lezioni frontali, seminari di approfondimento, esercitazioni in aula.

    Obblighi

    Sebbene fortemente consigliata, la frequenza non è obbligatoria.

    Testi di studio
  • Bentivegna S, Boccia Artieri G. (2019), Le teorie delle comunicazioni di massa e la sfida digitale, Laterza, Roma-Bari
  • L. Ceri Etica della comunicazione Il Mulino, Bologna, 2018
  • Dispense fornite dalla docente 
  • Modalità di
    accertamento

    La verifica dell’apprendimento avverrà tramite prova scritta. La prova scritta prevede domande a risposta multipla e domande aperte, attraverso le quali lo studente dovrà dimostrare di saper articolare in un breve elaborato alcuni dei temi oggetto del corso.

    Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l’uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina.
    Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati: l’uso di un linguaggio appropriato.
    Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati da parte dello studente, pur in presenza di alcune lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.
    Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.

    Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

    Modalità didattiche

    Studio dei testi d'esame.

    Obblighi

    Studio dei testi d'esame.

    Testi di studio
  • Bentivegna S, Boccia Artieri G. (2019), Le teorie delle comunicazioni di massa e la sfida digitale, Laterza, Roma-Bari
  • L. Ceri Etica della comunicazione Il Mulino, Bologna, 2018
  • Dispense fornite dalla docente 
  • Modalità di
    accertamento

    La verifica dell’apprendimento avverrà tramite prova scritta. La prova scritta prevede domande a risposta multipla e domande aperte, attraverso le quali lo studente dovrà dimostrare di saper articolare in un breve elaborato alcuni dei temi oggetto del corso.

    Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l’uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina.
    Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati: l’uso di un linguaggio appropriato.
    Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati da parte dello studente, pur in presenza di alcune lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.
    Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.

    « torna indietro Ultimo aggiornamento: 20/07/2021


    Condividi


    Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


    Il tuo feedback è importante

    Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

    Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

    Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

    Posta elettronica certificata

    amministrazione@uniurb.legalmail.it

    Social

    Performance della pagina

    Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
    Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
    Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
    2021 © Tutti i diritti sono riservati

    Top