Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


TEORIA, TECNICA E DIDATTICA DEGLI SPORT INDIVIDUALI
THEORY, TECHNIQUE AND TEACHING METHODOLOGY OF INDIVIDUAL SPORTS

A.A. CFU
2021/2022 8
Docente Email Ricevimento studenti
Maria Gabriella Trisolino appuntamento per e-mail maria.trisolino@uniurb.it
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Scienze Motorie, Sportive e della Salute (L-22)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di fornire agli studenti la conoscenza, la capacità d’analisi e le competenze didattiche e scientifiche relative alle problematiche degli sport individuali (a valutazione quantitativa sia qualitativa).delle discipline dell'Atletica Leggera e della Ginnastica, riferite in particolare all'avviamento nell'età giovanile. Saranno proposte metodologie didattiche per lo sviluppo delle varie capacità motorie sottolineando gli aspetti  pedagogici, educativi, psicologici e motivazionali.

Programma

1. ATLETICA LEGGERA

Regolamento

·  Lo stadio per l’atletica leggera: piste e pedane, cenni e caratteristiche dell’impianto

·  Regole generali per le gare di atletica, gare olimpiche

I Prerequisiti dell’Altetica:

·  Preatletismo: andature, tecniche, coordinative e condizionali

·  Policoncorrenza

·  Multibalzi

La velocità:

·  La tecnica e la didattica della corsa veloce: 100, 200 e 400 mt

·  La partenza dai blocchi (tecnica, didattica e prove pratiche sul campo).

·  Staffetta 4 x 100, staffetta 4 x 400 ( il cambio e il passaggio del testimone, zone di cambio, pre-cambio, allenamento specifico)

Gli Ostacoli:

·  Il regolamento le distanze e le misure maschili e femminili

·  Analisi tecnica del superamento

·  La ritmica di gara

·           Esercitazioni tecniche e didattiche

Il Mezzofondo, il fondo e le siepi:

·    Le varie distanze e le capacità da sviluppare

·    la Tecnica e la didattica della corsa

·    I mezzi di allenamento e la programmazione

La Marcia: il regolamento e la tecnica

Le Prove Multiple: le specialità maschili e femminili

I mezzi di allenamento nelle specialità di atletica leggera

Cenni di metodologia e la programmazione dell’allenamento: il carico di lavoro, la seduta di allenamento, il microciclo, il mesociclo, il macrociclo, lo scarico, la doppia programmazione. I test condizionali, test di controllo, modelli pratici da campo per la valutazione dell’atleta

2- Il programma del corso prevede lezioni teoriche e pratiche sulle seguenti tematiche per la parte di ginnastica:

  • Piani e Assi principali del Corpo Umano, Nomenclatura Ginnastica delle parti esterne del Corpo, Atteggiamenti, Posizioni, Attitudini, Prese e Impugnature;
  • Capacità e abilità motorie, schemi motori
  • Teoria, tecnica e didattica degli elementi preacrobatici della ginnastica: rotolamenti e capovolte, tecniche di assistenza;
  • Teoria, tecnica e didattica degli elementi di equilibrio statico e dinamico: i salti artistici e la loro realizzazione;
  • Teoria, tecnica e didattica degli elementi preacrobatici della ginnastica: rovesciamenti, tecniche di assistenza;
  • Teoria, tecnica e didattica degli elementi preacrobatici della ginnastica: ribaltamenti, tecniche di assistenza;
  • Il valore Tecnico e Artistico attraverso il Codice di Punteggio, la composizione di un esercizio di ginnastica, l'utilizzo dello spazio e dei collegamenti, delle formazioni, le collaborazioni;
  • Lo stretching e la mobilità;
  • Movimenti con elementi di pericolosità in età evolutiva

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

1 Conoscenze e capacità di comprensione
Al termine del Corso lo Studente dovrà conoscere le specialità tecniche dell’atletica leggera e della ginnastica artistica.

2 Conoscenze e capacità di comprensione applicate
Al termine del Corso lo Studente dovrà saper osservare la gestualità di base dell'atletica leggera e della ginnastica ed applicare i principali metodi di allenamento per le diverse specialità

3 Autonomia di giudizio
Al termine del Corso lo Studente dovrà essere in grado di proporre progressioni didattiche di base per migliorare la prestazione in funzione dell’età e del genere.

4 Abilità comunicative
Al termine del corso lo studente dovrà esprimersi con un linguaggio tecnico appropriato

5 Capacità di apprendere
Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di descrivere un gesto tecnico

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Il materiale didattico messo a disposizione dal docente è reperibile, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezione frontale e laboratori didattici in palestra (a gruppi) 

Obblighi

Le lezioni pratiche in palestra o al campo hanno una frequenza obbligatoria per il 75%

Per poter sostenere l’esame è obbligatoria la frequenza alla parte pratica e viene validata con minimo il 75% di presenze sul totale. 

Sono quindi tollerate massimo 3 assenze alle lezioni pratiche.

Testi di studio

ATLETICA LEGGERA

·  A.A.V.V. Federazione Italiana di Atletica Leggera "Il nuovo manuale dell’istruttore di atletica leggera" Centro Studi & Ricerche Roma 2011

·  Regolamento Tecnico Internazionale IAAF, FIDAL

 

GINNASTICA

I materiali di studio (diapositive discusse a lezione, capitoli di libro, articoli scientifici tematici, video) per la preparazione dell'esame saranno messi a disposizione dal docente nella piattaforma Moodle  › blended.uniurb.it

  • A.C. Cartoni, D. Putzu Ginnastica Artistica Femminile - Tecnica, didattica e assistenza, edi-ermes, Milano 1990
  • R. Agabio Ginnastica Generale: didattica e metodologia. SSS. Roma, 2004

per Consultazione- Codice dei Punteggi GAM o GAF - FGI - Parte Seconda "Valutazione degli esercizi" 2017-2020 (reperibile sul sito federginnastica.it, LINK: http://www.federginnastica.it/documenti/documenti-federali/category/34-codice-dei-punteggi-gam-2017-2020.html

Modalità di
accertamento

Prove pratiche con valutazioni di tipo qualitativo e quantitativo) delle specialità della Atletica Leggera e dell'esercizio al Suolo di Ginnastica Artistica (diverse opzioni).

Prove pratiche di Atletica: Andature, 80mt con partenza dai blocchi, salto in lungo, salto in alto, getto del peso, 1000mt, marcia.

 La prova pratica di Atletica Leggera viene valutata in trentesimi e viene mediata con la prova scritta di atletica. 

 La prova pratica di Ginnastica viene valutata in trentesimi e viene mediata con la prova scritta di Ginnastica

Il voto finale sarà dato dalla media delle due prove parziali.

VOTAZIONE FINALETTD Sport Individuali =>  voto medio tra Atletica e Ginnastica   (ambedue => voto medio tra il parziale pratico e teorico)

PROVA PRATICA:  La valutazione pratica si esegue obbligatoriamente al termine del periodo delle lezioni, prima degli appelli ufficiali. Possono essere previste prove di valutazione in itinere, al termine di ogni argomento (a discrezione dei responsabili delle lezioni teorico-pratico). Non è possibile sostenere la parte teorica se non si è già sostenuto le prove pratiche (a parte gli infortunati, per i quali, se supportati da certificazione medica, sarà prevista una prova pratica di recupero, durante gli appelli successivi, dietro appuntamento con il proprio insegnante delle pratiche).

Nel caso di danno permanente, solo su presentazione di certificato medico specialistico, la prova pratica viene sostituita da un tirocinio didattico e/o elaborato scritto (argomento da concordare con il docente responsabile insegnamento).

PROVA SCRITTA e/o ORALE: Conoscenza di tutti i principi della materia, chiariti e applicati durante le lezioni teorico-pratiche i cui contenuti fanno parte dei materiali di studio consigliati. La verifica avviene attraverso:

A) Prova scritta: domande a risposta chiusa (scelta multipla su 3 opzioni, 1 sola corretta) => votazione da 0 a 32 (che corrisponde a 30 e lode)

B) Discussione orale: obbligatoria per coloro che hanno ottenuto voti insufficienti (inferiori a 18) nella prova scritta. (La prova orale è facoltativa per chi passa la prova scritta).

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Non sono previsti studenti non frequentanti.

Note

Si consiglia di seguire un allenamento costante delle capacità motorie richieste in atletica leggera e ginnastica artistica per prepararsi ai laboratori pratici e alle valutazioni finali.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 21/09/2021


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2022 © Tutti i diritti sono riservati

Top