Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


METODI DI ARCHEOLOGIA CLASSICA
METHODS OF THE CLASSICAL ARCHAEOLOGY

A.A. CFU
2021/2022 6
Docente Email Ricevimento studenti
Anna Santucci Giovedì 18.00-19.00; altri giorni su appuntamento

Assegnato al Corso di Studio

Scienze Umanistiche. Discipline Letterarie, Artistiche e Filosofiche (L-10)
Curriculum: ARCHEOLOGICO E FILOLOGICO-LETTERARIO CLASSICO
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Lo studente è guidato a maturare conoscenze e competenze nell'analisi critica di una fonte iconografica antica, mediante la presentazione di una serie mirata di soggetti e temi attestati nella cultura figurativa di epoca romana.

Programma

Le immagini selezionate vengono presentate e discusse seguendo un’analisi combinata dei vari aspetti che ne definiscono forma e significato: composizione e disposizione (gesto, singola figura, scena, ambientazione, sequenza narrativa);  combinazione con elementi verbali (iscrizioni incise/dipinte vs graffite); declinazione nei diversi generi e categorie monumentali; relazioni di continuità/innovazione rispetto al repertorio greco; rapporto con la tradizione letteraria; strumenti, pratiche e processi della produzione artigianale e artistica e della trasmissione  iconografica in epoca antica (piano diacronico e sincronico); associazione di temi e motivi su uno stesso supporto e/o in un medesimo contesto; permanenze nella cultura figurativa post-antica.

Il crono-programma dettagliato degli argomenti (syllabus) è offerto, tramite piattaforma Moodle, dall'inizio del corso.

Eventuali Propedeuticità

Nessuna

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Al fine di poter accedere a ulteriori livelli di  formazione, il candidato dovrà essere in grado di:

- apprendere ed elaborare in modo adeguato temi e approcci metodologici della disciplina;

- orientarsi correttamente nell’analisi e nell’inquadramento storico-archeologico dei contesti monumentali;

- rielaborare in modo autonomo ed argomentare con coerenza i contenuti;

- acquisire il linguaggio tecnico-scientifico di settore ed esprimersi in modo adeguato.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Qualora le circostanze lo consentano, nell'ultima settimana di aprile 2022 è previsto un viaggio studio in Campania (Pontecagnano, Paestum; Pompei, Ercolano, Napoli MAN; Baia, Pozzuoli, MA Campi Flegrei) e Lazio (Sperlonga). 


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali, in lingua italiana, con supporto di PowerPoint tematici predisposti dalla docente ed altri materiali multimediali d'interesse accessibili nel web.

Elaborazione scritta di una scheda; correzione orale e collegiale durante il corso.

Obblighi

Gli studenti che vogliano sostenere l'esame da frequentanti sono tenuti a frequentare con regolarità le lezioni (non meno dei 2/3 del monte ore complessivo), ad assolvere alle esercitazioni assegnate e ad eventuali attività integrative organizzate nel corso.

è auspicabile che lo studente abbia seguito almeno il corso di Archeologia e storia dell'arte greca e romana I.

Testi di studio

- R. Bianchi Bandinelli, Introduzione all'archeologia, Bari 1976 (o edizioni successive), pp. 125-150. 

- Enciclopedia dell’arte antica (anche online), voci Iconografia (IV, 1961, pp. 84-85 R. Bianchi Bandinelli); Trasmissione delle iconografie. Grecia e mondo romano (1997, pp. 824-837: F. E.Ghedini).

- M. Schmidt, Iconografia del mito, in S. Settis (a cura di), I Greci 2, Una storia greca, II Definizione, Torino, Einaudi 1997, pp. 867-896.

- T. Hölscher, L’archeologia classica: un’introduzione, Roma 2010, pp. 31-55, 87-94, 345-350.

- M. PAPINI (a cura di), Arte romana, Milano, pp. 5-61, 337-343, 361-383.

- S. SETTIS, (a cura di), La Colonna Traiana, Torino, pp. 45-137.

- P. Zanker, B.C. Ewald, Vivere con i miti: l’iconografia dei sarcofagi romani, Bollati Boringhieri 2008, pp. 42-61.

- F. Ghedini, Il Carro i Musei Capitolini. Epos e mito nella società tardo antica, Roma, Quasar 2009, pp. 27-49.

Ulteriori letture su determinati soggetti e temi saranno assegnate nell’ambito delle lezioni.

I testi sono disponibili presso la biblioteca di area archeologica (Palazzo Albani, Via del Balestriere 2, piano terra) e/o tramite piattaforma Moodle › blended.uniurb.it.

Modalità di
accertamento

Prova orale. Rispondendo alle domande che saranno poste anche sulla base di documentazione grafica e/o fotografica relativa a temi e contesti trattati nel corso, il candidato deve dimostrare di aver appreso ed elaborato in modo personale ed adeguato i contenuti tematici e metodologici; di sapersi orientare nell’analisi e nell’inquadramento storico-archeologico dei contesti monumentali; di saper esprimere ed argomentare i temi usando con proprietà il linguaggio tecnico-scientifico di settore.

Prove eccellenti: lo studente dimostra di saper rispondere con pertinenza, coerenza,  padronanza e ampiezza di contenuti e concetti; con capacità di valutazione critica; con un uso appropriato del lessico specialistico.

Prove distinte: lo studente dimostra di saper rispondere con competenza di contenuti e concetti, senza errori rilevanti; con una certa capacità di orientamento critico; con un adeguato lessico specialistico.

Prove discrete: lo studente dimostra di possedere un bagaglio di conoscenze limitate, ma chiare; uno scarso orientamento critico; un linguaggio non sempre appropriato.

Prove sufficienti: lo studente dimostra di possedere un bagaglio di conoscenze basilari, con lacune formative e un  linguaggio non appropriato.

Prove non sufficienti: lo studente dimostra gravi mancanze di contenuto, concettuali e lessicali.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio individuale.

Elaborazione di una tesina scritta su un soggetto o un tema da concordare con la docente.

Obblighi

Gli studenti non frequentanti sono invitati a contattare la docente almeno tre mesi prima della sessione di appello nella quale intendono sostenere l’esame.

è auspicabile che lo studente abbia seguito il corso di Archeologia e storia dell'arte greca e romana I.

Testi di studio

T. Holscher, Archeologia classica: un'introduzione, Roma: L’Erma di Bretschneider 2010.

- R. Bianchi Bandinelli, Introduzione all'archeologia, Bari 1976 (o edizioni successive), pp. 125-150. 

- Enciclopedia dell’arte antica (anche online), voci Iconografia (IV, 1961, pp. 84-85 R. Bianchi Bandinelli); Trasmissione delle iconografie. Grecia e mondo romano (1997, pp. 824-837: F. E.Ghedini).

- P. Zanker, B.C. Ewald, Vivere con i miti: l’iconografia dei sarcofagi romani, Bollati Boringhieri 2008, pp. 42-61.

Ulteriori letture su determinati soggetti e temi saranno concordate con la docente. 

I testi sono disponibili presso la biblioteca di area archeologica (Palazzo Albani, Via del Balestriere 2, piano terra) e/o tramite piattaforma Moodle › blended.uniurb.it.

Modalità di
accertamento

Prova orale. Rispondendo alle domande che saranno poste anche sulla base di documentazione grafica e/o fotografica pertinente a temi e contesti trattati nei testi di studio, il candidato deve dimostrare di aver appreso ed elaborato in modo personale ed adeguato i contenuti tematici e metodologici della disciplina; di sapersi orientare nell’analisi e nell’inquadramento storico-archeologico dei contesti monumentali studiati; di saper esprimere ed argomentare i temi usando con proprietà il linguaggio tecnico-scientifico di settore.

Prove eccellenti: lo studente dimostra di saper rispondere con pertinenza, coerenza,  padronanza e ampiezza di contenuti e concetti; con capacità di valutazione critica; con un uso appropriato del lessico specialistico.

Prove distinte: lo studente dimostra di saper rispondere con competenza di contenuti e concetti, senza errori rilevanti; con una certa capacità di orientamento critico; con un adeguato lessico specialistico.

Prove discrete: lo studente dimostra di possedere un bagaglio di conoscenze limitate, ma chiare; uno scarso orientamento critico; un linguaggio non sempre appropriato.

Prove sufficienti: lo studente dimostra di possedere un bagaglio di conoscenze basilari, con lacune formative e un  linguaggio non appropriato.

Prove non sufficienti: lo studente dimostra gravi mancanze di contenuto, concettuali e lessicali.

Note

Gli studenti sono invitati ad accedere con regolarità alla piattaforma Moodle › blended.uniurb.it; a controllare la propria posta elettronica istituzionale; a visitare il sito della Scuola di Lettere, Arti, Filosofia. 

Salvo diverse indicazioni determinate dal piano pandemico (https://www.uniurb.it/coronavirus), la docente riceve nel suo studio a Palazzo Albani (ingresso da via del Balestriere 2, piano terra; tel. portineria 0722.303760  attivo dalle 8.30 alle 13.30).

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 22/09/2021


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2022 © Tutti i diritti sono riservati

Top