Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


LETTERATURA ITALIANA MODERNA
MODERN ITALIAN LITERATURE

Pasolini e le contraddizioni della modernità. Un percorso nell’opera di Pier Paolo Pasolini
Pasolini and the contradictions of modernity. A journey through the work of Pier Paolo Pasolini

A.A. CFU
2022/2023 6
Docente Email Ricevimento studenti
Salvatore Ritrovato su appuntamento

Assegnato al Corso di Studio

Lettere Classiche e Moderne (LM-14 / LM-15)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

La letteratura moderna è presentata entro uno scenario temporale e geografico europeo, a partire dalla fondazione del 'moderno' (con Cervantes e Shakespeare), fino all'avvento della società capitalistica. Entro tale scenario, e nella prospettiva di uno studio storico-filologico, non privo di aperture comparatistiche, degli argomenti affrontati, lo studente può giungere a una concezione più profonda delle radici della "modernità" quale si sviluppa dal Sei all'Ottocento, per finire al Novecento, nel confliggere di diversi modelli culturali e socio-economici diversi, tra la religione del progresso e ideologia colonialista. Abituato, così, alla lettura diretta dei testi italiani entro un orizzonte europeo, e ad interrogarli sulla base di una consapevole riflessione sui metodi utilizzati per la loro interpretazione, lo studente sarà in grado di integrare e riarticolare, nel segno della complessità, le proprie conoscenze in merito alla letteratura e di gestirle con rigore e con passione, così come si conviene a una materia che non chiede di essere neutra, inerte, opaca, ma si propone, grazie allo spessore culturale dei suoi testi, come un snodo dialettico fra memoria e immaginario.

Programma

La complessità e la multiformità dell’opera di Pasolini viene passata al setaccio di quelle vecchie e nuove ipotesi critiche che riscontrano, già prima della fine del secondo conflitto mondiale, il perseguimento di Pasolini di una via originale alla poesia con la valorizzazione della tradizione dialettale, e in seguito lo sviluppo di una ricerca che, oltrepassando i confini della letteratura, si inerpica lungo i sentieri imposti dalla nuova società della comunicazione di massa (dal saggismo giornalistico, al cinema al teatro).

La “modernità” di Pasolini viene messa in relazione con i difficili anni del dopoguerra e della ricostruzione, cui subito segue un disincanto radicale nei confronti dei meccanismi bloccati della politica italiana. In tal senso essa diventa la cifra problematica di un Novecento che fa i conti con la fragilità che, rispetto ai secoli precedenti, lo contraddistingue, esponendolo alle contraddizioni di ogni narrazione storicizzante e canonizzante.  

Eventuali Propedeuticità

Nessuna

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Obiettivo del corso è consentire allo studente (a) una capacità di integrare le conoscenze e di gestire la complessità delle questioni affrontate nel quadro di un orizzonte storico-culturale e critico-letterario europeo, nonché di formulare giudizi sulla base dell'apprendimento e della riflessione sulle metodologie critiche maturate nel corso del Novecento (dallo storicismo agli studi di genere e interculturali), includendo la riflessione sulle responsabilità sociali ed etiche del testo letterario collegate all’applicazione delle loro conoscenze e giudizi; quindi (b) la possibilità di comunicare in modo chiaro e privo di ambiguità le argomentazioni ed eventualmente le conclusioni (ammesso che sia possibile concludere), compresa la ratio ad esse sottese, ad interlocutori sia specialisti sia non specialisti; infine, (c) l'abilità a sviluppare quelle capacità di critica e di didattica che consente di continuare a studiare autonomamente, in vista dell'eventuale proseguimento degli studi o di qualsiasi applicazione professionale.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Nessuna


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali; analisi di film e materiali audiovisivi; discussioni in classe dei testi utilizzati; seminari di approfondimento degli argomenti del corso; laboratorio. 

Obblighi

E' richiesto un buon quadro di partenza della letteratura italiana, della sua periodizzazione, delle maggiori questioni, e delle forme e dei generi letterari, così come prescritto nel corso di letteratura italiana moderna e contemporanea della triennale.

Per poter sostenere l’esame da frequentanti, gli studenti devono frequentare almeno l'80 % delle lezioni e tutte le attività seminariali incluse nella somma delle ore del corso. In alternativa contattare il docente.

Testi di studio

Letteratura di riferimento

La meglio gioventù (1954) – Ragazzi di vita (1955) – La ceneri di Gramsci (1957) – Una vita violenta (1959) – Passione e ideologia (1960) – Accattone (1961) – La religione del mio tempo (1961) – Mamma Roma (1962) – Il sogno di una cosa – La ricotta (1963) – Il Vangelo secondo Matteo (1964) – Poesia in forma di rosa (1964) – Alì dagli occhi azzurri – Uccellacci e uccellini (1966) – La terra vista dalla luna (1967) – Edipo Re (1967) – Che cosa sono le nuvole (1968) – Teorema (1968) – Porcile (1969) – Medea (1969) – Appunti per un’Orestiade africana (1970) – Il Decameron (1971) – La mura di Sana’a (1971) – Trasumanar e organizzar (1971) – I racconti di Canterbury (1972) –Empirismo eretico (1972) –  Il fiore delle Mille e una Notte (1974) – Sarò o le 120 giornate di Sodoma (1975) – La Divina Mimesis (1975) – Scritti corsari (1975) – La nuova gioventù (1975) – Lettere luterane (1976) – Descrizioni di descrizioni (1979) – Amado mio (1982) – Teatro (Calderón, Affabulazione, Pilade, Porcile, Orgia, Bestia da stile) (1988) – Petrolio (1992)  

Bibliografia critica

Roberto Carnero, Morire per le idee. Vita letteraria di Pier Paolo Pasolini, Bompiani, Milano 2022

Marco Antonio Bazzocchi, Alfabeto pasoliniano, Carocci, Roma 2022.

Modalità di
accertamento

Colloquio d'esame orale.

Gli studenti saranno valutati attraverso i seguenti criteri: (1) conoscenza degli argomenti, (2) capacità di ragionare appropriatamente sugli argomenti proposti al colloquio, (3) capacità di esporre gli argomenti con proprietà di linguaggio.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Contattare docente

Obblighi

Contattare docente

Testi di studio

Contattare docente

Modalità di
accertamento

Colloquio d'esame orale.

Gli studenti saranno valutati attraverso i seguenti criteri: (1) conoscenza degli argomenti, (2) capacità di ragionare appropriatamente sugli argomenti proposti al colloquio, (3) capacità di esporre gli argomenti con proprietà di linguaggio.

Note

Si ritiene opportuno rammentare che fotocopiare un libro in commercio è un reato secondo la legge n. 633 del 22 aprile del 1941, modificata dal Decreto Legislatico n. 68/2003, fatto salvo l'uso personale delle fotocopie nei limiti del 15% del volume. L'infrazione di questa legge comporta sanzioni amministrative.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 31/08/2022


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2023 © Tutti i diritti sono riservati

Top