Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


IL LINGUAGGIO DELLA FILOSOFIA NELLA GRECIA ANTICA

A.A. CFU
2007/2008 5
Docente Email Ricevimento studenti
Liana Lomiento Dopo le lezioni.

Assegnato al Corso di Studio

Filologia e tradizione classica (15/S) Teorie della conoscenza, della morale, della comunicazione (18/S) Scienze archivistiche, librarie e dell’informazione documentaria (5/S) Lettere (5) Filosofia (29) Scienze dei beni culturali (13)
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si concentra sull’esposizione platonica del problema della correttezza ‘naturale’ dei nomi e in generale del rapporto tra i nomi e le cose così come esso è presentato nel Cratilo.

Programma

La lettura (in traduzione italiana) del Cratilo farà da guida a una serie di riflessioni sul problema, così come esso è concepito e trattato in Platone (con riferimenti al pensiero pre-platonico), della aderenza dei nomi alla natura della cosa designata ovvero alla loro correttezza convenzionale, insita nell’accordo pattuito dai vari gruppi umani nell’uso sociale.

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali.

Testi di studio

Il testo di riferimento per la lettura del dialogo sarà Platone. Cratilo, Introduzione e note di C. Licciardi, Rizzoli, Milano 1989 (e successive ristampe).

Si richiede inoltre la lettura del volume di M. Luisa Gatti, Etimologia e filosofia. Strategie comunicative del filosofo nel “Cratilo” di Platone, Vita e Pensiero, Milano 2006 e di uno a scelta dei seguenti saggi:
M. Buccellato, ‘La retorica sofistica negli scritti di Platone, IV: il Cratilo e l’interesse dottrinale della questione onomatologica’, Rivista Critica di Storia della Filosofia 8, 1953, pp. 14-35;
G. Fano, ‘Il problema dell’origine e della natura del linguaggio nel “Cratilo” platonico’, Giornale di Metafisica 10, 1955, 307-320;
G. Genette, ‘L’eponymie du nom ou le cratylisme de Cratyle’, Critique 28, 1972, 1019-1044; 
R.H. Weingartner, ‘Making sense of the Cratylus’, Phronesis 15, 1970, 5-25;
M. Richardson, ‘True and False Names in the Cratylus’, Phronesis 21, 1976, 135-145;
F. Aronadio, ‘Il Cratilo, il linguaggio e la sintassi dell’eidos’, Elenchos 8, 1987, 329-362.

Ulteriori indicazioni bibliografiche saranno eventualmente fornite nello svolgimento del corso. Tutti i titoli bibliografici indicati sono (o saranno resi) disponibili presso la Biblioteca dell’Istituto di Filologia Classica, Via S. Andrea, 34.

Modalità di
accertamento

Esame orale.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio

Gli studenti lavoratori che intendano sostenere l’esame concorderanno un programma alternativo con il docente, almeno due mesi prima dell’inizio delle sessioni d’esame.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 12/09/2007


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top