Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


CRITICA DANTESCA I

A.A. CFU
2010/2011 6
Docente Email Ricevimento studenti
Tiziana Mattioli

Assegnato al Corso di Studio

Storia dell'Arte (LM-89) Letteratura, Lingua e Cultura Italiana (LM-14)
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

La frequentazione assidua dei testi danteschi e l’impegno costante di una loro interpretazione, che scaturisce anche da un processo di identificazione della propria biografia su quella del poeta fiorentino, sta alla radice dei tre importanti saggi che Giovanni Pascoli dedicò all’approfondimento del pensiero dantesco: Minerva oscura, Sotto il velame, La mirabile visione. Questi saggi, che promuovono da una consentanea disposizione con la storia della Vita nuova come “libro della memoria”, rilanciano una rinnovata prospettiva di lettura allegorica della Commedia che influenzerà tutta l’interpretazione novecentesca. Facendo centro sulla componente ‘ermetica’ del testo dantesco, e su una lettura “analogico-emotiva” (Nava), Pascoli qui rifugge da una lettura fondamentalmente storica e propone, recuperando specialmente il vasto e suggestivo materiale metaforico del testo, “una fruizione simbolista dell’allegoria” riconoscendo e riflettendo in questa la sostanza della sua stessa poesia. Secondo Perugi, tale lettura allegorica è una riuscita operazione “antidecadentistica”, ovvero l’esorcizzazione, per Pascoli stesso, della  malattia morale del secolo attraverso il riscatto simbolico. Il corso si propone dunque di risalire, attraverso la lettura e l’ approfondimento dei saggi danteschi, la stessa corrente della poesia pascoliana come alternativa morale e storica e come esempio, non immediatamente compreso dai lettori contemporanei, di “una professione di fede nella libertà del volere”.

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Testi di studio

Giovanni Pascoli, Scritti danteschi, Introduzione di A. Vicinelli, Milano, Mondadori 1971

 Giuseppe Nava, Giovanni Pascoli, in Storia della Letteratura italiana, VIII, a c. di E: Malato, Roma, Salerno editrice 1999

Giovanni Capecchi, Gli scritti danteschi di Giovanni Pascoli con appendice di inediti, Introduzione di Marino Biondi, Longo, Ravenna 1997

Guido Guglielmi, Pascoli lettore di Dante, in Testi ed esegesi pascoliana, Atti del convegno di studi pascoliani. San Mauro, 23-24 maggio 1987, Bologna CLUEB 1988, pp. 75-87

Massimo Seriacopi, Per Pascoli esegeta di Dante: la "Prolusione al Paradiso", in "Rivista pascoliana" 11 (1999), pp. 105-120

IDEM, Prolegomeni della "Minerva oscura", quanto a dire, la chiave per entrare nel mistero di Dante, in "Rivista pascoliana" 13 (2001), pp. 145-153

IDEM, Sorprese dantesche in Pascoli, in "Rivista pascoliana" 17 (2005), pp. 215-227

Aida Apostolico, Progetti di poesie per Dante e figure dantesche tra gli autografi pascoliani, in "Rivista pascoliana" 20 (2008), pp. 9-23

Maurizio Perugi, Introduzione, in G. Pascoli, Opere, a c. di M. Perugi, Milano-Napoli, Ricciardi, 1980, pp. IX-XXXIX

Si precisa che i testi non più in commercio verranno resi disponibili in riproduzione.

Note

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 07/03/2011


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top