Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


STORIA DEL PENSIERO FILOSOFICO mutuato
HISTORY OF PHILOSOPHICAL THOUGHT

A.A. CFU
2021/2022 6
Docente Email Ricevimento studenti
Fabio Frosini

Assegnato al Corso di Studio

Lettere Classiche e Moderne (LM-14 / LM-15)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso mira ad offrire le competenze necessarie per confrontarsi con un testo filosofico dell’età moderna. A tal fine si intende offrire agli studenti gli strumenti per:

- un’adeguata contestualizzazione storico-sociale di un’opera filosofica dell’età moderna; 

- l’individuazione delle correnti filosofiche ed intellettuali antecedenti quella entro cui l’opera intende iscriversi e in che modo individuarle (in particolare soffermandosi sui tratti di permanenza lessicale, sulla ricorsività dei metodi argomentativi, sui condivisi obiettivi filosofici);

- individuare i tratti di originalità che contraddistinguono una singola opera dell’età moderna all’interno della tradizione di appartenenza;

- cogliere il carattere stratificato di un’opera filosofica e conseguentemente riconoscerne le criticità;

- determinare gli eventuali punti critici di un’opera filosofica dipendenti da fallacie logico-argomentative (ad es. incongruenza tra presupposti e conseguenze; petizioni di principio; eccessiva indeterminatezza semantica);

- cogliere le eventuali criticità connesse alla compresenza all’interno di un’opera di differenti tradizioni filosofiche tra loro non pienamente coerenti (anche al di là delle esplicite intenzioni dell’autore).

Programma

Denis Diderot (1713-1784) non fu solamente, insieme a D'Alembert, l'ideatore e realizzatore della Encyclopédie, ma un audace filosofo, scrittore e pensatore politico. Critico del dispotismo, fautore di una forma di democrazia radicale, Diderot si distingue per l'audacia delle sue concezioni filosofiche, ispirate a un rigoroso ma non riduttivo materialismo, e per le sue proposte in materia di etica e di estetica. Egli elaborò e diffuse le sue idee non solamente in opuscoli, dialoghi e trattati, ma anche in alcuni straordinari romanzi. Due di essi, in particolare - Le neveu de Rameu e Jacques le fataliste et son maître - esercitarono un potente influsso sul pensiero posteriore.

Il corso intende affrontare e analizzare alcune opere di Diderot dal punto di vista dell'intreccio della dimensione più strettamente metafisica con quella politica e letteraria.

1. Introduzione al corso. La vita di un uomo del terzo stato

2. Pensieri filosofici e Aggiunte ai pensieri filosofici

3. Lettera sui ciechi ad uso di coloro che vedono

4. Interpretazione della natura

5. Il sogno di D'Alembert

6. Jacques il fatalista e il suo padrone

7. Il nipote di Rameau

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione

- Conoscenza del peso rivestito dal contesto politico-sociale nell’elaborazione di teorie filosofiche dell’età moderna;

- Capacità di individuare i tratti specifici tra modelli alternativi di argomentazione filosofica all’interno di una condivisa tradizione filosofica, politica e culturale.   

 Conoscenza e capacità di comprensione applicate

- Lo studente sarà in grado di padroneggiare gli essenziali strumenti teorici e lessicali per un’autonoma lettura e interpretazione di un’opera filosofica dell’età moderna;

- Lo studente sarà in grado di valorizzare il ruolo di una corretta contestualizzazione di carattere anche storico-sociale per un’adeguata intelligibilità di testi dell’epoca moderna.

 Autonomia di giudizio

- Lo studente avrà sviluppato sufficiente abilità critica per individuare le dissonanze tra singole opere filosofiche e la tradizione entro cui esse intendono iscriversi;

- Lo studente avrà sviluppata un’autonoma capacità di giudicare le contraddizioni e i ragionamenti carenti entro un’argomentazione di carattere filosofico.

 Abilità comunicative

- Lo studente avrà acquisito gli elementi necessari per presentare ad un pubblico, eventualmente anche non specialista, i tratti essenziali di un’opera filosofica dell’età moderna, con particolare riferimento al contesto storico, alle peculiarità lessicali e argomentative entro una determinata tradizione filosofica, alle contraddizioni e carenze sotto il profilo logico-argomentativo.     

 Capacità di apprendere

- Al completamento del corso lo studente avrà acquisito gli strumenti necessari per uno studio autonomo di un’opera filosofica dell’età moderna;

- Lo studente sarà in grado di comprendere l’importanza dei lessici filosofici, di eventuali materiali di carattere anche extra-filosofico per approfondire il contesto politico-culturale entro cui le opere sorgono, per indirizzarsi così in maniera indipendente verso i necessari approfondimenti bibliografici.  

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali.

Testi di studio

D. Diderot, Scritti filosofici, a cura di P. Rossi, Milano, SE, 2016.

D. Diderot, Il nipote di Rameau. Jacques il fatalista, a cura di L. Binni, Milano, Garzanti, 2019.

Parte generale:

M. Mori, Storia della filosofia moderna, Roma-Bari, Laterza, 2007, capp. 14, 15 e 18.

Parte monografica:

P. Quintili, Illuminismo ed enciclopedia, Roma, Carocci, 2005

Denis Diderot a trecento anni dalla nascita. Atti della Giornata di studi, 6 dicembre 2013, Collegio Ghislieri Pavia, a cura di Antonio Gurrado, Como, Ibis, 2015

Ulteriori testi per approfondimenti:

C. Duflo, Diderot du matérialisme à la politique, Paris, CNRS éd., 2013

C. Duflo, Diderot philosophe, Paris, Champion, 2013

A. Ibrahim, Diderot: un matérialisme éclectique, Paris, Vrin, 2010

D. Lecourt, Diderot. Passions, sexe, raison, Paris, PUF, 2013

Lumières, matérialisme et morale. Autour de Diderot, textes réunis en hommage à Jean-Claude Bourdin, sous la direction de Colas Duflo, Paris, Publications de la Sorbonne, 2016

P. Quintili, Materialismes et Lumieres : philosophies de la vie, autour de Diderot et de quelques autres 1706-1789,  Paris, Honoré Champion, 2009

J. Starobinski, Diderot, un diable de ramage, Paris, Gallimard, 2012

Modalità di
accertamento

Esame orale.

L’accertamento dell’apprendimento prevede un colloquio orale. Il colloquio d’esame verte sulla lettura e il commento di singoli passi dai due testi d’esame. Lo studente deve dimostrare di sapere cogliere i problemi teorici fondamentali dei singoli passi e contestualizzarli all’interno dell’opera, facendo anche riferimento alla letteratura secondaria.

Una particolare attenzione viene attribuita alla capacità espositiva con lessico appropriato.

È auspicabile un approccio critico alle teorie studiate. Viene valutata positivamente la capacità di rielaborazione personale e di comparazione fra i vari autori studiati.

Criteri di valutazione:

- Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: un’esposizione chiara e con proprietà di linguaggio dei testi d’esame; la capacità di collegare le diverse posizioni degli autori studiati; il possesso di buone capacità critiche e di approfondimento.

- Daranno luogo a valutazioni discrete: un’esposizione chiara, sebbene mnemonica, dei testi d’esame; una discreta capacità di collegare le varie teorie; il possesso solo discreto di capacità critica e di linguaggio appropriato.

- Daranno luogo a valutazioni sufficienti: una conoscenza minimale dei testi d’esame; una capacità generica di collegare le varie teorie studiate; il possesso di un linguaggio solo sufficientemente appropriato.

- Daranno luogo a valutazioni negative: scarsa conoscenza dei testi d’esame; evidenti lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Gli studenti non frequentanti dovranno studiare i testi elencati sotto "Testi di studio". In sostituzione delle ore di lezione (36) è previsto, oltre allo studio di un libro di letteratura critica in più rispetto al programma per studenti frequentanti, anche la stesura di un breve testo (tra 10.000 e 20.000 caratteri) - basato sullo studio del libro di Mori, Storia della filosofia moderna - su uno dei seguenti argomenti:

1) Il progetto dell'Enciclopedia: arti e mestieri, e una nuova concezione del mondo

2) Tolleranza religiosa e governo politico: Voltaire, Rousseau, Montesquieu

3) L'illuminismo italiano: caratteristiche e protagonisti

4) Filosofia e religione nell'illuminismo tedesco: Lessing, Hamann, Jacobi

5) Poesia e filosofia in Hölderlin e Novalis

6) La concezione della storia e della civiltà: Herder, Goethe, Schiller e Humboldt.

Il testo dovrà essere inviato al docente con congruo anticipo rispetto alla data dell'esame.

Obblighi

Gli studenti non frequentanti sono tenuti a mettersi in contatto con il docente con un congruo anticipo rispetto alla data stabilita per sostenere l'esame.

Testi di studio

D. Diderot, Scritti filosofici, a cura di P. Rossi, Milano, SE, 2016.

D. Diderot, Il nipote di Rameau. Jacques il fatalista, a cura di L. Binni, Milano, Garzanti, 2019.

Parte generale:

M. Mori, Storia della filosofia moderna, Roma-Bari, Laterza, 2007, capp. 14, 15 e 18.

Parte monografica:

P. Quintili, Illuminismo ed enciclopedia, Roma, Carocci, 2005

Denis Diderot a trecento anni dalla nascita. Atti della Giornata di studi, 6 dicembre 2013, Collegio Ghislieri Pavia, a cura di Antonio Gurrado, Como, Ibis, 2015

Ulteriori testi per approfondimenti:

C. Duflo, Diderot du matérialisme à la politique, Paris, CNRS éd., 2013

C. Duflo, Diderot philosophe, Paris, Champion, 2013

A. Ibrahim, Diderot: un matérialisme éclectique, Paris, Vrin, 2010

D. Lecourt, Diderot. Passions, sexe, raison, Paris, PUF, 2013

Lumières, matérialisme et morale. Autour de Diderot, textes réunis en hommage à Jean-Claude Bourdin, sous la direction de Colas Duflo, Paris, Publications de la Sorbonne, 2016

P. Quintili, Materialismes et Lumieres : philosophies de la vie, autour de Diderot et de quelques autres 1706-1789,  Paris, Honoré Champion, 2009

J. Starobinski, Diderot, un diable de ramage, Paris, Gallimard, 2012

Modalità di
accertamento

Esame orale (70% del voto) e tesina scritta (30% del voto).

L’accertamento dell’apprendimento prevede un colloquio orale. Il colloquio d’esame verte sulla lettura e il commento di singoli passi dai due testi d’esame. Lo studente deve dimostrare di sapere cogliere i problemi teorici fondamentali dei singoli passi e contestualizzarli all’interno dell’opera, facendo anche riferimento alla letteratura secondaria.

Una particolare attenzione viene attribuita alla capacità espositiva con lessico appropriato.

È auspicabile un approccio critico alle teorie studiate. Viene valutata positivamente la capacità di rielaborazione personale e di comparazione fra i vari autori studiati.

Criteri di valutazione:

- Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: un’esposizione chiara e con proprietà di linguaggio dei testi d’esame; la capacità di collegare le diverse posizioni degli autori studiati; il possesso di buone capacità critiche e di approfondimento.

- Daranno luogo a valutazioni discrete: un’esposizione chiara, sebbene mnemonica, dei testi d’esame; una discreta capacità di collegare le varie teorie; il possesso solo discreto di capacità critica e di linguaggio appropriato.

- Daranno luogo a valutazioni sufficienti: una conoscenza minimale dei testi d’esame; una capacità generica di collegare le varie teorie studiate; il possesso di un linguaggio solo sufficientemente appropriato.

- Daranno luogo a valutazioni negative: scarsa conoscenza dei testi d’esame; evidenti lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.

Note

Il docente del corso verrà indicato prima dell'inizio del secondo semestre

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 24/12/2021


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2022 © Tutti i diritti sono riservati

Top