Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


FISICA
PHYSICS

A.A. CFU
2021/2022 6
Docente Email Ricevimento studenti
Gianluca Maria Guidi Il ricevimento si terrà subito dopo la seconda lezione settimanale.
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese Francese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Scienze Motorie, Sportive e della Salute (L-22)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso di Fisica si prefigge di fornire agli studenti gli elementi del metodo scientifico e l'approccio formale alla risoluzione quantitativa dei problemi tecnico-scientifici. L’obbiettivo è di fornire le conoscenze generali delle fisica classica e l’applicazione delle sue leggi, attraverso lo studio delle grandezze fisiche e la loro misura, i fondamenti della meccanica, dell’idrostatica, della termodinamica e dell’elettrostatica. Il programma è integrato da molteplici esempi esplicativi con particolare riguardo agli argomenti relativi alle applicazioni di interesse nel campo di attività delle Scienze Motorie.  

Programma

1. Unità di misura 1.1 Le grandezze fisiche 1.2 Sistemi di unità di misura 1.3 Conversione tra unità di misura 1.4 Analisi dimensionale 2. Scalari e vettori 2.1 Definizioni geometriche e analitiche 2.2 Proiezione di un vettore su una direzione assegnata 2.3 Addizione e sottrazione di vettori 2.4 Prodotto scalare e vettoriale MECCANICA 3. Cinematica 3.1 Legge oraria 3.2 Velocità media e velocità istantanea 3.3 Accelerazione media e istantanea 3.4 Moto rettilineo uniforme 3.5 Moto uniformemente accelerato 3.6 Moto di caduta libera 3.7 Moto in due dimensioni 3.8 Moto di un proiettile 3.9 Moto circolare uniforme: accelerazione centripeta  4. Leggi della dinamica 4.1 Primo principio della dinamica: stato di quiete e moto rettilineo uniforme 4.2 Secondo principio della dinamica: forza come causa di variazioni del moto 4.3 Legame tra forza e accelerazione, concetto di massa 4.4 Il principio di azione e reazione 5. Esempi di Forze  5.1 Legge di gravitazione universale 5.2 Forza di gravità in prossimità della superficie terrestre 5.3 Relazione fra massa e peso, accelerazione di gravità 5.4 Forza normale 5.5 Forza elastica: legge di Hooke 5.6 Attrito e resistenza dell’aria 6. Applicazioni delle leggi della meccanica 6.1 Piano inclinato 7. Lavoro ed energia cinetica 7.1 Lavoro come prodotto scalare fra forza e spostamento 7.2 Energia cinetica 7.3 Teorema dell'energia cinetica 8. Energia potenziale e conservazione dell'energia 8.1 Forze conservative e non conservative 8.2 Energia potenziale 8.3 Energia potenziale gravitazionale 8.4 Energia potenziale elastica 8.5 Conservazione dell’energia meccanica 9. Dinamica dei corpi rigidi 9.1 Definizione di corpo rigido 9.2 Moto di traslazione e centro di massa 9.3 Moto di rotazione e momento di una forza 9.4 Equilibrio dei corpi rigidi 9.5 Energia cinetica di traslazione e rotazione 9.6 Momento di inerzia 9.7 Momento angolare IDROSTATICA 10 Fluidi 10.1 Stati di aggregazione della materia 10.2 Densità e Pressione 10.3 Legge di Stevino 10.4 Principio di Pascal: leva idraulica 10.5 Principio di Archimede TERMODINAMICA 11. Punto di vista macroscopico 11.1 Sistemi termodinamici 11.2 Variabili di stato 11.3 Equilibrio termico 11.4 Principio zero della termodinamica 11.5 Definizione della temperatura 11.6 Scale di temperatura 11.7 Concetto di "zero assoluto" 11.8 Dilatazione termica 11.9 Gas perfetti 11.10 Equazione di stato dei gas perfetti 12. Punto di vista microscopico 12.1 Teoria cinetica dei gas perfetti 12.2 Interpretazione cinetica della temperatura e della pressione 12.3 Energia interna 12.4 Teorema dell’equipartizione dell’energia 13. I principio della termodinamica 13.1 Definizione di calore 13.2 Transizioni di fase 13.3 I principio della termodinamica: bilancio di calore, lavoro ed energia interna 13.4 Trasformazioni termodinamiche: isoterme, adiabatiche, isocore, isobare. L'espansione libera 13.5 Definizione di entalpia 14 II principio della termodinamica: ordine e disordine 14.1 Trasformazioni reversibili e irreversibili 14.2 II principio negli enunciati di Kelvin-Plank e Clausius 14.3 Rendimento dei motori termici: ciclo di Carnot 14.4 Definzione di entropia 14.5 Direzione spontanea delle trasformazioni: l'energia libera di Gibbs ELETTROSTATICA 15. Carica elettrica 15.1 Definizione di carica elettrica 15.2 Conduttori e isolanti 15.3 Forza di Coulomb 16. Campo elettrostatico 16.1 Definizione di campo elettrostatico 16.2 Linee di campo 16.3 Campo uniforme 16.4 Campo di una carica puntiforme 16.5 Legge di Gauss 17. Potenziale elettrostatico 17.1 Energia potenziale elettrica 17.2 Differenza di potenziale 17.3 Potenziale in un campo elettrostatico costante 17.4 Potenziale associato ad una carica puntiforme 18.1 Capacitori e capacità

Eventuali Propedeuticità

-

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente dovrà conoscere le principali leggi della Fisica, in particolare nei campi della meccanica del punto materiale, del corpo rigido e dei fluidi. Dovrà aver appreso le basi dell'elettrostatica, del magnetismo e dell'elettrodinamica. 
Conoscenza e capacità di comprensione applicate: lo studente dovrà essere in grado di applicare le leggi della Fisica a problemi reali, e risolvere semplici problemi in modo sia qualitativo che quantitativo.
Autonomia di giudizio: lo studente dovrà essere in grado di valutare autonomamente la plausibilità del risultato di un calcolo, sia sulla base della correttezza delle unità di misura, sia mediante considerazioni analogiche e di buon senso scientifico.
Abilità comunicative: lo studente dovrà acquisire un linguaggio scientifico corretto, compreso l'uso appropriato delle unità di misura.
Capacità di apprendere: lo studente sarà in grado di approfondire concetti specifici, non presentati durante il corso, su testi scientifici a indirizzo non specialistico.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

-


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali ed esercitazioni.

Obblighi

La frequenza è fortemente consigliata.

Testi di studio

Ketsen e Tauck, Fondamenti di Fisica-Volume 1 Meccanica, Termodinamica, Onde, Elettromagnetismo, Casa Editrice Zanichelli

Halliday, Resnick e Walker, Fondamenti di Fisica. Meccanica e Termologia, Casa Editrice Ambrosiana

Modalità di
accertamento

Prova scritta e orale. La prova scritta consiste in un test a scelta multipla e domande aperte e si intende superato quando viene raggiunta una votazione di 18/30. La prova orale verterà sulla discussione del test scritto e sull'esposizione degli argomenti svolti nel corso.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Si consiglia di contattare il docente. Il programma, il materiale didattico e le modalità di accertamento sono i medesimi, sia per gli studenti frequentanti che per quelli non frequentanti.

Testi di studio

Ketsen e Tauck, Fondamenti di Fisica-Volume 1 Meccanica, Termodinamica, Onde, Elettromagnetismo, Casa Editrice Zanichelli

Halliday, Resnick e Walker, Fondamenti di Fisica. Meccanica e Termologia, Casa Editrice Ambrosiana

Modalità di
accertamento

Prova scritta e orale. La prova scritta consiste in un test a scelta multipla e domande aperte e si intende superato quando viene raggiunta una votazione di 18/30. La prova orale verterà sulla discussione del test scritto e sull'esposizione degli argomenti svolti nel corso.

Note

Basi di matematica
I concetti sotto elencati, che vengono proposti durante il precorso e in parte richiamati durante il corso, sono necessari per poter seguire le lezioni con profitto: 

- Algebra: equazioni di primo e secondo grado a una incognita. Sistema di equazioni di primo grado a due incognite.

- Geometria: rette, segmenti, angoli. Triangolo rettangolo e teorema di Pitagora. Area e volume.

- Trigonometria: funzioni seno e coseno. Relazione fra lunghezza dell'ipotenusa e lunghezza dei cateti in un triangolo rettangolo. 

- Sistema di riferimento cartesiano, uso delle coordinate per rappresentare la posizione di un punto nel piano e nello spazio. 

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 20/09/2021


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top