Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO
PUBLIC LAW INSTITUTIONS

A.A. CFU
2021/2022 9
Docente Email Ricevimento studenti
Federico Losurdo Il ricevimento sarà possibile alla fine delle lezioni o su appuntamento, inviando una email a federico.losurdo@uniurb.it
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese Tedesco
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Scienze Politiche, Economiche e del Governo (L-36)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

L’insegnamento di Istituzioni di Diritto Pubblico si prefigge l’obbiettivo di offrire agli studenti le categorie ermeneutiche e gli strumenti metodologici per la comprensione dei principali istituti del diritto pubblico italiano. A partire da un inquadramento teorico dell'ordinamento giuridico, delle forme di Stato e di governo, delle fonti del diritto e dei diritti fondamentali, si procederà ad uno studio sistematico della Costituzione Repubblicana, tenendo costantemente conto degli sviluppi del diritto vivente e delle interazioni sempre più forti con l'ordinamento dell'Unione europea. Un capitolo del corso sarà dedicato ad approfondire le dirompenti implicazioni costituzionali derivanti dallo stato di emergenza pandemica, specie sull forma di stato, la forma di governo e il delicato equilibrio tra diritti e doveri.

Programma

1) Le regole e l'ordinamento giuridico (diritto naturale, positivismo giuridico); la costituzione e l'ordinamento costituzionale.

2) Gli elementi dello Stato: popolo, territorio e sovranità. Le limitazioni giuridiche e fattuali alla sovranità dello Stato

3) Forme di Stato e forme di Governo.

4) L’ordinamento internazionale e i rapporti con l’ordinamento interno. Organizzazione e funzionamento dell'ONU

5) L’ordinamento europeo: storia dell’integrazione europea; le istituzioni dell’UE; i principi strutturali dell'UE; i rapporti con l’ordinamento italiano.

6) Le Fonti del diritto italiano e dell’Unione europea.

7)  I diritti fondamentali nella Costituzione Repubblicana e nella Carta dei diritti fondamentali dell’UE. I doveri costituzionali

8) La sovranità popolare, il referendum e i sistemi elettorali.

9) Il Parlamento: storia, composizione e funzioni.

10) Il Presidente della Repubblica: elezione e attribuzioni.

11) Il Governo: organizzazione e funzioni.

12) Gli ordinamenti regionali: le origini, l’autonomia statutaria, legislativa, amministrativa e finanziaria delle Regioni.

13) L’ordinamento degli enti locali: Comuni, Province e Città metropolitane.

14) Le pubbliche amministrazioni.

15) Il potere giurisdizionale. I principi costitituzionali in materia di giurisdizione.

16) La giustizia costituzionale e le funzioni della Corte costituzionale

17)  Stato costituzionale ed emergenza pandemica

Eventuali Propedeuticità

Nessuna

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

1) Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà acquisire una conoscenza piena degli istituti fondamentali del diritto pubblico. Dovrà dimostrare la capacità di comprendere la materia, tanto con riguardo alle fonti del diritto quanto all'organizzazione istituzionale repubblicana (knowledge and understanding)

2) Conoscenza e capacità di comprensione applicate: Lo studente dovrà raggiungere una approfondita conoscenza degli organi costituzionali e dei loro reciproci rapporti istituzionali. Lo studente saprà applicare le norme dell'ordinamento costituzionale e comprenderà le fonti del diritto e la giurisprudenza costituzionale, con riferimenti a contesti concreti e specifici, individuando, interpretando ed applicando le norme che, di volta in volta, concorrono a caratterizzare il caso di specie (applying knowledge and understanding).

3) Autonomia di giudizio: Lo studente dovra acquisire una adeguata comprensione dei riflessi delle politiche statali sugli ordinamenti decentrati della repubbica e dei rapporti tra ordinamento europeo ed interno. Lo studente dovrà dimostrare di saper interpretare le norme dell'ordinamento giuridico interno anche nei suoi rapporti con quello sovranazionale. Lo studente dovrà, altresÌ, integrare le conoscenze acquisite con i riferimenti alle prassi e al c.d. soft law. (making judgements).

4) Abilità comunicative: Lo studente dovrà essere capace di intervenire in un dibattito in classe, sostenendo le proprie argomentazioni anche con riguardo a casi discussi in aula.

5) Capacità di apprendere: Lo studente dovrà essere in grado di interpretare autonomamente le fonti del diritto e la giurisprudenza costituzionale, anche mediante un costante aggiornamento delle competenze acquisite (learning skills).

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Al fine di agevolare l'apprendimento, saranno promosse iniziative seminariali legate all'attualità politico-costituzionale italiana ed europea.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Il corso si svolgerà principalmente attraverso lezioni frontali nelle quali si stimolerà la partecipazione attiva e critica degli studenti, in specie con la discussione in aula, a seguito della illustrazione dei singoli istituti.

Obblighi

Frequenza ad almeno tre quarti delle ore di lezione. Studio dei testi di riferimento. Lettura attenta della Costituzione repubblicana e della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea.

Testi di studio

1) A. Barbera, C. Fusaro, Corso di diritto pubblico, Bologna, Il Mulino, ult. ed.

[N.B. È escluso l'ultimo capitolo. Per quanto concerne il capitolo XIII, Le Pubbliche amministrazioni, solo il paragrafo 4 concernente i principi costituzionali in materia di PA]

2) A. Cantaro, Postpandemia. Pensieri (meta)giuridici, Torino, Giappichelli, 2021.

Modalità di
accertamento

Prova orale. Tale modalità di accertamento consente di valutare nel modo più completo, oltre che la capacità comunicativa dello studente, l'acquisizione delle capacità analitiche e critiche richieste allo studente in considerazione della complessità delle tematiche e delle argomentazioni oggetto del corso di cui deve dimostrare la conoscenza e la comprensione.

 I criteri di valutazione e i punteggi sono determinati secondo la seguente scala:

  • meno di 18/30: livello di competenza insufficiente. ll candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 18-20/30: livello di competenza sufficiente. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 21-23/30: livello di competenza pienamente sufficiente. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;
  • 24-26/30: livello di competenza: buono. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;
  • 27-29/30: livello di competenza molto buono. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;
  • 30-30 e lode: livello di competenza eccellente. Il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”.
Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio

1) A. Barbera, C. Fusaro, Corso di diritto pubblico, Bologna, Il Mulino, ult. ed.

2) A. Cantaro, Postpandemia. Pensieri (meta)giuridici, Torino, Giappichelli, 2021.

Modalità di
accertamento

Prova orale. Tale modalità di accertamento consente di valutare nel modo più completo, oltre che la capacità comunicativa dello studente, l'acquisizione delle capacità analitiche e critiche richieste allo studente in considerazione della complessità delle tematiche e delle argomentazioni oggetto del corso di cui deve dimostrare la conoscenza e la comprensione.

 I criteri di valutazione e i punteggi sono determinati secondo la seguente scala:

  • meno di 18/30: livello di competenza insufficiente. ll candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 18-20/30: livello di competenza sufficiente. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 21-23/30: livello di competenza pienamente sufficiente. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;
  • 24-26/30: livello di competenza: buono. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;
  • 27-29/30: livello di competenza molto buono. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;
  • 30-30 e lode: livello di competenza eccellente. Il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”.
Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Note

The student can request to sit the final exam in English with an alternative bibliography.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 18/01/2022


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top