Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


GESTIONE INTERNAZIONALE DEGLI APPROVVIGIONAMENTI - SEDE DI FANO

A.A. CFU
2008/2009 5
Docente Email Ricevimento studenti
Oscar Marchisio

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Internalizzazione per le PMI vuol dire sempre di più “internalizzare” il mercato-mondo a tutti i processi aziendale. Per questo la lettura dei processi di delocalizzazione produttiva e l’analisi della mappa geo-territoriale della forma impresa diventano le leve strategiche nella concorrenza globale. La catena del valore diventa quindi la chiave per l’impresa entro cui focalizzare le “rotture” geografiche e le valutazioni attinenti sia ai costi-ricavi sia al peso delle opportunità qualitative della geo-politica. Il make or buy di un componente non è dunque solamente un problema quantitativo di costo ma concerne la capacità d’apprendimento da parte del sistema sociale dell’impresa di progettare e seguire la catena logistica. Il governo della delocalizzazione produttiva diventa non solo un fattore di costo ma il decentramento e l’approvvigionamento connesso diventa un sub-sistema strategico e determinante per la sopravvivenza. Questo dispositivo innovativo interessa la catena logistica, il sistema fiscale finanziario, i differenziali istituzionali e del mercato del lavoro e poi le architetture ed i costi d’integrazione. Il corso vuole preparare lo studente ad una valutazione dei processi decisionali connessi ai fattori di geo-politica della sub-fornitura secondo gli specifici settori ed il peso dei diversi brands. Mappa dei brands, sistema delle PMI e geografia della filiera diventa le interazioni su cui galleggia la piattaforma socio-economica e la conseguente capacità concorrenziale. Saranno quindi analizzati diversi settori e vari cicli di mappa produttiva al fine di rappresentare le diverse e competitive filiere socio-economiche e la politica degli approvvigionamenti come variabile della filiera.

Programma

Il programma si articola in una parte metodologica e ed in una sezione dedicata a case-studies settoriali e territoriali. Nella seconda parte saranno presentati testi e materiali ed anche testimonianze dirette d'imprese. Il programma relativo alla parte del metodo si riparte in vari livelli e cioè: a) catena del valore e vantaggi competitivi del make or buy e in questa fase di cambiamento radicale del mercato dell'energia e dunque dei trasporti possono modificarsi profondamente. Questa crea un nuovo assetto della catena del valore e dei processi di delocalizzazione. Si disegna una nuova geopolitica a livello mondiale e emerge l'Asia anche come mercato del consumo e quindi un nuovo assetto del trasporto a livello mondiale;b) ciclo della logistica e costi dell'integrazione; c) diffusione della distribuzione produttiva per mix di prodotti e territori; d) gerarchia dei brands, rete produttiva e gerarchie delle piattaforme socio-economiche; e) mappa della Filiera, rete dei trasporti e ciclo degli approvvigionamenti.

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezione frontale, discussione dei case-studies e testimoni.

Testi di studio

Studenti frequentanti: 
- M. Porter, Il vantaggio competitivo, Edizioni Comunità, Milano, 1987, Capp. 3, 4 
- G. Merli, M. Loni, Co-makership, Isedi; Torino, 1997 
- P. M. Ferrando, Sub-fornitura e approvvigionamenti nell’evoluzione del sistema aziendale, Franco Angeli, Milano, 1994 
- L. Cantone (a cura di), Outsourcing e creazione del valore, Il Sole 24 ore, Milano, 2003, Capp. 1,3, 5, caso 6 - R. Perrotin, F. Calì, Il marketing d’acquisto: strategie e tattiche, Franco Angeli, 2002 
- E. Ottimo, R. Vona, Sistemi di logistica integrata, Egea, Milano, 2001, Capp. 1, 5. 
- AA. VV, Geografia dell’economia mondiale, Utet, 2002, Capp. 7, 10 - T. Vanderbilt, L’anima di gomma, industria e cultura della scarpa sportiva, Feltinelli, Milano, 2000 
- K. Ohmae, The end of the nation state, Free Press, New York, 1995 
- A. Tunisini, Supply chains e strategie di posizionamento, Carocci, Roma, 2003 
- A. Volpi, La fine della globalizzazione? Regionalismi, conflitti, popolazioni e consumi, BFS Edizioni, 2005 
- O. Marchisio (a cura di), Sistemi locali e reti lunghe, FrancoAngeli, Milano, 2006 
- I. Cocci e O. Marchisio (a cura di), Polifonica Land: La mappa dell’agroalimentare, Socialmente, Granarolo dell’Emilia (BO), 2007 
- Lucidi e testi distribuiti durante la lezione.

Modalità di
accertamento

Esame orale.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio

Studenti non frequentanti: 
- M. Porter, Il vantaggio competitivo, Edizioni Comunità, Milano, 1987, Capp. 3, 4. 
- G. Merli, M. Loni, Co-makership, Isedi, Torino, 1997. 
- E. Rullani, L. Romano (a cura di), Il postfordismo, Estaslibri, Milano, 1998, Capp. 1, 8. 
- T. Vanderbilt, L’anima di gomma, industria e cultura della scarpa sportiva, Feltrinelli, Milano, 2000. 
- P. M. Ferrando, Sub-fornitura e approvvigionamenti nell’evoluzione del sistema aziendale, Franco Angeli, 1984.
- L. Cantone, Outsourcing e creazione del valore, Il Sole 24 ore, Milano, 2003. 
- R. Perrotin, F. Calì, Il marketing d’acquisto: strategie e tattiche,Franco Angeli, 2002. 
- AA. VV., Geografia dell’economia mondiale, Utet, 2002, Capp. 7, 10 - I. Cocci e O. Marchisio (a cura di), Polifonica Land: La mappa dell’agroalimentare, Socialmente, Granarolo dell’Emilia (BO), 2007.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 23/07/2008


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top