Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


MATEMATICA GENERALE

A.A. CFU
2008/2009 11
Docente Email Ricevimento studenti
Gian Italo Bischi ogni martedì dalle 10 alle 11

Assegnato al Corso di Studio

Economia aziendale (17) Marketing e Comunicazione d'Azienda (17)
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di introdurre gradualmente gli studenti al formalismo, la terminologia e gli strumenti logici della matematica, prerequisiti indispensabili per una corretta assimilazione di molte delle discipline a contenuto economico, statistico e finanziario che lo studente dovrà affrontare nel seguito. Oltre ad abituare gli studenti all'uso pratico degli strumenti dell'algebra e del calcolo differenziale, il corso si propone di educarli a un approccio rigoroso e logicamente coerente ai problemi, attraverso il metodo logico-deduttivo tipico della matematica.La trattazione formale degli argomenti sarà preceduta da un approccio euristico e intuitivo, e per molti di essi verranno indicate le possibili applicazioni per la descrizione di sistemi e processi di tipo economico, sociale e finanziario. Le lezioni di natura più teorica saranno affiancate da esercitazioni svolte in aula e da indicazioni per guidare gli studenti nello svolgimento autonomo di esercizi.

Programma

Parte 1. Elementi introduttivi

Elementi di logica: proposizioni, connettivi logici, quantificatori. Elementi di teoria degli insiemi: operazioni fra insiemi, relazioni e funzioni.

Insiemi numerici elementari: numeri naturali, razionali. Insiemi numerabili e principio di induzione.

Elementi di calcolo combinatorio: disposizioni, permutazioni, combinazioni.

I numeri reali: modello geometrico, rappresentazione decimale, cenni alla teoria assiomatica.

Funzioni reali di variabile reale. Alcuni grafici elementari: polinomiali, razionali fratte, esponenziali, logaritmiche, circolari.

Richiami di geometria analitica del piano: equazioni di retta, parabola, iperbole, ellisse, circonferenza.

 

Parte 2. Analisi Matematica per funzioni a una variabile.

Limiti di funzioni reali di variabile reale. Continuità e teoremi globali per funzioni continue: teorema di Weierstrass, teorema di esistenza degli zeri, teorema dei valori intermedi.

Nozione di derivata e suo significato geometrico. Regole di derivazione. Teoremi del calcolo differenziale: teorema di Rolle, Lagrange, Cauchy, De L’Hospital. Polinomio di Taylor.

Studio qualitativo del grafico di funzioni: asintoti, concavità, flessi, massimi e minimi locali e globali.

Integrale e sue principali proprietà. Funzione integrale e teorema fondamentale del calcolo. Primitive elementari.

Successioni numeriche e serie numeriche. Serie geometrica. Alcuni criteri di convergenza.

Successioni definite per ricorrenza come sistemi dinamici.

 

Parte 3. Algebra lineare.

Struttura dello spazio euclideo n-dimensionale. Operazioni fra vettori, lineare indipendenza. Matrici e operazioni fra matrici. Determinante e sue proprietà. Rango di una matrice. Matrice inversa.

Sistemi di equazioni lineari: Teorema di Cramer, Teorema di Rouché-Capelli, sistemi omogenei.

Matrici simmetriche, forme quadratiche, segno delle forme quadratiche.

 

Parte 4. Analisi Matematica per funzioni a più variabili.

Funzioni di due o più variabili. Curve di livello, derivate parziali, gradiente e matrice Hessiana. Massimi e minimi liberi, classificazione dei punti critici. Funzioni omogenee. Cenni su massimi e minimi vincolati coi moltiplicatori di Lagrange.

 

Parte 5. Alcune nozioni di base per il calcolo finanziario. Capitalizzazione ed attualizzazione in regime semplice e composto; tassi di interesse e di sconto equivalenti; rendite costanti e rendite variabili; costituzione di un capitale; generalità di un piano di ammortamento

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Attività di Supporto

Sono previste due ore settimanali di esercitazioni e complementi svolte dal prof. Emanuele Peracchia


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezione frontale. Sono previste lezioni di esercitazioni.

Testi di studio

A. Guerraggio, “Matematica”, Bruno Mondadori Editore, Milano.
In alternativa:
G. C. Barozzi e C. Corradi “Matematica Generale per le Scienze Economiche”, il Mulino, Bologna.
Oppure
L. Peccati, S. Salsa e A. Squellati: “Matematica per l’Economia e l’Azienda”, EGEA, Milano.
Come ausilio per le esercitazioni:
Merlone,Peccati,Redaelli, Matematica generale (378 esercizi) ETAS libri
Castellani, Gozzi “Matematica di base per l’Economia e l’Azienda: esercizi e testi d’esame svolti” Esculapio, Bologna
M. L. Guerra e L. Sorini, “Matematica Generale. Esercizi Svolti”, Edizione Quattroventi Urbino (si può scaricare da questa pagina)

Modalità di
accertamento

L'esame consiste di due prove scritte: la prima orientata allo svolgimento di esercizi, la seconda richiede di rispondere a quesiti di carattere teorico, come definizioni, enunciati di teoremi, dimostrazioni.Il superamento della prima prova scritta, con voto non inferiore a 15/30, è necessario per essere ammessi alla seconda. Sono previste prove scritte parziali durante il corso.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio
Modalità di
accertamento

Note

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 24/09/2008


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top