Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


PRODUZIONE

A.A. CFU
2008/2009 10
Docente Email Ricevimento studenti
Francesca Maria Cesaroni L'orario di ricevimento sarà comunicato dal docente all'inizio delle lezioni. Per informazioni rivolgersi alla Segreteria dell'Istituto di Studi Aziendali della Facoltà di Economia, in Via Saffi, 42, Urbino.

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di fornire agli studenti le conoscenze relative: - alla trasformazione dei modelli produttivi (dalla produzione artigianale, alla produzione di massa, alla produzione snella);

- all’evoluzione del ruolo strategico della funzione di produzione, considerando distintamente gli aspetti relativi al contenuto ed al processo di formulazione delle strategie produttive;

- ai processi di trasformazione che hanno recentemente interessato l’assetto interno dell’area produttiva, modificata sia nelle componenti tecnologiche, che nelle componenti organizzativo-gestionali;

- alle trasformazioni che si sono manifestate nella struttura dei costi di produzione e nei sistemi informativi utilizzati ai fini della gestione e del controllo dei processi produttivi.

Programma

Prima parte - Il ruolo strategico della funzione di produzione
1. L’evoluzione dei modelli produttivi.
2. La collocazione concettuale della funzione di produzione e la sua evoluzione.
3. La fase del Production Management e l’affermazione del concetto di Manufacturing Strategy.
4. Il contenuto delle strategie produttive: dai concetti di trade-off e di focus al modello cumulativo.
5. Il processo di formulazione delle strategie produttive: dall’approccio gerarchico-sequenziale all’approccio interattivo.

Seconda parte - I processi di trasformazione dell’area produttiva
1. Le innovazioni riguardanti le tecnologie di processo. 
2. Aspetti critici nell’impiego delle nuove tecnologie flessibili. 
3. I nuovi modelli di gestione della produzione. 
4. Il modello della Lean Production: principi di base e condizioni di applicabilità.

Terza parte – Sistemi di contabilità dei costi per i nuovi contesti produttivi
1. L’impatto dei nuovi approcci produttivi sulla composizione dei costi di produzione. 
2. Perdita di rilevanza dei tradizionali sistemi di controllo di gestione 
3. I nuovi modelli di rilevazione e calcolo dei costi di produzione. 
4. L’Activity Based Costing: logica di base e modalità di impiego. 
5. Aspetti critici dell’Activity Based Costing. 
6. L’Activity Based Management. 
7. Il Target Costing. 
8. La gestione dei costi in ambienti produttivi snelli.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

  • Conoscenza e capacità di comprensione: conoscenza delle problematiche inerenti la gestione strategica della funzione di produzione e degli strumenti per il controllo e la gestione dell'ambiente produttivo;
  • Conoscenza e capacità di comprensione applicate: capacità di applicare le conoscenze acquisite e di comprendere e risolvere i problemi relativi alla gestione dei processi produttivi ed alla formulazione delle principali scelte strategiche di tipo produttivo; 
  • Autonomia di giudizio: capacità di collegare in schemi integrati e unitari le conoscenze acquisite durante il corso e di confrontarsi con problematiche reali complesse in modo autonomo e con una propria capacità di giudizio; 
  • Abilità comunicative: acquisire una capacità di comunicazione chiara ed efficace, grazie ad una buona padronanza del lessico relativo ai temi trattati durante il corso;
  • Capacità di apprendere: acquisire una buona capacità di apprendimento che consenta di affrontare anche autonomamente lo studio dei temi delle strategie produttive e dei sistemi di controllo e gestione dei processi di produzione, al fine di approfondire le conoscenze acquisite durante il corso.
  • Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

    Modalità didattiche

    Lezione frontale. Lavori di gruppo. Analisi di casi aziendali.

    Testi di studio

    - Cesaroni F., La funzione di produzione nelle piccole imprese, ASPI, Urbino, 1997 (Capp. 1-2-3-4-5-6-12).
    - Cinquini L., Strumenti per l’analisi dei costi, Giappichelli, Torino, 2003, Vol. I, Cost Accounting (solo cap. 4 - Activity based costing).
    - Miolo Vitali P. (a cura di), Strumenti per l’analisi dei costi, Vol. III, Percorsi di Cost Management, Giappichelli, Torino, 2003 (solo capp. 1-2-3-4).

    Letture integrative preparate dal docente, disponibili presso la segreteria dell’Istituto di Studi Aziendali della Facoltà di Economia, in Via Saffi, n.42, Urbino.

    Modalità di
    accertamento

    Esame orale. Per gli studenti frequentanti è previsto un appello intermedio sotto forma di prova scritta relativa al programma svolto durante il primo semestre di corso. La data di svolgimento di tale prova intermedia sarà comunicata dal docente all’inizio del corso. Durante lo svolgimento del corso gli studenti possono essere coinvolti in lavori individuali e/o di gruppo, i quali saranno considerati ai fini della valutazione finale.

    Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

    Modalità di
    accertamento

    Esame orale

    « torna indietro Ultimo aggiornamento: 22/07/2008


    Condividi


    Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


    Il tuo feedback è importante

    Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

    Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

    Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

    Posta elettronica certificata

    amministrazione@uniurb.legalmail.it

    Social

    Performance della pagina

    Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
    Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
    Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
    2021 © Tutti i diritti sono riservati

    Top